PROGETTO INFANZIA: ORSO E I SUSSURI DEL VENTO DI MARIANNE DUBUC

Buongiorno readers,
eccoci qui con un altro appuntamento dedicato alla rubrica del Progetto Infanzia...oggi conosceremo un simpatico personaggio...



Orso e i sussurri del vento
di Marianne Dubuc




Editore:
Orecchio Acerbo
Prezzo: € 17,10
Uscita: 24 Giugno 2021


Orso è contento della vita che fa: ha dei buoni amici con cui condivide il suo tempo, ha una casa confortevole e tutto sembra andare nel verso giusto. Fino al giorno in cui soffia un nuovo vento tra le foglie degli alberi e arriva il grande scombussolamento. Per Orso nulla è più come prima: lascia tutto e tutti e si mette in viaggio verso una destinazione che neanche lui ha chiara. L’unica cosa certa è la sua volontà di seguire un vento che lo porterà verso nuove esperienze, nuove amicizie e nuovi posti. Età di lettura: da 4 anni.
RecensionE

Che sia una sensazione, una voce interiore o lo stormire delle foglie, a volte qualcosa ci spinge a partire.
Non sappiamo esattamente dove stiamo andando, né cosa stiamo cercando; quello che sappiamo è che è arrivato il momento di cambiare.

È ciò che accade all'orso tratteggiato delicatamente dalle matite colorate di Marianne Dubuc, nell'ennesimo piccolo capolavoro edito da Orecchio acerbo.
 

Orso ha una vita felice: una bella casa, dei buoni amici, le sue comodità. E un bel sorriso stampato sulla faccia.
Accade un giorno che Orso si incupisce, cambia espressione. Quelle che prima erano le sue certezze, di colpo non gli appaiono più tali; Orso inizia a mettere in discussione tutta la sua vita. E così, spinto dal vento del cambiamento, parte alla ricerca di non si sa bene cosa, forse di se stesso.
La Dubuc rappresenta la foglia come l'elemento che calamita l'attenzione di Orso e lo guida nel suo viaggio alla ricerca del non si sa bene cosa. Porta con sé un fagotto con il peso dell'esperienza e dei ricordi, un fagotto destinato ad arricchirsi durante il tragitto.
Nel partire, lascia la porta di casa aperta; "forse qualcuno ci si vorrà sistemare", suggerisce la" autrice o forse semplicemente non preclude alcuna possibilità Orso. Perché partire non significa necessariamente non poter più tornare indietro.
Quando Orso è assalito dai dubbi o è tentato di fermarsi, la foglia è lì e lo spinge a continuare la sua ricerca.


Una narrazione fatta di poche parole in cui le immagini dicono già tutto e che - grazie anche al linguaggio semplice e all'utilizzo delle onomatopee - rende fruibile il testo anche ai più piccoli. Orso e i sussurri del vento è veramente un albo da 0 a 99 anni! Anzi, a mio avviso, esprime appieno le sue potenzialità interagendo con lettori più navigati, in grado di cogliere maggiori sfumature.

Gli esperti del settore dicono che un buon albo per essere tale non debba parlare esplicitamente di emozioni ma farle provare tutte: Marianne Dubuc ci riesce benissimo, facendoci vivere insieme ad Orso gioia, tenerezza, malinconia, paura, irrequietezza.

E chissà che dopo aver letto questo albo non aleggi anche su noi tutti il sussurro del vento del cambiamento..

Nessun commento

Powered by Blogger.