GRAPHIC NOVEL: PATRIA. CRESCERE IL TEMPO DI GUERRA DI BRUNA MARTINI

Hola readers,
oggi vi parlerò di una graphic novel o meglio una graphic memoir, molto particolare che ci mostrerà attraverso documenti, fotografie, pagelle e testimonianze, quanto sia stato complicato crescere in tempo di guerra.


Patria
Crescere il tempo di guerra
di Bruna Martini



Genere:
Graphic Novel
Editore: Becco Giallo
Prezzo: € 19,00
LINK acquisto QUI

Graziella Mapelli è una bambina costretta a crescere in fretta, in un clima dominato dalla guerra e dal rigore ideologico. La scuola, il tempo libero, le manifestazioni di paese e le trasmissioni radiofoniche, ogni aspetto della sua giovane vita contribuisce al suo lento e inesorabile processo di indottrinamento al credo fascista, fino al sorgere dei primi dubbi. Attraverso ricordi e pagelle, articoli di giornale, foto e cartoline d'epoca, la nipote Bruna Martini ricostruisce passo dopo passo l'infanzia di zia Graziella, immergendosi nell'album di famiglia che diventa, pagina dopo pagina, una preziosa indagine storica sull'intera nazione. Età di lettura: da 9 anni.
RECENSIONE

Come tutti i bambini vissuti in tempi di guerra, Graziella Mapelli è stata costretta a crescere in fretta, senza la possibilità di vivere in spensieratezza il passaggio con l'adolescenza.
Sono anni pesanti, duri e segnati dal terrore, anni dominati dal rigore ideologico. Anni in cui qualsiasi attività, a partire dalla scuola fino ad arrivare al tempo libero, sono tutti indrottinati dal credo fascista.

 


Graziella Mapelli è la primogenita di sette fratelli, una famiglia numerosa per le difficoltà del tempo, per la carenza di cibo e l'angoscia della guerra. In questa graphic novel memoir, ripercorreremo attraverso, ricordi, quaderni, ritagli di giornale e documenti, la storia di una bambina costretta ad essere educata nel credo fascista.

 


Sicuramente rispetto a tutte le graphic novel lette fino a questo momento, Patriza. Crescere il tempo di guerra è un prodotto del tutto inusuale e diverso. A parlare infatti sono soprattutto le immagini e non la parte narrativa che è abbastanza minima e addirittura in rima. Grazie a l'illustratrice Bruna Martini, nonchè la nipote di Graziella Mapelli, ripercorreremo così, insieme ai disegni a pastello e acquerello, l'importanza della propaganda del fascismo nelle scuole che attraverso mezzi multimediali si cercava di manipolare la mente.  


 

Patriza. Crescere il tempo di guerra nonostante la presenza di molte immagine, non è una lettura facile, ma è una lettura che consiglio soprattutto agli adolescenti affinchè capiscano quanto siano fortunati e che la vita non va sprecata.

Nessun commento

Powered by Blogger.