PROGETTO INFANZIA: LUCY E IL FILO DELL'AMICIZIA DI VANESSA ROEDER

Hola readers,
come tutti i martedì eccoci qui con un nuovo appuntamento della nostra Rubrica dedicata ai più piccoli, oggi Alessandro, ci parlerà di Amicizia...


Lucy e il filo dell'amicizia
di Vanessa Roeder

Editore: Terre di Mezzo
Prezzo: € 15,00
Uscita: 18 Ottobre 2018

La piccola Lucy trova un filo rosso: che cosa ci sarà all’altro capo? 
La bambina tira e strattona finché scopre che il filo arriva dai pantaloni dell’orso Hank, che è rimasto col sedere al vento.
Hank è arrabbiato e Lucy cerca di rimediare, inventando con il filo un travestimento dopo l’altro, con tanta fantasia e creatività che persino il burbero orso ne rimane conquistato.
Una storia divertente e fantasiosa sulla forza della creatività e dell’amicizia.
RecensionE

Un giorno Lucy
trova un filo
e gli dà uno strattone.
Poi tira, scuote
punta i piedi, tira ancora più forte e…

"Gli amici sono i fratelli che ti scegli” Non so chi sia stato a dire questa frase, ma l’ho sempre sentita vera, se dovessi provare a dare una definizione dell’amicizia, non potrei trovare parole migliori. L’amicizia. 
Vanessa Roeder nel testo “Lucy e il filo dell’amicizia” cerca di rendere il più chiaro possibile questo concetto.



Alcuni studi, per fortuna ormai passati, identificavano nei primi tre anni di vita un’impossibilita a stringere legami importanti al di fuori del nucleo familiare.
L’autrice del libro con un semplice filo rosso, una bimba e un orso un po’ scontroso fa capire che la “relazione” si costruisce con semplici cose:
 una risata, una caduta e perché no anche con un litigio.

I bambini sin da piccoli condividono all’interno dei nidi e delle scuola esperienze significative capaci di sviluppare azioni empatiche e importanti per il proprio sviluppo emotivo.
L’albo della Roeder sfogliato pagina per pagina e accompagnato dai immagini segnate da un colore rosso pastello rende chiaro e semplice il concetto di Amicizia.


Non ho alcun dubbio di aver meritato i miei nemici, ma non sono sicuro di aver meritato i miei amici
Walt Whitman

Nessun commento

Powered by Blogger.