BLOGTOUR: NEL PROFONDO DELLA FORESTA DI HOLLY BLACK - 3° TAPPA

Buongiorno readers,
come state? Dai che oggi è venerdì è impossibile stare male...pensate da domani relax, dormire, cucinare, mare e Romics...mi si prospetta un week end veramente favoloso eheheh.
Ma ritorniamo al presente perchè sono qui per presentarvi la terza tappa della nuova uscita di Holly Black, "Nel profondo della Foresta". Con me oggi vestiremo i panni di agenti del soprannaturale e andremo alla ricerca di strani avvistamenti...

Nel profondo della Foresta
di Holly Black

Genere: Fantasy
Editore: Mondadori
Prezzo:€ 15,30 (ebook 6,99)
Pagine: 289
Uscita: 11 Aprile 2017
Nel profondo della foresta c'era una bara di vetro che giaceva sulla nuda terra.
Dentro vi riposava un ragazzo con le corna in testa e orecchie affilate come coltelli... Hazel e il fratello Ben sono cresciuti a Fairfold, una piccola città dove, da tempo, gli umani hanno imparato a convivere pacificamente con le creature fatate della vicina foresta. Un posto diventato meta di tanti turisti curiosi, attratti dalle magie che qui hanno luogo ma in particolare dal ragazzo con le corna che riposa dentro una bara di vetro, la meraviglia più grande di tutte.
Affascinati fin da bambini da questa presenza misteriosa, Hazel e Ben hanno provato più e più volte a immaginarne la storia. Nelle loro fantasie il giovane era a volte un principe dal cuore nobile e dalla natura buona e generosa, e altre un essere crudele e spietato.
Ora che è cresciuta, però, Hazel pensa che sia arrivato il momento di accantonare tutte quelle fantasie infantili accettando il fatto che, per quanto lo abbia desiderato a lungo con tutta se stessa, il ragazzo con le corna non si sveglierà mai.
Un giorno, però, quello che sembrava impossibile accade... sconvolgendo la vita della ragazza, di suo fratello e della loro città.


AVVISTAMENTI NEL MONDO FATATO

Alzi la mano chi fin da piccolo non si è sentito attratto dal fantastico mondo d fate, folletti, elfi, gnomi ecc. Sarà che grazie alla fata dei denti, alla fata di Cenerentola o ai Puffi quei simpatici gnomi blu abbiamo iniziato a conoscerli fin da piccoli...ma siamo sicuri che questi esseri li troviamo solo nei libri e negli schermi TV?
In tutto il mondo si raccontano storie e si testimoniano avvistamenti di qualche creatura fatata, sarà vero? Scoprite con me i casi più eclatanti.


In Georgia nello State Parks, un’ampia zona boschiva in cui se pur la caccia è vietata è vittima di bracconaccio sono state messe delle telecamere ad infrarossi, sia per monitorare il flusso faunistico, sia per localizzare e smascherare eventuali intrusi. I rangers la sera del 7 Aprile 2011 sicuri di aver immortalato un cacciatore, si sono trovati davanti alla registrazione di una creatura luminosa.
I Ranger del DNR hanno affermato di non aver mai visto niente di simile, anche se tutti loro, sono a  conoscenza di una leggenda che potrebbe in qualche modo spiegare quella figura.
La leggenda vuole che secoli fa i capi tribù Powhatan ( la tribù di Pocahontas), stanziati nelle terre che ora comprendono la Virginia, la Carolina e la Georgia, erano soliti intrattenersi presso le sorgenti di acqua con naiadi e ninfe dei boschi. Le tribù indiane convivevano pacificamente con le creature fatate e scambiavano con loro le conoscenze, la cultura e condividevano perfino una certa spiritualità.
________________________________________________________________________________

Qui di seguito invece avrete il piacere di vedere proprio con i vostri occhi, una ripresa amatoriale nella quale sembra essere stata filmata una strana creatura simile ad una fata.
Secondo la tradizione popolare le fate abitano per lo più nei boschi e che solo a determinate ore del giorno escono allo scoperto per danzare e divertirsi vicino a fonti, ruscelli, prati o radure isolate.


Si dice che le fate siano solite danzare all'interno dei cosiddetti "Cerchi delle fate" e che il loro canto possa indurre un essere umano a cercare di raggiungerlo. Sempre secondo la tradizione se quest'ultimo dovesse oltrepassare il Cerchio delle fate può ritrovarsi nell'impossibilità di ritornare nella realtà ordinaria. I baci, il cibo e le bevande delle fate sembra che siano in grado di assoggettare per sempre un uomo e ridurlo in una sorta di schiavitù eterna nel
loro mondo. Entrare in un cerchio fatato obbliga ad unirsi alle danze di queste strane creature, e
sebbene possa sembrare di star danzando solo da qualche minuto o da qualche ora, nel mondo ordinario possono essere passati mesi o anni. Un uomo intrappolato in un cerchio delle fate può essere salvato da un amico ammesso che quest'ultimo riesca a restare con un piede fuori dal cerchio e, allungando le mani all'interno di esso e seguendo la musica, arrivi ad afferrare l'incauto danzatore e a tirarlo fuori.

Fonte Enzo D'Urso

________________________________________________________________________________

Altro video che vi mostrerà uno strano ritrovamento in Messico... Infatti nel 2010 in una zona boscosa del messico centrale, è stato rinvenuto il corpo mummificato di una strana creatura che a prima vista, sembrerebbe proprio ricordare quello di una fata o di un folletto.

________________________________________________________________________________

CLIC! FOTO FATATE - UNA SERIE DI ISTANTANEE SCATTATE NELLE CAMPAGNE DEL GALLES SEMBRANO IMMORTALARE MINUSCOLE CREATURE VOLANTI CON TANTO DI BRACCIA, GAMBE E ALI - IL FOTOGRAFO SOTTO CHOC: ''SONO LA PROVA CHE LE FATE ESISTONO''























Questo è successo il Galles nei pressi di Newbridge, dove il musicista John Rutledge ha immortalato delle strane creature alate immerse nel paesaggio.
________________________________________________________________________________

Il Prof. John Hyatt di 53 anni, docente universitario di Manchester, ha catturato, a Rossendale Valley, con la sua macchinetta fotografica, le incantevoli immagini di quelle che lui sostiene essere “Fate”.

________________________________________________________________________________

Anche in Italia ci sono stati diversi avvistamenti, degni di essere menzionati...
L'Adnkronos infatti ha scovato un fascicolo, custodito dagli uomini del Corpo Forestale dello Stato e aperto quasi 15 anni fa, che reca la dicitura “Gnomi e fate dei boschi”. In questa cartellina verde sono contenute tutte le informazioni, segnalazioni e il materiale fotografico che riguardano gli avvistamenti di Gnomi e fate, in un'area ben precisa dell'Appennino tosco-romagnolo. Alcuni casi fanno sorridere e sono assolutamente dei falsi altri invece...sono veramente inquietanti.






 Esistono veramente fate, folletti, gnomi e elfi? Chissà magari uno di loro ora vi sta OSSERVANDO...

gnomo.jpg00002.jpg00003.jpg00004.jpg00005.jpg00006.jpgfolletti.jpg00008.jpgfolletti3.jpg00011.jpg00012.jpg00013.jpg00014.jpgfolletto.jpg00016.jpg00017.jpg00018.jpg00019.jpgelfo.jpg00021.jpg00022.jpg

 

 

 
















































CALENDARIO

Se volete conoscere altre curiosità sul nuovo libro di Holly Black...continuate a seguirci! Troverete la prossima tappa sul Blog ParanormalBooksLover, non perdetevela vi parlerà dei Personaggi e dell'Ambientazione.





Nessun commento

Powered by Blogger.