RECENSIONE: GELO NEL CUORE. A TWISTED TALE

Buongiorno readers,
oggi iniziamo questo venerdì di metà mesa con un altro bellissimo libro della collona A Twisted Tale, che vede questa volta come protagoniste, Elsa e Anna.


Gelo nel cuore
A Twisted Tale
 
                                                      
Genere: Narrativa per ragazzi
Prezzo: € 12,00
Editore: Giunti
Uscita: 1 luglio 2020

Un romanzo per conoscere Elsa e Anna, le due sorelle protagoniste di Frozen, in una veste completamente nuova. Come futura regina di Arendelle, la vita di Elsa è piena di aspettative e responsabilità, ma anche di dubbi. Sarà in grado di regnare saggiamente come hanno fatto i suoi genitori? Avrà un pretendente? E, soprattutto, che cosa significano i silenzi e le inspiegabili assenze della regina Iduna? Dopo la morte tragica dei suoi genitori, Elsa fa un'altra sconvolgente scoperta. Quando è molto emozionata o preoccupata può creare gelo e ghiaccio dalle mani e sa perché abbia questo strano e incontrollabile potere. Il giorno dell'incoronazione, la Principessa trova una lettera che apre una porta su un passato dimenticato. Elsa non è la sola principessa di Arendelle: ha una sorella. Nessuno si ricorda di lei, però, o sa dove sia finita. Elsa deve scoprire la verità, ma è così turbata che scatena una vera e propria tempesta su tutto il regno. In piena estate, Arendelle si ricopre di neve e sembra avvolta da una maledizione. La principessa fugge terrorizzata, lasciando il governo nelle mani del principe Hans, un giovane nobile che dice di amarla e di volerla sposare e invece, nel fondo del cuore, nutre ben altri sentimenti. Nel frattempo, in un villaggio sui monti, anche Anna, una ragazza vivace e piena di iniziativa, comincia ad avere degli strani ricordi e a sentirsi inspiegabilmente attratta da Arendelle. Convince il giovane Kristoff, un simpatico venditore di ghiaccio, a sfidare la tormenta e a portarla al castello. Sente di poter aiutare la principessa fuggita e cancellare la maledizione che avvolge il regno. Ai due giovani si affianca ben presto un pupazzo di neve parlante di nome Olaf... Età di lettura: da 10 anni.
RECENSIONE

Ed eccomi qui con un'altra uscita realizzata grazie alla collaborazione tra la Giunti Editore e la Disney, in cui i classici Disney rivivono in una versione inedita, ricca di mistero, emozione e avventura, perfetta per evidenziare lo spessore emotivo dei protagonisti e portare alla luce anche i lati più nascosti della loro personalità. 


Le protagoniste di questa nuova avventura "Gelo nel cuore", sono le nostre amate Anna e Elsa che, rispetto al cartone Disney, Frozen, in questa versione, sono state separate quando ancora erano piccole a causa di una maledizione che ha privato entrambe del ricordo di avere una sorella. Tra l'altro Anna se si dovesse avvicinare troppo ad Elsa, prima che i suoi ricordi affiorino,, rischierebbe di morire congelata. 
Proprio per questo motivo, i genitori hanno deciso di separare le due sorelle, tenendo con se la primogenita, Elsa, affinchè il suo potere potesse essere controllato e far crescere Anna in un villaggio lontano da Arendelle.


I genitori delle ragazze però perdono la vita in un terribile incidente in mare e da quel momento, le emozioni di Elsa iniziano a prendere il sopravvento scaturendo in lei un'energia mai vista, ovvero, la possibilità di creare gelo e ghiaccio dalle sue mani. Passano gli anni, Elsa è ormai una ragazza matura e in procinto di diventare la nuova sovrana di Arendelle ma durante l'incoronazione, Olaf, il simpaticissimo pupazzo di neve creato dalla ragazza, trova un lettera all'interno di uno scrigno segreto. Tra quelle righe scritte dalla defunta regina, Elsa apprende una notizia sconvolgente, non è la sola principessa di Arendelle: ha una sorella ma nessuno si ricorda di lei e tanto meno, sa dove sia finita.
Riusciranno le due sorelle a riunirsi e a mettere fine alla maledizione che le ha divise fino a quel momento?
 

Gelo nel cuore pur essendo una versione completamente diversa da Frozen, è riuscita lo stesso ad affascinarmi e a coinvolgermi durante tutta la lettura. Il suo è infatti un adattamento più drammatico, intrigante e meno fiabesco dell'originale, ma questo permette di marcare valori importanti come la famiglia, la libertà e l'amore per il proprio popolo.
Grazie a queste versioni infatti, si ha l'opportunità di apprendere lo spessore emotivo dei personaggi, in cui vengono raccontati i lati nascosti delle loro personalità e svelati anche dettagli inediti del loro passato o desideri futuri.
Naturalmente anche in questa versione, il bene trionferà inevitabilmente sul male, ma finalmente si ha la sensazione di assistere ad un epilogo più veritiero, in cui i nostri protagonisti oltre a dover fare i conti con la propria coscienza, dovranno rimboccarsi le maniche per ottenere il proprio lieto fine.
A quanto pare, grazie ai libri, non si smette mai di essere bambini quindi consiglio questa lettura sia ai grandi che ai più piccoli...



Nessun commento

Powered by Blogger.