BLOGTOUR: L'EMPORIO DELLE MERAVIGLIE DI ROSS MACKENZIE - 2° TAPPA

Buongiorno Gattolettori,
solitamente non pubblico mai di sabato ma oggi sono qui per proporvi un Blogtour veramente magico... Se vi offrissero un lavoro come apprendista dentro ad uno strano Emporio... lo accettereste? Io si questi luoghi mi affascino troppo! Anche Daniel ha accettato iniziando così un’avventura magica, fatta di labirinti, passaggi segreti e viaggi nel tempo.
Volete capire se è un lavoro che fa anche per voi? Allora seguiteci nel Blogtour dedicato a L'emporio delle Meraviglie di Ross MacKenzie, edito Rizzoli.


L'EMPORIO delle Meraviglie
di Ross MacKenzie

Genere: Fantasy
Editore: Rizzoli
Prezzo: € 16,00 (ebook € 7,99 )
Pagine: 306
Uscita: 25 Maggio

Glasgow, Scozia. Per sfuggire a una banda di bulli, Daniel, dodici anni, si infila in una bottega, che gira voce sia comparsa dal nulla pochi giorni prima. Proprietario del negozio è il misterioso Lucien, ma ancor più strano è ciò che vi si trova: Lucien, infatti, offre ai suoi avventori stupore e meraviglia, un assaggio di tutto ciò che è possibile in questo mondo, compreso cosa si prova a volare tra un’infinità di stelle e ad assaggiare i colori del tramonto. A Daniel, poi, offre persino di più: un lavoro come suo apprendista. È l’inizio per lui di un’avventura in un mondo di magia, fatto di labirinti, passaggi segreti e viaggi nel tempo. E quando da un lontano passato un’ombra minaccia l’Emporio, toccherà proprio a Daniel difenderlo e proteggerlo, perché non scompaia per sempre.



FRAMMENTI DI MERAVIGLIE

Siete pronti per entrare in questo fantastico Emporio? E allora andiamo a vedere qualche Frammento di Meraviglie...

Il negozio venuto dal nulla arrivò con l’alba di una fredda mattina di novembre. In paese la voce si era diffusa in fretta e per mezzogiorno il posto era animato da pettegolezzi e chiacchiere. “Fino a ieri in questa via c’erano solo quattro negozi, oggi sono diventati cinque!” “Hai sentito? È proprio lì, fra il macellaio e il ferramenta…” “È un edificio di mattoni neri, scuri come la notte, che alla luce emanano uno strano bagliore…”

 

Coloro che avevano varcato le porte dell’Emporio non ricordarono nulla di ciò che avevano visto. Ma soprattutto nessuno ricordò il prezzo dell’ingresso, la piccola parte di sé che aveva donato in cambio di un’occhiata ai segreti nascosti e alle meraviglie dell’Emporio. Portate con voi la vostra fantasia, così aveva richiesto la scritta nel cielo.



Il negozio attorno a lui era una miniera di meraviglie. Ovunque posasse lo sguardo, vedeva qualcosa che gli sarebbe piaciuto possedere. Calici d’oro e d’argento brillavano alla luce di un fuoco scoppiettante. Orologi intagliati nel legno e specchi di varie misure ricoprivano le pareti. Piccoli pesciolini lampeggiavano dentro bocce di vetro come fili di rame. C’erano bambole di porcellana e soldatini, spade arrugginite, animali impagliati, pile di libri alte fino al soffitto, gioielli che risplendevano di bagliori argentei. In un angolo sedeva un orso polare impagliato che sorvegliava il negozio come una guardia. 
Persino i granelli di polvere nell’aria, illuminati da un raggio di sole, sembravano risplendere come stelle.



Il cartello CHIUSO faceva ancora bella mostra sulla porta. Daniel lo fissò combattuto: sapeva che non sarebbe dovuto entrare, ma c’era qualcosa in quel negozio che lo attirava.

CALENDARIO

Volete scoprire altre curiosità riguardanti il libro? Non vi resta che seguirci per entrare in questo magnifico emporio.





1 commento

Powered by Blogger.