PROGETTO INFANZIA: I CAPELLI ROSSI DI TORI DI JEONG-TAEK CHAE E YEOUNG-CHEOL YOON

Buongiorno Piccoli Lettori,
chi di voi ha un rapporto di odio e amore con i propri capelli? Che ne dite allora di fare la conoscenza di Tori una simpaticissima bambina dai capelli rossi?

 



I capelli rossi di Tori
di Jeong-Taek Chae - Yeoung-Cheol Yoon



Editore: Lavieri
Prezzo: € 12,50
Pagine: 32

Ma cosa succede stamattina? Tori credeva fosse un sogno e invece… è tutto vero! I suoi capelli, una cascata di ricci rossissimi, sono fuori controllo e a scuola sembrano anche imparare più di Tori. Ecco che prendono la forma di un dinosauro nell’ora di Scienze, dell’Inghilterra nell’ora di Geografia, di Napoleone nell’ora di Storia. E domani che succederà? Tori non vorrebbe tornare a scuola, ma alla fine scoprirà che i suoi compagni di classe le vogliono bene, anche se l’hanno presa un po’ in giro. Età di lettura: da 3 anni.
Recensione


Per chi non ha i capelli ricci, mossi e impicciosi, sicuramente non può capire, come me, il disagio di Tori. Se poi ci aggiungiamo un colore che non passa assolutamente in osservato come il rosso, e dei capelli fuori controllo allora apriti cielo...

La nostra piccola protagonista è infatti disperata, i capelli sembrano aver preso vita, è inutile sistemarli tanto a quanto pare cambiano forma a seconda dell'umore e delle materie di studio: un dinosauro nell’ora di Scienze, l’Inghilterra nell’ora di Geografia e Napoleone nell’ora di Storia...


 
Chissà cosa accadrà domani durante le altre materie! Tori imbarazzata soprattutto da quello che possano aver pensato i compagni di classe, si ammala, e il giorno dopo rimane a casa. È sempre più intenzionata a non ritornare a scuola ma quando costretta, si ritrova in classe, ad attenderla ci sarà un bellissima sorpresa che non la farà sentire più emarginata e a disagio.


I capelli rossi di Tori scritta da Jeong-Taek Chae e illustrata da Young-Cheol Yoon, è un bellissimo albo che parla di disagio, vergogna e imbarazzo sentimenti però che con la forza di una mano amica, possono essere dimenticati in un attimo.
È faccile ridere delle disgrazie altrui ma credetemi, è ancora più bello riderne insieme.


Nessun commento

Powered by Blogger.