CINEGATTO: JUNGLE CRUISE

In arrivo il 28 luglio al cinema e il 30 luglio su Disney + con Accesso VIP, Jungle Cruise, la nuova avventura Disney diretta da Jaume Collet-Serra e interpretato da Dwayne Johnson, Emily Blunt, Edgar  Ramírez  e Jack Whitehall, con Jesse Plemons e Paul Giamatti.


Scheda Film



Da Londra, in Inghilterra, Lily parte per la foresta amazzonica e recluta Frank per guidarla lungo il corso del fiume con La Quila, la sua barca diroccata ma affascinante. Lily è determinata a scoprire un antico albero con straordinarie capacità curative, in grado di cambiare il futuro della medicina. Durante  questa  epica  ricerca,  l’improbabile  duo  incontra  innumerevoli  pericoli  e  forze soprannaturali, nascosti nell’ingannevole bellezza della rigogliosa foresta pluviale. Ma quando vengono svelati i segreti dell’albero perduto, la posta in gioco per Lily e Frank diventa sempre più alta e il loro destino e quello dell’umanità sono appesi a un filo.

JUNGLE CRUISE

Torna Dwayne Johnson/The Rock sul grande schermo in un'avventura sulle rive del fiume. La trama è tutta nel trailer: una leggenda che potrebbe cambiare il mondo, tre avventurieri pronti a scoprire la veridicità della storia e un gruppo di cattivi pronti a fermarli. Jungle Cruise è il nome della prima attrazione del parco Disneyland, inaugurato nel 1955, ed è ancora presente e visitatissima in California, Florida, Tokyo e Hong Kong. Un omaggio molto apprezzato, visto l'affetto provato per la storica attrazione da visitatori e da Walt Disney in persona, il primo a esser salito a bordo nel periodo della sua apertura. Una delle scene iniziali mostra proprio il comandante Frank intento a guidare un gruppo di turisti tra le meraviglie del fiume, tra trucchetti molto realistici che rendono giustizia proprio all'attrazione originale. 




Il film, data la vastità della location e la quantità di effetti speciali, si rivela un progetto non facile da realizzare. Ma la Disney da anni ha dimostrato che niente può fermare la creatività della compagnia, tantomeno la resa realistica del montaggio finale. Tutto risulta, ancora una volta molto naturale, con una fotografia che porta lo spettatore direttamente nell'Amazzonia del 1900 grazie alle specialissime lenti seppiate e giallastre confezionate per la prima volta da Panavision per l'occasione. Il risultato è l'immersione totale nella giungla, con tanto di sensazione di calore e umidità!




Ambientato nei due anni precedenti la prima guerra mondiale, Jungle Cruise presenta un cattivo intento a impossessarsi dei petali magici con proprietà curative per vincere l'imminente guerra. Di contro, Lily (Blunt) vuole usare questi petali per curare le malattie nel mondo. L'arco narrativo copre dunque i primi anni del '900, ma fa un salto indietro anche al 1500, in un quadro funzionale alla storia. Diverse le culture mostrate, e di conseguenza ampio il lavoro di make-up e di costumi. Nel complesso, Jungle Cruise è un buon film che trascina lo spettatore in una grande avventura; le uniche pecche sono forse l'eccessivo richiamo ad altri titoli dello stesso genere (come La mummia, Pirati dei Caraibi e Viaggio al centro della terra) e una leggera discordanza in alcune parti del film che non risulta sempre lineare. Infine, la simpatia di Dwayne Johnson e la magia del mondo Disney sono sempre una garanzia!

 





Nessun commento

Powered by Blogger.