IL TRONO DI PELLICOLE: CRISTINA D'AVENA

Hola readers,
non ci stanchiamo mai di ascoltare e cantare le sue canzoni, lo dimostra la folla di ogni età che riempie piazze, centri commerciali e fiere quando si fa il suo nome: Cristina d’Avena. Noi l’abbiamo vista al centro commerciale Parco Leonardo di Roma, in un’ora di concerto in cui siamo tornati bambini con i più grandi successi. E non solo: ad ospitare l’evento il conduttore radiofonico Filippo Ferraro, che ha intrattenuto il pubblico e posto qualche domanda a Cristina.


La dimostrazione che i fan di Cristina si meritano con tutto il rispetto questo appellativo, sta nel fatto che hanno saputo rispondere a tutte le domande di Ferraro, che gli ha così offerto l’opportunità di saltare la fila e abbracciare la loro beniamina in un meet&greet. 
 L’anno del suo esordio, quando ha condotto Game Boat, quale cantante ha inciso la cover di una sua canzone … tante domande e anche molto specifiche, ma a cui sono state date le risposte giuste! 

E non può che far piacere alla cantante bolognese che, una volta salita sul palco, ha ricompensato i fan di tanto affetto con un repertorio molto ampio. Kiss me Licia, i Puffi, Sailor Moon, È quasi magia Johnny, Pollon, Mila e Shiro sono solo alcuni dei successi intramontabili che abbiamo ascoltato durante il concerto a Roma, ed è subito Anni ’90! Un periodo pieno e indimenticabile, forse migliore perché non affogato nell’eccesso di tutto. 

Foto di Claudia Censi
Anche per Cristina d’Avena, che si dichiara negata con la tecnologia, il mondo prima dell’avvento dei social era decisamente più semplice. E coglie l’occasione per parlarne con i suoi fan più piccoli, invitandoli a non esagerare con l’uso eccessivo di internet e cellulari, e rivolgendosi anche ai genitori che dovrebbero ritardare il più possibile l’acquisto del primo telefonino per i loro bimbi. Che dire? Siamo d’accordissimo! Lasciamo la possibilità ai più piccoli di godersi l’infanzia così per come abbiamo fatto noi, con cartoni animati, canzoni, giocattoli e semplicità. 

Foto di Claudia Censi
Una novità che rientra perfettamente nel discorso è l’uscita al cinema di Playmobil, il cartone animato in cui Cristina ha preso parte come doppiatrice e cantante prestando la voce a Fata Madrina. Meglio portare i più piccoli al cinema, ragione in più se la loro beniamina ha partecipato. Per una news su Holly e Benji, invece, dovremo aspettare … ma la curiosità è tanta. In conclusione, Cristina d’Avena è una ventata di aria fresca, di allegria e spensieratezza; fa bene ascoltare la sua musica e le sue parole, perché come ha spiegato: “Simsalagrimm è la mia canzone. Il mio mondo è quello delle fiabe, perché insegnano che i sogni si possono avverare”. 

Foto di Claudia Censi
E noi vi lasciamo con una parte del testo di un’altra importante canzone del 1989 tanto amata da Cristina, per il suo messaggio e per la fortuna che i piccoli protagonisti le hanno sicuramente portato insieme ai suoi altri grandi successi. La proponiamo in chiusura perché, più di tutte le altre, il suo testo è attuale e necessario.

Foto di Claudia Censi
I Puffi sanno rispettare
La natura e quello che ci dà
Stanno attenti sai a non strappare proprio mai
I fiori e tutto il verde che nel bosco c'è
Come i Puffi noi dobbiamo fare
Basta un po' di buona volontà
Tutto cambierà, la nostra terra guarirà
Così ancor più sereni poi saremo noi
I Puffi sanno che un tesoro c'è
Nel fiore accanto a te
Madre Natura pensa sempre a noi
Ed i Puffi sono tutti amici suoi
I Puffi sanno che li seguirai
Da loro imparerai
Madre Natura è sempre accanto a noi
Puoi aiutarla certamente se lo vuoi
I Puffi sanno che ogni arbusto
È speciale e un giorno fiorirà
Stanno attenti sai a non strappare proprio mai
I fiori e tutto il verde che nel bosco c'è
È davvero questo il modo giusto
La natura ci ringrazierà
Tutto cambierà, la nostra terra guarirà
Così ancor più sereni poi saremo noi
Tutto cambierà la nostra terra guarirà



6 commenti

Powered by Blogger.