PAGINA 69#11

Buon Pomeriggio readers,
pensavate che mi fossi dimenticata l'angolo degli Autori Emergenti invece...eccomi qui.
Oggi come ospite della Rubrica Pagina 69 abbiamo una vecchia conoscenza, Gianpiero Pisso che ci presenta il suo Pieve Cipolla.

Se sei un autore emergente e vorresti anche tu il tuo spazio nella Pagina 69 pui inviarmi il tuo materiale a gattolibraio@libero.it

Autore Emergente se ti sei appena sintonizzato sul mio blog, il giovedì è dedicato a te quindi scegli come vuoi avere un po' di visibilità (segnalazione o pagina 69) e invia un email a gattolibraio@libero.it con il libro 

Sia per la pagina 69 che per la segnalazione dovrai inviarmi il seguente materiale:
- Libro da segnalare
- Piccolo estratto a piacere del libro
- Biografia
- Foto autore/autrice o qualcosa che vi rappresenti

Avviso: Tutte le email sprovviste di questo materiale non saranno neanche prese in considerazione

Ricordo che la rubrica è stata ideata da Ornella di Peccati di Penna.
 
PIEVE CIPOLLA - GIANPIERO PISSO

Editore: Le Mezzelane Casa Editrice
Genere: Narrativa Contemporanea
Prezzo: € 15,90 (ebook € 5,99)


Pieve Cipolla è un tipico paesino della Val Seriana, uno di quei piccoli paesi in cui la vita è un po’ rude, ma idilliaca, scandita dai tempi della natura e in cui non succede mai nulla. Gli anziani trascorrono il loro tempo giocando a carte, a bocce, bevendo qualche bicchiere di vino rosso in compagnia e raccontandosi le storie di tutti i giorni, perfino quelle che parlano di mostri orribili, creature terrificanti che giurano di aver visto tra i boschi e i pascoli della valle. I giovani invece attendono il momento propizio per lasciare il luogo natio, alla ricerca di fortuna e di opportunità concrete per le loro carriere e tutto ruota intorno alle autorità riconosciute: l’autorità religiosa, rappresentata dal parroco; quella sociale e politica, impersonata dal primo cittadino e quella legale, vale a dire dal maresciallo dei Carabinieri. Ma siamo davvero sicuri che la vita a Pieve Cipolla sia poi così noiosa? Leggendo questo libro non si direbbe proprio...



«Scherzate? Non ricordate il suo brio, la sua voglia di vivere, il suo corpo? Se mi vuole vicino, significa che è maturato qualcosa in lei…»
  «Certo che ne ha impiegato di tempo per rendersene conto! In ogni caso ti conosciamo troppo bene per cercare di farti cambiare idea», esclamò il Rosso.
Teo strizzò i suoi occhi da furetto. Era proprio così.
  «E’ l’unica donna che mi attizzi davvero.»
  «Possiamo chiederti come arriverai a Lione?»
  «Volo Orio al Serio-Lione Saint Exupery.»
  «E le tue capre?» chiese il professore.
  «I miei cugini mi hanno concesso una settimana di libertà», dichiarò Teo in tono sostenuto.
  Quel pomeriggio i quattro non stavano giocando a scopone scientifico, ma festeggiando Bianca che, il giorno precedente, aveva superato a pieni voti l’esame di sociologia della comunicazione.
Poiché la sua laurea aveva come indirizzo i servizi per gli anziani, l’ironia si era sprecata.
  «Siamo felici che prima o poi qualcuno si occuperà di noi» aveva esclamato il Rosso.
  «Non saremo mai soli, abbandonati a noi stessi!» aveva urlato Giannino.
L’euforia aveva lasciato posto al brindisi. Offriva Brunetto, naturalmente.
  «Al viaggio di Teo e alla nostra laureanda. Alla grande!» esclamò il Rosso, alzando il suo bicchiere di vino.
  «Alla grande», gli fecero eco Giannino e Brunetto.
  «Alla grande, speriamo», disse per ultimo il professore


BIOGRAFIA

Gianpiero Pisso nato in provincia di Varese, sul Lago Maggiore, dove attualmente risiede con la sua famiglia, è laureato in ingegneria aeronautica e ha, per molti anni, lavorato come dirigente industriale in grosse società italiane e multinazionali straniere.
Ama viaggiare e dedicarsi alle sue tre principali passioni: scrivere, leggere e dipingere ad acquarello.
La sua narrativa, sempre attuale e talvolta ironica, rifugge dagli eccessi e vuole proporsi come una lettura spensierata, disinvolta e scacciapensieri.
Vincitore del premio nazionale “Le Porte del Tempo” 2012, categoria Saggistica, con l’opera: La profezia del Cristo Pagano, edita da Eremon Edizioni. Ha pubblicato anche con Kindle l’e-book Rudiobus, il cavallo d’oro e con Eretica Edizioni, nel 2016, il suo romanzo mistery: La Tela del Maligno.
Con Pieve Cipolla l’Autore si è classificato al secondo posto al Premio Nazionale, editi e inediti, Parole di Terra 2016/17.

Allora che cosa ve ne sembra? Vi ho incuriosito? Se volete potete acquistarlo direttamente dal link qui sotto.

Nessun commento

Powered by Blogger.