RECENSIONE: MARY POPPINS DI P.L. TRAVERS

Buon pomeriggio gattolettori,
il vento dell'Est è molto forte oggi quindi preparatevi che qualcuno di voi sta per ricevere una bellissima sorpresa... torna infatti in una nuova e fantastica veste grafica, Mary Poppins che da oggi potrete trovare in tutte le librerie.

Mary Poppins
di Lauren Child

Genere: Narrativa per ragazzi
Editore: Rizzoli
Prezzo: € 22,00
Pagine: 190
Uscita: 4 Dicembre 2018

Non c'è bambino che, vedendo il film di Walt Disney del 1964, non abbia desiderato conoscere Mary Poppins, salire le scale scivolando sul corrimano, come lei; aprire un ombrellino e prendere il volo; pescare dalla sua grande borsa che contiene di tutto, persino una poltroncina. Mary Poppins compare un giorno portata dal vento in Viale dei Ciliegi 17, davanti alla casa più piccola della strada, e cambierà per sempre la vita dei bambini Banks. Età di lettura: da 10 anni.
RECENSIONE


E dopo il fumetto di Georgie ecco qui un altro mito infantile sgretolarsi in un attimo. Attirata infatti dalla splendida nuova edizione della Rizzoli e dall'imminente uscita cinematografica, mi sono precipitata a leggere per la prima volta in vita mia, il romanzo di P.L. Travers, Mary Poppins.

Se volete trovare il Viale dei Ciliegi, tutto quello che dovete fare è chiedere al vigile all’incrocio. L’uomo piegherà l’elmetto da una parte, si gratterà la testa pensosamente e infine, puntando l’imponente dito bianco guantato, dirà: Prima a destra, poi a sinistra, poi ancora a destra, e ci siete. Buon giorno
Premetto fin da subito che il libro mi è piaciuto moltissimo ma cresciuta con la versione Disneyana, sinceramente mi aspettavo di trovare più similitudini con il film invece udite udite tanto per iniziare in Viale dei Ciliegi 17, non vivono solo i due bambini che noi tutti conosciamo, Michael e Jane ma anche i loro fratelli, due adorabili gemelli, Barbara e John.
E fin qui poco male se non fosse che nel libro le sorprendenti avventure che ogni bambino ha invidiato a Jane e Michael, come entrare all'interno di un dipinto e sfidarsi in una corsa sfrenata a galoppo di cavalli da giostra o cantare e ballare sui tetti della città, sono completamente inesistenti o in alcuni casi, è solo Mary Poppins, insieme al suo amico Bert, che non fa lo spazzacamino ma bensì il venditore di fiammiferi, a vivere alcuni di quegli emblematici e divertenti momenti.


Anche nel libro però la figura di questa bambinaia completamente diversa dalle altre e che crede fortemente che ognuno di noi possegga quel pizzico di magia, affascina e ci fa desiderare di avere un'amica o una baby sitter come lei.
Ho notato anche che nel libro gli animali assumono un ruolo più emblematico, parlano con Mary Poppins e con i gemelli mentre nel film interagiscono con i personaggi solo perchè sono stati cartonizzati, ricordate i pinguini?

Detto ciò la nuova versione della Rizzoli è ricca di illustrazioni così meravigliose che alla fine mi hanno fatto passare in secondo piatto il fatto che il libro di P.L. Travers si discosta molto dal film della Disney. La famosissima illustratrice Lauren Child ha infatti donato con le su illustrazioni un tocco di modernità a questo intramontabile classico della letteratura.
Ma una cosa è certa sia che si tratti del libro che del film Disney, la rigida tata dalla valigia magica ha conquistato i cuori di tutti noi.


Piccola curiosià che ho potuto apprendere grazie al film Saving Mr. Banks... Walt Disney ha dovuto attendere venti anni prima di poter realizzare la promessa fatta alle figlie di portare Mary Poppins sul grande schermo.
 

2 commenti

  1. Ammetto di non amare molto la Poppins, ma tocca leggerla prima o poi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti era arrivato il mio momento... bello è però a questo punto la versione Disney di Mary Poppins è nettamente più bella

      Elimina

Powered by Blogger.