RECENSIONE: AVVENTO - LA MATRICE DI DEBORA SPATOLA

Buon lunedì miei amati Gattolettori,
avete passato bene questo week end? Io si e finalmente ho iniziato il piano tintarella o forse bruciatura...
Iniziamo quindi una nuova settimana con la consapevolezza che questa sarà breve yuppi!!!
E' giunto ora il momento di presentarvi un'iniziativa legata alla recensione di oggi... infatti in occasione dell'uscita del Cartaceo della serie Avvento di Debora Spatola, che racchiude tutti e quattro gli ebook, abbiamo pensato di organizzare un bellissimo Blogtour che vi farà conoscere questo mondo molto particolare, fatto di promesse, Nephilim, Giudicatori ecc...
Quindi mi raccomando dal 1 giugno...sintonizzatevi!

AVVENTO - La Matrice
di Debora Spatola

Genere: Urban Fantasy
Editore: Nero Press Edizione
Prezzo: ebook 2,99
Pagine: 307
Uscita: 21 Novembre 2016
In questo terzo capitolo della saga di “Avvento”, di Debora Spatola, i Guardiani della Luce – i Nephilim – scoprono finalmente il nesso esistente fra Lua e la Matrice, l'oggetto da cui dipendono i destini del mondo. L'equilibrio tra Bene e Male è messo ancora una volta a dura prova, non solo a causa di Lua, combattuta tra l'amore per il suo Nephilim e il senso del dovere imposto dai Guardiani, ma anche per l'intervento di un nuovo Giudicatore. E mentre nessuno dei Nephilim si fida più di Lua, e i demoni si chiudono a cerchio su di lei, i sogni continuano a tormentarla indicandole una strada che la condurrà verso una sconcertante verità, una verità che stravolgerà ogni cosa.
“Esiste un amore perfino più grande di colui che dà la vita per la persona che ama, quello di chi dà l’anima!” (Hellson)

Finalmente è arrivato il momento di ritornare da i miei amati Nephilim. Avvento-I Guardiani ci ha lasciato con tantissimi punti interrogativi che hanno finalmente trovato una risposta in questo terzo volume, Avvento-La Matrice.
Lua ha contribuito a salvare Lincoln e a ricomporre il gruppo dei Guardiani che purtroppo, aveva subito delle grosse perdite come quella di Manolo.
Salvando Lincoln e bevendone il sangue, è diventata una Chierica ovvero, la sua figlia spirituale causando così la gelosia di Agnes, la donna amata da Lincoln.
Il compito principale dei Guardiani anche in questo capitolo, continua ad essere lo stesso, ovvero quello di trovare la Matrice e giudicarla affinchè, la pace, possa ritornare a regnare. E questo fardello, aspetta proprio ai ragazzi di Lincoln ma soprattutto è il compito di Lorean, sarà lui infatti, a dover giudicare la Matrice.


Ma mai come in questo momento, Lorean sembra essere così distante dalla realizzazione della profezia. Le sue preoccupazioni infatti sono altre, proteggere Lua per il quale finalmente a svelato i propri sentimenti. Tra l'altro finalmente abbiamo anche delle spiegazioni riguardante al suo comportamento nei precedenti capitoli ma soprattutto ora, conosciamo anche il suo vero trascorso con Seraphin perchè ricordiamo, un Nephilim può amare veramente una sola volta.
Anche Lua ha chiarito la sua posizione e ha fatto la sua scelta tra  Andrea, Lorean e Elia.
Immaginatevi come stavo gongolando...finalmente... Lua+Lorean... ma proprio nel momento decisivo che solo le amanti di questa serie sanno quanto lo hanno aspettato, Lorean fa una scoperta sconvolgente sul corpo di Lua.
Cosa avrà sconvolto così tanto Lorean? Chi è realmente Lua, un Ibrido o qualcos'altro?
E proprio a causa di questa scoperta, Lua si cacciaerà nuovamente nei guai. Riusciranno questa volta i nostri Guardiani a salvarla?

Tutto questo era troppo. Non avrei sopportato un rito sacrificale, tanto meno fingendo che mi piacesse. Inoltre mi ero cacciata in un guaio: i ragazzi non sapevano dove mi trovassi.

Anche questa volta devo fare un grosso applauso all'autrice che è riuscita ad incollarmi al romanzo fino all'ultima pagina.
La narrazione, come anche per gli altri due romanzi, è stata fluida e piacevole, aumentando di ritmo mano a mano che ci avvicinavamo al finale.
Anche i personaggi, pur essendo tanti risultano tutti essere ben caratterizzanti, ognuno con la sua complessità e empatia. Devo dire però che mai come in questo terzo libro ho provato tanta antipatia per Lua. Spero che nel capitolo finale il suo personaggio possa migliorare perchè al momento è solo da prendere e sbattere al muro...

"Hai scelto il peggiore, Lua.
Le mani di Adrean rassicurano, quelle di Elia guariscono.
Le mie uccidono.
Loro sarebbero in grado di amarti come meriti e di esserti fedeli sempre.
Io sto peggiorando, mi sto avvicinando sempre di più al male, non sarò più in grado di amare. E non voglio farti questo"

Ho trovato molto interessante anche tutti i riferimenti religioni che sembrano essere la chiave del prossimo libro... ci si può sacrificare per amore? La fede risolverà tutto?
Non mi resta che proseguire con Avvento-Il Giudizio e vedere chi sarà alla fine a trionfare... l'amore, la fede o il male?


Recensioni passate
http://ilsalottodelgattolibraio.blogspot.it/2015/06/normal-0-14-false-false-false-it-x-none.html


2 commenti

Powered by Blogger.