L'ANGOLO DEGLI AUTORI EMERGENTI #15

Buonaseraaaaa,
ho finalmente finito di addobbare casa e di rimettere tutto in ordine...quindi sono qui per concludere la giornata dedicata agli Autori Emergenti mostrandovi alcuni libri molto interessanti.

Autore Emergente se ti sei appena sintonizzato sul mio blog, il giovedì è dedicato a te quindi scegli come vuoi avere un po' di visibilità (segnalazione o pagina 69) e invia un email a gattolibraio@libero.it con il libro 

Sia per la pagina 69 che per la segnalazione dovrai inviarmi il seguente materiale:
- Libro da segnalare
- Piccolo estratto a piacere del libro
- Biografia
- Foto autore/autrice o qualcosa che vi rappresenti

Avviso: Tutte le email sprovviste di questo materiale non saranno neanche prese in considerazione

LUCIFER E I CAVALIERI DELLA LUCE - JESSICA VERZELLETTI

Editore: Lettere Animale
Genere: Fantasy
Pagine: 128
Prezzo: Cartaceo € 12,99 (ebook €1,49)
Eva è una giovane strega e cacciatrice, ed insieme al suo amico fidato Jason si trovano ad affrontare i disagi che la Grande Guerra ha diffuso sulla Terra con i suoi influssi. Il mondo degli inferi si sta fondendo con quello umano, creando caos e follia ovunque. I due amici si confronteranno direttamente con "La Stella del mattino" svelandone i segreti e collaborando per ristabilire l'equilibrio del Mondo, prima che sia troppo tardi. Lucifer si dimostra fin da subito una creatura particolare ed avvolta dal mistero. Lui non ha ricordi del suo passato, ma qualcosa è nascosto dietro al suo sguardo glaciale, all'apparenza così potente e freddo e la calunnia delle genti l'ha portato a non sapere più chi fosse veramente. Con l'aiuto del "Libro della Luce" i nostri eroi dovranno cercare e risvegliare i "Cavalieri della Luce": i Dententori del Potere più grande che esista al mondo per portare l'intera esistenza alla salvezza. Con tante emozioni e colpi di scena Eva e Jhon arriveranno a scoprire la vera natura di Lucifer... Il nome "Lucifer " significa "Portatore di Luce". Quindi perchè temerlo così tanto?


PICCOLO ESTRATTO

«Non hai timore di questi posti?» chiese, incominciando a camminare lungo il corridoio che divideva la lunga ed enorme libreria. Potevano sentire solo le loro due voci sussurrate e vedere i loro occhi dai pertugi tra una mensola e l’altra.
«Perché mi fai una domanda del genere?» osservò Lucifer, seguendola passo passo; la sua camminata era talmente felpata che nemmeno se ne percepiva il movimento in quegli istanti.
«In alcuni di questi libri potrebbero essere custodite molte cose su di te, sulla tua vita, i tuoi segreti, per distruggerti, per conoscerti, cose vere, menzogne. Tutto questo ti è indifferente?»
Ci fu un lungo silenzio, così lungo che portò Eva a pensare che forse aveva parlato troppo e che Lucifer se ne fosse andato perché non voleva più sentire le sue chiacchiere, quindi si fermò e guardò verso la libreria, ma lo vide ancora lì, non se n’era andato. Di nuovo rivide quello sguardo che le era ancora capitato di notare tutte quelle volte che si erano scontrati: durante quell’ultimo scontro che l’aveva portata a prendere Lucifer con sé. Era un velo di tristezza, malinconia per un qualcosa che non sapeva spiegarsi. Il giovane si mise una mano sull’occhio che aveva ancora la vista danneggiata, poi la fece scorrere fino alla fronte e si passò la mano nei capelli e rimase lì con lo sguardo verso il soffitto ricoperto di affreschi.
«Dicono e hanno scritto talmente tante cose che nemmeno loro stessi sanno cosa sia vero e cosa no» mormorò. «E forse nemmeno io» concluse abbassando lo sguardo e chiudendo gli occhi.
«Mi stupisci» intervenne Eva, attirando l’attenzione del giovane che voltò lo sguardo verso di lei. «Ti credevo più forte, Lu» confidò.
«Forse ti sei fatta fin troppe aspettative su di me, mi hai sempre e solo visto su dei campi di battaglia fino ad ora» rispose quasi si volesse giustificare. «E tu non sai nulla di me realmente, tanto che pensavi fossi tutt’altra persona.»
«Sì, lo ammetto, ti pensavo diverso, e sono anch’io caduta in balia dei pettegolezzi, ma qualcosa mi ha portato ad aprire gli occhi e a farmi domande su di te» spiegò. «Ma anche tu sei in balia di quegli stessi pettegolezzi, tanto che non sai più chi sei.»
Eva non sapeva da dove venisse tutta quella carica, ma si rese conto che lo stava affrontando direttamente stavolta, più che un affronto, erano confidenze.
«Forse sono solo un mostro, come tutti mi dipingono» rise amaramente Lucifer.
«Tu non sei quello che dicono gli altri, nessuno di noi lo è. Siamo ciò che vogliamo essere e diventare» confidò Eva, che in quel momento si rese conto che gli scaffali erano finiti e che erano arrivati alla fine del corridoio. Qualche passo più avanti e si sarebbero ritrovati faccia a faccia. Non fece in tempo a pensarlo, che così accadde.
Si ritrovarono l’uno davanti all’altra, e di nuovo Eva si sentì in imbarazzo, lo guardò in volto per poco, solo il tempo di dare uno sguardo a quegli occhi azzurro ghiaccio e al viso circondato dai capelli corvini. La differenza d’altezza era parecchia, anche se lei non si riteneva troppo bassa nonostante fosse una donna, la portava lo stesso ad alzare leggermente il capo per guardarlo in volto. Il suo sguardo guizzò velocemente sul fisico statuario, teneva continuamente la giacca di pelle viola aperta ed era impossibile non vedere o far cadere lo sguardo sul fisico, specialmente sull’inizio delle ali tatuate che cadevano dall’inguine in giù. Eva sentì un forte calore in volto e abbassò il capo guardandosi gli stivali sporchi di fuliggine.
«Pensi quindi che io abbia possibilità di scelta? Nonostante tu sappia chi sono?» domandò Lucifer rompendo quel silenzio imbarazzante.
«Ti chiami Lucifer, nel tuo nome vi è il significato di portatore di luce e chiarezza, quindi perché non potresti farlo per te stesso?» ribatté inaspettatamente la giovane.
Lucifer la guardò per qualche istante in modo quasi insistente, mettendo la giovane in soggezione, sembrava quasi stesse per ribattere qualcosa ma le diede le spalle e si avviò lungo il corridoio allontanandosi.



Jessica Verzeletti nata a brescia il 24 Ottobre 1990. Scrive da più di 10 anni collaborando con una collega al Sussurro dei Libri alla stesura di romanzi scritti a quattro mani, proseguendo scrivendo anche in solitario. Principalmente la via della scrittura è stata intrapresa come via di sfogo forgiando così racconti di fantasia. Appassionata di Angeologia, esoterismo e praticante di discipline olistiche, lettrice e collezionista compulsiva di fate e angeli.


 BLUE SUGAR - CECILIA CLAUDI

Editore: Self Publishing
Genere: Romance, New Adult
Pagine: 407
Prezzo: Ebook € 2,49
La ventunenne Claire Leyden ha visto fin troppe cose nella sua giovane vita e, nel tentativo di lasciarsi tutto alla spalle, decide di prendere una decisione drastica e trasferirsi dall'altra parte dell'America, o meglio, come dice sua sorella, nel bel mezzo del nulla. Non vuole avere una vita universitaria spensierata, né farsi degli amici, vuole semplicemente essere lasciata in pace a combattere con i suoi fantasmi a modo suo.
Le cose non vanno mai secondo i piani, però, e quando incontra l'affascinante Ashton, che sembra stranamente metterla a suo agio con i suoi modi diretti, i muri che aveva eretto intorno a sé stessa nel tentativo di nascondersi iniziano mano a mano a creparsi.
Cosa succede, però, quando il passato ritorna a bussare alla porta?
Riuscirà Ashton a convincere Claire a lasciar andare il suo passato e a concentrarsi sul presente?
O sarà un peso troppo grosso di cui liberarsi?
PICCOLO ESTRATTO

Freddo. L’unica cosa che riesco a percepire in questo momento è il freddo penetra la pelle, fino ad arrivare alle ossa. Rende difficile anche solo pensare. Le mie mani tremano in maniera incontrollabile, non aiuta tenerle contro il corpo,congelato anch'esso.
I miei denti hanno preso a sbattere un po' di tempo fa e non riesco a farli smettere.
Non riesco neanche a sentire più la mia mascella.
Sollevo su la gamba destra, appoggiandola contro il mio petto, e me la abbraccio forte, il bordo del vestito ormai logoro struscia contro la mia coscia nuda.
Anche se le chiazze nere di sporcizia mi scuriscono la pelle, mi rifiuto di andare verso la parte della stanza dove potrei sciacquarmele via.



Cecilia Claudi è nata a Padova nel 1992 ed è una giovane scrittrice di romanzi di genere fantasy e new adult. Il primo libro pubblicato è "Sogni di tenebra".









 IL LIBRO DI HENNETH - DANIELA FERRARO POZZER

Editore: GDS
Genere: Fantasy
Pagine: 664
Prezzo: € 19,90 (ebook € 3,99)
Nelle lunghe notti di Pieninverno, accanto al focolare della locanda della Quercia Incantata, vivranno nuovi racconti e riemergerà un mistero sepolto. Le forze rifiutate della Magia affioreranno dalle ceneri della memoria al ritmo delle parole di Gherardo il Bardo, insieme a terre antiche e ormai dimenticate. Questa è la storia di una donna alla ricerca di un'impietosa giustizia, e di chi cercò di fermarla. Questa è la storia di una vita trascorsa nei grandi Torrioni dei trasportatori attraverso le poche città delle Terre Abitabili, e le aride e mortali terre della Piaga, oltre i Kana dei barbari dell'Ovest, fino alle paludi costiere, dove l'Unico Mago ancora afferma impunemente il proprio potere. Un viaggio rischioso e segreto, alla scoperta di luoghi impensati e di improbabili alleanze, lungo le misteriose Vie che percorrono lo Spazio, il Tempo ed il Destino. Il Gioco di Ruolo che ha dato origine e spessore al precedente romanzo continua in questo primo volume della nuova saga: Le Storie della Locanda.

PICCOLO ESTRATTO

Corriamo presto! Usciamo dalla città!” gridò la voce di El Isereth, quasi sopraffatta dal rombo sordo che pareva provenire dal sottosuolo, e tutti si precipitarono verso un varco a nord est che si era appena aperto fra le grosse pietre della cinta muraria...



Sono nata a Napoli nel 1963, e vivo a Roma dove la mia passione per il mondo naturale ed i miei interessi per l’immaginario ed il mito, per il fantasy e la letteratura in generale, si sono espressi, fra l’altro, in una serie di Giochi di Ruolo, sia da tavolo che dal vivo, ideati e condotti come Master da più di dieci anni. Da una di queste trame, realmente “vissute” dai protagonisti, ho tratto il romanzo La Locanda della Quercia Incantata pubblicato da Acar Edizioni e presentato a Lucca Comics & Games 2013.
Ho poi pubblicato una favola per bambini dal titolo Dada la Strega delle Cornacchie, Acar editore, e tre racconti brevi in altrettante diverse antologie ( 99Parole, Raccontami una favola, I racconti di Cultora).
Il mio prossimo libro, "Il Libro di HennetH", GDS editore, prequel della 'Locanda della Quercia Incantata' uscirà il 19 Novembre 2016 e dopo qualche mese pubblicherò, per Echos edizioni , un romanzo eco-fantasy per ragazzi dal titolo "I Guerrieri della Terra" ... e non finisce qui! ;)

POCOFUTURO - SERGIO BEDUCCI


Editore: Antonio Tombolini Editore
Collana: Officina Marziani
Genere: Narrativa
Pagina: 70
Prezzo: ebook € 4,99

Questo libro è composto da quattordici racconti, brevi e meno brevi. Ritratti di adolescenti messi di fronte alla malattia, alla sofferenza o semplicemente refrattari a uniformarsi alle regole che qualcuno ha deciso per loro. Vite di giovani e meno giovani presi tra solitudine e incapacità di immaginare per sé o per il mondo un futuro credibile o anche solo accettabile.
Il titolo alla raccolta, Pocofuturo, è stato scelto perché in qualche modo il futuro si è contratto, ha perso di significato, è scivolato verso un futuro prossimo, un presente dilatato, atemporale. Pochi sogni, nessun ideale da realizzare: ognuno chiuso nel proprio angusto mondo, spesso intriso di rimpianto, di rancore.
Le uniche figure che conservano umanità, capacità di emozionarsi, energia vitale, sembrano essere i giovani marginali, le ragazze in fuga, i bambini che anche di fronte alla morte sono capaci di reagire, affrontandola.
Così, tra le pieghe di un’esistenza che sembra cristallizzata nell’inerzia e nell’apatia, può apparire d’improvviso una possibilità nuova, una speranza, persino l’amore.
Un libro pieno di gatti con nomi strani, di cani che si chiamano Platone, ma anche di adolescenti che del filosofo e della sua allegoria della caverna, sono affascinati.
Un racconto presenta un identico inizio per uno svolgimento e un finale completamente diverso, quasi fosse l’uno la cover o il remix dell’altro, come si usa tra i musicisti e i dj.


Sergio Beducci è nato e vive a Terni. Fino ad ora ha scritto soprattutto narrativa breve pubblicando racconti in varie antologie; . Predilige il mainstream, l’umoristico e il fantastico. Collabora con Lillibook e col Gruppo Editoriale L’Espresso-Storie Brevi. Pocofuturo è la prima raccolta di racconti che pubblica con Officina Marziani.






Allora che ne dite di queste proposte? Quale libro vi attira di più?

Nessun commento

Powered by Blogger.