BLOGTOUR: DRACULA - LOVE NEVER DIES DI NATASCIA LUCCHETTI - 5° TAPPA

Buongiorno readers,
oggi è una giornata super pimpante perchè oltre che essere venerdì (se ormai non lo avete capito è il mio giorno preferito), sono in partenza per Milanooooo!!
Spero di riuscirvi a salutare tutte quante e conoscere quelle che sono ancora solo delle amiche virtuali.
Prima della partenza però ci sono ancora tante cose da fare e una fra queste è quella di presentarvi un Blogtour da brivido eeheh...
E se vi dicessi che ho avuto la fortuna di incontrare e intervistare un Vampiro?


DRACULA  
Love Never Dies
di Natascia Lucchetti

Genere: Fantasy
Editore: Delrai Edizioni
Grafica: Catnip Design
Prezzo:€ 14,03 (ebook 2,99)
Pagine: 208
Uscita: 31 Gennaio 2017
Il mio nome è Dracula, venite, vi stavo aspettando. Ho pensieri che non posso confessare a me stesso, tentazioni oscene che gridano rabbia. Questo non è un incubo, è la realtà.

Sono passati più di cento anni dalla sconfitta delle tenebre.
Il ricordo sbiadito e invecchiato della donna che ha amato continua a torturare il suo animo imprigionato e inquieto. L’animale che è in Vlad preme per uscire e vendicarsi così della prigionia a cui Van Helsing e Harker lo hanno costretto, allontanandolo dall’amore. Il male è di nuovo pronto per calare su Londra e lasciare una scia infinita di sangue. Crudele e privo di morale, Dracula si aggira per la città, ma l’antica promessa di un sentimento eterno torna a fargli visita. Yrden Clarks lo guarda con ardore, lei non lo giudica, lei non ha paura… Ma è la vendetta che alimenta la smania del mostro e lo guida nella lotta tra luce e ombra. Non c’è niente che può salvare un uomo senz’anima, niente, nemmeno l’amore a cui la storia sembra averlo destinato.

Dopo più di un secolo, il ritorno di Dracula, in un romanzo che non ammette pregiudizi. Se non si è disposti a capire il male, si finisce per averne paura. Allora chi può salvare la vita alla morte?

Attenzione: Questo romanzo provoca incubi infernali.
INTERVISTA COL VAMPIRO


Non ho mai intervistato un vampiro e devo ammettere che scegliere le domande non sia poi così semplice. Innanzi tutto buonasera.

Un vampiro non è che un essere umano che non si è arreso alla morte. Non si faccia problemi. E comunque, buonasera.

È Passato tanto tempo, ma sembra che qualcuno abbia voluto parlare ancora di lei, delle sue ultime vicende dopo più di un secolo, così la curiosità di noi comuni mortali e sì, anche suoi ammiratori è stata riaccesa. Per questo sono felice di poterla intervistare prima di tutti. Partiamo dalla domanda più scontata. Come si trova a muoversi nel Ventunesimo Secolo?

Scontata? Forse un po’, ma per me è complesso risponderle.  Ci sono degli aspetti del vostro stile di vita che mi attraggono moltissimo come la vita a ogni ora, la frenesia delle genti che affollano le strade, l’avanzare sconcertante della tecnologia. Mi perdo a osservare come siano cambiati i costumi nel corso degli anni, ma la cosa che un po’ mi delude è che l’essere umano continua a volere sempre le solite cose e a rifare sempre i soliti errori. Le sembrerò contraddittorio, ma è proprio questo elemento che non mi fa sentire così…fuori dal tempo. È un po’ come se ognuno di voi danzasse sulle note di una melodia scritta nel passato. Lei crede nel destino?

Non credo molto nel destino. Sono più propensa a pensare che le cose accadano per caso o perché vengono desiderate così tanto da diventare sogni da realizzare. Come mai questa domanda?

Chissà, magari lei potrebbe essere il sogno di qualcun altro che viene da un passato ancor più remoto del mio. Con questo non voglio spaventarla. 

Quale donna non sognerebbe una fiaba simile? La letteratura moderna, la televisione, il cinema, ci hanno parlato tantissimo delle storie d’amore sospese tra esseri umani e immortali, soprattutto vampiri. Arrivata a questo punto non posso fare altro che chiederle una cosa specifica. Che ne pensa di queste storie, se ne è venuto a conoscenza? 

Non so cosa ci sia di così emozionante nel desiderare la compagnia di un vampiro, visto che noi siamo esseri molto pericolosi, assassini per natura, ma questo non sta a me giudicarlo. Risponderò con molta sincerità alla sua domanda, visto che per diletto ho avuto modo di informarmi su questo genere di cose. Sa, sono un po’ come voi, quando la mia categoria viene toccata da vicino, mi interesso.
Trovo che ci siano storie e storie, sogni e sogni. L’uomo si sta costruendo un’idea distorta di noi immortali e me ne rammarico. Alcuni pensano che possiamo sopravvivere senza nutrirci di sangue umano, altri si inventano che possiamo procreare, altri ancora ci trattano come alternative eccitanti all’ordinario, ma la realtà è che siamo predatori di uomini. Proviamo gusto a nutrirci del sangue umano, esso ci dona una momentanea e incontrollabile euforia. È vero, possiamo scegliere di non uccidere le nostre vittime, ma sfruttiamo le città come zone di caccia. C’è poco da dire. Siamo egoisti, solitari e assolutamente non formiamo congreghe. Siamo come il falco, come il lupo: in genere trasciniamo l’amore provato in vita lungo i lunghissimi secoli che scorrono di fronte alla nostra immagine incorruttibile. Possiamo possedere centinaia, migliaia di donne, ma ne ameremo sempre una sola. Non ci affezioniamo a nessuno che non abbia fatto parte della nostra vita umana.
Potrei continuare a dirle tanto altro, ma avrebbe poco senso. Credo di aver già reso l’idea e rovinato l’immagine idealizzata che ci è stata costruita attorno.

In realtà no. È vero che negli ultimi tempi i toni si sono addolciti, ma le prime nozioni sui vampiri riportano realtà ancora più terribili di quelle che mi ha appena elencato.

Non si faccia abbindolare dalle calunnie, poiché quelle non faranno che prenderla per mano e portarla lontano dalla verità. Su di me ne sono state raccontate così tante che ho perso il conto. 

Mi tolga una curiosità, Vlad, ma è vero che durante il suo regno ha inchiodato i turbanti alle teste di messaggeri insolenti?

Sì, è vero, perché la maleducazione deve essere pagata da chiunque. C’erano leggi da rispettare e non vedo perché i Turchi non avrebbero dovuto? Lo fecero per farmi capire di quanto mi fossero superiori, così decisi di rendere chiare le cose. Mi lasci specificare una cosa, però. Non ho mai bollito teste in un calderone, praticato magia nera, impalato vergini per mero divertimento.

In effetti sembravano storie gonfiate, ma credo che lei sia abituato alle varianti proposte della sua esistenza, no? Se sì, ce n’è qualcuna in particolare?

Varianti, dice? A dire il vero non ne sceglierei nessuna in particolare. Sono refrattario alla popolarità sia positiva che negativa. 

Prima parlava del progresso scientifico. Che cosa l’affascina di esso?

La prima cosa che ho potuto ammirare una volta uscito dai sotterranei di Hellsgate è stato l’aeroplano. Non avevo mai visto così tanta gente sospesa a migliaia di metri da terra, coprire così vaste distanze in poco tempo. Vedere il cielo da lassù è stata un’esperienza indimenticabile. Altra cosa che mi ha stupito è la velocità della consegna delle lettere. Yrden si lamenta spesso del tempo d’attesa, ma a me sembra un prodigio ricevere una lettera dall’Inghilterra in Romania in poco più di una settimana. Anche la televisione è affascinante, peccato che passino in continuazione immagini di scarso contenuto culturale. C’è la possibilità di parlare con tutti anche da lontano attraverso marchingegni strani che tuttora sto cercando di comprendere. Sono stupito, ma allo stesso tempo preoccupato.

Perché?

Perché state perdendo il piacere di vergare il foglio con linee d’inchiostro, di strappare una busta ed estrarre una lettera che profuma di carta e del mittente. Alcuni di voi rinunciano persino a incontrarsi, privilegiando la comunicazione attraverso uno schermo o un altro apparecchio meccanico. Sembrate tutti traboccanti di vita, inesauribili e ciarlieri, ma la realtà è che vi state raffreddando, allontanando, piuttosto che unirvi. Anche il corteggiamento da parte degli uomini è privo di…mordente. Capisco perché sempre più donne decidano di vivere la propria esistenza in totale indipendenza.

Visto che è andato a parare su un argomento spinoso, che cosa consiglierebbe all’uomo moderno che vuole conquistare l’attenzione di una donna? 

Quasi ogni donna nasconde nel cuore il sogno di vivere come una principessa, di essere il gioiello più prezioso di qualcuno. Ebbene, l’uomo che se ne accorge deve essere abile nell’accantonare se stesso e privilegiare ciò che manca alla sua anima per essere completa. La persona amata è questo, in fondo, no? Non servono grandi regali, luccicanti gioielli o frasi iperboliche e a effetto. Bastano i piccoli gesti alla portata anche del più povero dei poveri. Si può anche solo regalare un fiore durante una giornata grigia, magari accompagnato con una frase semplice ma sincera che parli di vere intenzioni. Basterebbe ricordarsi i giorni speciali, regalare un sorriso quando c’è troppa tristezza, confortare e portare speranza attraverso la sola presenza. Sarebbe sufficiente anche solo imparare a sognare insieme, a stringersi la mano quando tutto sembra più difficile. Sono piccolezze alle quali avete smesso di guardare. Ricordate che sono le piccole cose a portare avanti i miracoli.

Insomma un po’ di cavalleria sepolta dal tempo. 

Sì, l’uomo dovrebbe tornare a essere cavaliere e soprattutto dovrebbe ritrovare un po’ di gusto nel vestire. 

Un’altra domanda ancora e poi forse la lascerò in pace. 

Non si preoccupi. Il sole non è ancora sorto, la notte è giovane e io adoro parlare. 

Bene! Allora non mi faccio problemi a chiedere. Perché non rimanere in Inghilterra, visto che lì ha sempre trovato il suo destino?

Un uomo che nasce in un determinato luogo non saprà mai come vivere altrove. Per quanto Londra sia carica di antichità e misteri, non è il luogo in cui sono nato, non è il posto per cui ho combattuto. È un amore che risiede nel sangue quello che mi lega ai Carpazi e non esiste destino che possa sovvertirlo. Tuttavia non mi faccio problemi a passare lunghi periodi all’estero. Chissà, potrei decidere di rimanere a lungo anche nella sua città. 

Non sarebbe poi così male, mi creda.

Forse non per lei, ma per qualche suo concittadino…chissà.

Cosa pensa di fare nel prossimo futuro? 

Per me il futuro non esiste. È un semplice ripetersi del presente, quindi credo che il tempo scorrerà davanti ai miei occhi come ha sempre fatto. Condividerò lo spazio con voi, camminerò nella moltitudine e godrò di ciò che ho guadagnato, a meno che non accada qualcos’altro. Ci sono delle cose che destano la mia preoccupazione. 

Potrebbe parlarcene?

No. Ma chissà, con  il tempo lo farà qualcun altro per me…forse qualcun’altra. Le ripeto, per me il futuro non esiste.

Resteremo in ascolto allora. L’intervista è conclusa, principe Vlad. La ringrazio moltissimo per la sua pazienza e le auguro un buon proseguimento di serata.

È stato un piacere condividere il tempo in sua compagnia. Chissà, forse tornerò a trovarla. Lasci la finestra aperta nei prossimi giorni durante la notte.
Buona serata, mia cara. A presto.



























CALENDARIO e GIVEAWAY


Il cibo della mente | Tutta colpa dei libri | My pages à la page | Il colore dei libri
Il salotto del gatto libraio | Lily's bookmark


Continuate a seguirci perchè 5 di voi avranno la possibilità di portarsi a casa questo gioiellino..

REGOLE

Obbligatorie:

1. Mettere Mi Piace alla pagina Facebook della Delrai Edizioni
2. Mettere Mi Piace alla pagina Facebook di Natascia Luchetti The Hellion
3. Diventare lettore fisso dei blog che partecipano al tour
4. Commentare tutte le tappe

Facoltative:

1. Condividere almeno una tappa del blogtour taggando due amici e usando l'hashtag #DraculaLoveNeverDies


a Rafflecopter giveaway

18 commenti

  1. Bella intervista ^.^
    ....e buon viaggio ;)

    RispondiElimina
  2. Che intervista interessane *^* !
    Aspetto le nuove tappe con ansia! :D
    Email: laura3567@hotmail.com

    RispondiElimina
  3. Sonia innanzitutto Buon viaggio verso Milano ♡
    Adoro questa intervista, complimenti davvero ♡
    Hai creato un dialogo così affascinante!
    Sono d'accordo con Vlad riguardo molti punti in particolar modo l'eccessiva tecnologicità delle comunicazioni, in effetti si perdono il piacere di una conversazione faccia a faccia o la gioia e il piacere di scartare una lettera e toccare con mano le parole!

    Lettori fissi: Rosy Palazzo
    Mail: rosy.palazzo1612@gmail.com
    Facebook: Rosy Palazzo
    Ho compilato il form ;-)

    https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=871341943017538&id=100004252210765

    Grazie mille per l'opportunità ♡

    RispondiElimina
  4. bellissima intervista, sto bramando di avere questo libro.
    ho mi piacizzato tutto, vi seguo con l email di starred92@libero.it e sul blog commento come Veronica, su facebook come Veronica Asunis e ho anche condiviso, grazie per l opportunità

    RispondiElimina
  5. forte questa intervista!
    ma come sei riuscita ad elaborarla? mente perversa ih ih
    grazie mille mi sono divertita
    dilorenzomarianna07@gmail.com

    RispondiElimina
  6. no vabbè che meraviglia
    un vampiro lo intervisterei volentieri anche io ;)
    Luigi Dinardo
    luigi8421@yahoo.it

    RispondiElimina
  7. Bellissima questa intervista..appunto ricorda molto Intervista col vampiro 😊 film che ho adorato! 😍 La mia email è: Jess_serra@libero.it 🍀

    RispondiElimina
  8. Che meraviglia questa intervista!!!
    Buon viaggio!!!
    Lettore fisso: giovanna lauro
    Mail: lauro.giovanna@alice.it
    https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=1443597499005022&id=100000643584615

    RispondiElimina
  9. Questa intervista è stata molto bella e anche molto curiosa... mi sono messa a ridere quando Vlad ha detto che è rimasto impressionato dall'aeroplano, mi immagino la sua faccia la prima volta che ne ha visto uno!
    Partecipo al blogtour!
    nicolettamarasca88@gmail.com

    RispondiElimina
  10. Wow, che bella intervista, mi ha incuriosita tantissimo, devo avere questo libro! 😍
    Compilato il form con le informazioni richieste.
    Link di condivisione di questa tappa (messa anche nel form):
    https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=450901611918511&id=100009960271401
    Indirizzo e-mail: hotstorm403@gmail.com

    RispondiElimina
  11. Direi che è un'intervista super originale :D
    Quando dice "Non so cosa ci sia di così emozionante nel desiderare la compagnia di un vampiro" beh..... a me emoziona soltanto sentirne parlare, figuriamoci ad averne uno accanto 😍 (Si, sono malata per il mondo dei vampiri)
    Molto dirette le risposte, assolutamente d'accordo con i suoi consigli diretti agli uomini moderni sul come conquistare una donna....
    praticamente quando dice che basterebbe imparare a sognare insieme, ha già conquistato il mio cuore :)

    PS: Buon viaggio verso Milano, Sonia!

    Lettrice fissa: Eleonora C
    Facebook: Eleonora C. Bookblogger Ele
    Email: eleonora.ci92@gmail.com

    RispondiElimina
  12. Davvero una bellissima intervista. Grazie e buon viaggio ❤️

    RispondiElimina
  13. Che tappa originale! Intervisterei anch'io volentieri un vampiro,basta che non mi morda! Interessante il suo punto di vista sulla tecnologia moderna,è vero che molti valori si sono persi.
    Buon viaggio a Milano
    lauradomy@hotmail.it

    RispondiElimina
  14. Emozionante e bella intervista!una tappa davvero originale e interessante

    pleadi@inwind.it

    RispondiElimina
  15. Adoro questo genere di interviste! Molto carina ed interessante! :)
    venera.lowe@gmail.com

    RispondiElimina
  16. " Chissà, magari lei potrebbe essere il sogno di qualcun altro che viene da un passato ancor più remoto del mio. Con questo non voglio spaventarla. "
    Ah però, che vampiro interessante eh.
    Allora allora, posso porle una domanda Signor Vampiro o Signor Vlad? Lei conosce tutti i suoi simili? Per poter essere certo di quello che dice? Magari lei è così, ma non tutti ù.ù eh eh XD
    Signor Vlad, quei marchingegni si chiamano cellulari. Sa, mi ha ricordato un certo Killian Jones, che non sapeva come si chiamavano. Cellulari, ecco come. ;) Ovviamente scherzo, non si offenda.
    Ha ragione sui piccoli gesti, ecco, vada a dire due paroline agli uomini di oggi.
    Comunque complimenti per aver creato questa intervista. Poi sembra autentica ahaha infatti se noti, mi sono permessa di fare qualche domanda anche io. Chissà se mi risponderà! XD

    Email: alessandranekkina93@gmail.com

    RispondiElimina
  17. L'intervista con il vampiro mi mancava..veramente ben fatta..complimenti :-)
    bebatag@gmail.com

    RispondiElimina
  18. Quanta eleganza! Gli uomini dovrebbero prenderlo come modello...
    Sono rimasta piacevolmente sorpresa dal suo charme ;)

    RispondiElimina

Powered by Blogger.