PAGINA 69 #25

Buongiorno readers,
non so da voi ma qui in questo momento c'è il diluvio universale...non potete capire quanto sto piangendo per una volta sono proprio contenta di stare male a casetta sotto le lenzuola ihihi
Come ogni giovedì è arrivato il momento della Rubrica Pagina 69.

Se sei un autore emergente e vorresti anche tu il tuo spazio nella Pagina 69 pui inviarmi il tuo materiale a gattolibraio@libero.it

Ricordo che la rubrica è stata ideata da Ornella di Peccati di Penna.
  • prendete un libro di un autore emergente ancora da leggere
  • scrivere la pagina 69 (pagina 69 che vedo sul mio dispositivo)
  • scrivere titolo e autore per chi fosse interessato a leggere il libro

CRONACHE DALL'ETERNITA' - HELENA PAOLI

Titolo: Cronache dall'eternità -  Principessa del tempo
Autore: Helena Paoli
Editore: Bibliotheka Edizioni
Genere: Fantasy
Prezzo: 10,99 (Ebook 4,99)
Pagine: 309

C’è un mondo, quello di mezzo, incastonato fra il mondo superiore e quello in cui tutto può accadere. Un mondo in cui le coordinate temporali, le memorie e i ricordi sono come fili di ragnatela. Un mondo composto da sei grandi città, ognuna con caratteristiche proprie ed inconfondibili, animato da personaggi a volte grotteschi, altre temibili, altre ancora terrificanti.
È proprio in questo strano luogo che si sveglia Juliet, dopo essere perita in un incidente automobilistico. Non ricorda nulla della sua vita terrena, non rammenta nulla della sua famiglia, dei suoi migliori amici. Capisce solo di trovarsi in un luogo “altro” dove ogni luogo, ambiente, paesaggio nasconde numerose sorprese e altrettanto numerose insidie; dove i gatti blu sembrano capire ogni sua parola, il cielo è perennemente avvolto dalla nebbia e tutte le persone portano al polso un orologio di cui è impossibile leggere il quadrante.
Tra incontri fatali, come quello con la Signora, regina dal cuore di ghiaccio, tale e quale alla fredda e misteriosa città che governa, o quello con i Roventi, indomabili creature infernali, Juliet compirà due viaggi: uno attraverso la sua memoria, l’altro per scoprire il suo vero destino e opporsi a coloro che l'hanno scritto.
E mentre comincia a conoscere le sue nuove ed imprevedibili capacità, sentendosi sempre più combattuta tra due vite inconciliabili ma irrimediabilmente sue, Juliet correrà contro il tempo per salvare la vita e la libertà di tutti gli esseri umani, guidata dal suo nuovo amico Will, un Maestro delle parole, Splendore del Sole, una voce inumana che risuona nella sua testa, e brevi tracce del suo passato che cominciano ad affiorare.
E le cronache dall’eternità potranno, finalmente, iniziare ad essere narrate.
Pagina 69


«E pensare che da fuori sembra un semplice palazzo...»
«Che fai adesso? Continui anche i miei pensieri? Dovresti accontentarti di restare chiuso nella mia testa!»
«Gli esseri come me non riconoscono il verbo “accontentarsi”.»
Inizio a camminare più svelta. Il panico si sta impossessando di me: ho la sensazione - anzi so - che quello che sta per arrivare mi cambierà per sempre.
Un altro botto. Tra poco potrò vedere con i miei occhi stanchi quello che mi aspetta.
 La galleria mi sembra infinita e inizio finalmente a comprendere il senso, o almeno la logica di tutto questo. In qualche modo questo luogo mi conosce. Sa cosa mi spaventa o mi disturba. Qualcuno sta giocando con me, ma io mi sono stancata di giocare.
Un verso terribile risuona per tutto lo spazio circostante, è tal- mente forte che sono costretta a tapparmi le orecchie per evita- re di piangere dal dolore. Non so di quale animale o mostro si tratti, ma sarà sicuramente qualcosa che ho già visto, nella vita reale o nella mia fantasia.
Finalmente appare la creatura.
Non si tratta di niente di universalmente noto, ma neanche di qualcosa creato da me. È una forza della natura. E parlo di natura, perché c’entra realmente, fino al midollo.
Un fuoco denso e di colore nero avvolge qualcosa di irriconoscibile, due occhietti piccoli, arcigni e di un colore rosso vivo, spuntano in mezzo al fumo che appesantisce l’aria circostante. Le fiamme nere mulinano descrivendo cerchi e rendendo l’ambiente invivibile a causa del caldo bestiale.
Non penso ci sia niente d’umano sotto questa cortina di fuoco e ombra. Non dovrebbero le fiamme portare luce, illuminare l’oscurità? Ma queste qui non hanno niente a che fare con la luce. La creatura si sposta lenta, come in cerca di qualcosa. Ed è proprio grazie a questo atteggiamento che mi ritrovo a scrutarne meglio gli occhi: sono velati, persi.


Helena Paoli è nata a Bari nel 1998 e frequenta il liceo classico.
Legge ovunque, ma scrive solamente nella sua mansarda, accompagnata da un frullato alla fragola e ascoltando sempre lo stesso disco di Suzanne Vega.
Ama stare all’aria aperta, viaggiare con la propria famiglia, guardare dozzine di film e immaginare situazioni comiche o folli che non si realizzeranno mai. È titolare di una rubrica di recensioni di libri di genere fantasy sul quotidiano online Il Corriere Nazionale. Cronache dall'Eternità - Principessa del tempo è il suo primo romanzo.


Allora che cosa ve ne sembra? Vi ho incuriosito? Se volete potete acquistarlo direttamente dal link qui sotto.

Nessun commento

Powered by Blogger.