RECENSIONE: CRUDEZZA DI STEFANO ORSOLINI

Buongiorno readers,
oggi sul blog troverete il Review Party organizzato per l'uscita di Crudezza un libro di Stefano Orsolini, pubblicato da Mauro Pagliai Editore. Se siete alla ricerca di una lettura completamente diversa dal solito, questo è il libro che fa per voi.


Crudezza
di Stefano Orsolini 
                                                      

Genere: Narrativa
Prezzo: 12,00
Editore: Mauro Pagliai Editore
Uscita: 19 gennaio 2019

Portatrice di bellezza e di mistero, la donna è l'alfa e l'omega dell'esperienza umana su questa terra. Per mostrare la superiorità intellettuale ed emotiva del gentil sesso, l'autore attinge a fonti filosofiche e letterarie - dalla genesi fino ai tempi moderni - e soprattutto a storie di donne, vere o di finzione, che hanno lasciato una profonda traccia nella nostra cultura. Una galleria di ritratti vividi e vite esemplari, da cui emerge una realtà netta: di fronte a un uomo spesso banale, prevedibile e tutto sommato modesto, la sua controparte rappresenta la novità, la profondità, il coraggio. Un inno al mondo femminile, con la sua armonia e grandezza, e allo stesso tempo una denuncia contro tanti vincoli, abusi e violenze di oggi e di ieri, e contro quella misoginia più o meno strisciante che tuttora affligge la nostra società.
RECENSIONE

Spesso un singolo evento può cambiare completamente il corso della vita di una persona e in questa storia, sarà un incidente stradale a far sì, che il protagonista Marco, diventi completamente un uomo in balia del suo destino.
Devastato infatti dalla morte dei propri genitori, Marco sarà preda di alcool, fumo e psicofarmaci. 
Il lettore però non verrà subito a conoscenza della storia anzi, sarà Marco, attraverso i suoi racconti, a far emergere quel passato doloroso e cupo.

La voce disperata di Marco, si alterna a quella di Giulia, una giovane donna terrorizzata dalla vita, dalla paura di esistere, di sognare o semplicemente, vivere. Abbandonata dal padre e consumata dal ricordo di una madre in preda alla droga e all’alcool, Giulia sopravvive. Due anime diverse ma così simili nella loro disperazione. Il loro incontro sarà inevitabile come d'obbligo sarà l'inizio di una storia d'amore forte e vivida, che donerà ad entrambi la forza di mettere un punto e ricominciare, di partire da zero, di voltare le spalle al dolore, di cambiare vita e diventare Steve e Madeline.

Passato e presente si intreccieranno così nel ricostruire la storia delle loro vite. Una storia sofferta, complicata, difficile ma anche piacevole coinvolgente e vera. Ma è davvero possibile ricominciare una nuova vita mettendosi tutto il passato alle spalle? È così semplice cambiare il destino e sfidare la propria sorte?

Crudezza di Stefano Orsolini non è sicuramente una lettura semplice e facile. È una lettura che fa riflettere, che pone degli interrogativi ma che soprattutto ti scava nell'animo. Un libro in cui la felicità sembra quasi un'utopia. I veri punti emblematici di questa storia sono infatti il pessissimo e la disperazione, caratteristiche che ricordo molto comuni nei poeti maledetti.

Nonostante la sua giovane età poi, Stefano Orsolini in questo libro, è riuscito a creare un'atmosfera cupa, cruda e vera, ma soprattutto, la sua scrittura scorrevole e d'impatto, mi ha tenuta incollata alla storia fino alla fine.
Perché leggere Crudezza di Stefano Orsolini? Perché tra le mani vi ritroverete un libro del tutto inusuale e completamente diverso dalle solite letture commerciali.



Nessun commento

Powered by Blogger.