L'ANGOLO DEGLI AUTORI EMERGENTI #13

Eccomi nuovamente con voi readers perchè come vi ho annunciato lo scorso giovedì, questo diventa il giorno dedicato agli Autori Emergenti quindi sono qui per presentarvi qualche novità interessante.

Autore Emergente se ti sei appena sintonizzato sul mio blog il giovedì è dedicato a te quindi scegli come vuoi avere un po' di visibilità (segnalazione o pagina 69) e invia un email a gattolibraio@libero.it

COME UN' ISOLA - MONIKA M.

Titolo: Come un'isola
Autore: Monika M.
Editore: Lettere Animate
Genere: Romance
Prezzo: € 1,49 
Come un’isola è forse scritto unicamente per noi donne , noi donne che ci amiamo così tanto da saper amare in modo unico, senza però tradirci mai . E’ una storia d’amore non convenzionale, complessa, forse malata, tenace , che rivela la fragilità e la forza stessa della protagonista. E’ un invito a darci una possibilità anche quando tutti i segnali indicano pericolo, vivere un amore sapendo che si verrà feriti non per ingenuità ma per coraggio, vincendo la paura del dolore che sappiamo arriverà ma che sarà nulla confrontato ad una assenza di rimpianto. E’ consapevolezza di sé, è controllo, è scelta . Lucrezia , la protagonista, allineerà la sua vita a quella di Victor convinta di poter, come sempre nella sua vita, controllare tutto . Nulla sarà più diverso da ciò che lei aveva pianificato fino a conoscere la travolgente ribellione, fiera del suo orgoglio ingaggerà una guerra con il suo stesso cuore per non concedersi ad un amore non corrisposto . Si tufferà volontariamente in due occhi crudeli e belli sapendo che vi troverà la morte per annegamento, consapevole che quel che dopo l'aspetterà non sarà più vita , ma sopravvivenza scandita da una inguaribile mancanza, dettata però dalla libertà della scelta fatta . Siamo spesso schiavi dei nostri limiti , ma quanto di noi siamo disposti a tradire per oltrepassarli ? << Non bisogna mai partire da un risultato , se lo facessimo tutto sarebbe falsato , ogni gesto e pensiero mutato dal desiderio di giungere dove si è stabilito e non dove veramente siamo attesi... sei enigma e mistero che vivrò per sempre o forse mai più... >>



Nata a Roma nel 1976  .
Molti mi chiedono perchè io usi uno pseudonimo , ebbene  ,credo che per esser totalmente sinceri nella scrittura non ci si debba curar del giudizio altrui con una maschera la mente si libera da inutili fardelli ,inoltre credo  si debba legger senza preoccuparsi di CHI dice, quanto del COSA ...
Scrivo perchè la mia anima da sempre è intrappolata in ambientazioni di epoca Vittoriana , in romanzi le cui pagine sono ancora intrise di passione e desiderio ed è lì con la mia scrittura che amo tornare , se il mondo me ne priva , la mia fantasia se ne impossessa ribelle , ancora ed ancora ... Amo il Medioevo tanto quanto il Rinascimento ... la luce può esser percepita unicamente a contrasto con l'oscurità .
 Non bramate di conoscermi , ho un caratteraccio , armatura indispensabile per anime fragili .
 

DIARIO DI UNA 883 - SARA GORIA

Titolo: Diario di una 883
Autore: Sara Goria
Editore: Elmi's World
Genere: Romance
Prezzo: Ebook € 4,99 (Cartaceo € 12,00)
"Vorrei dirle che ormai la mia borsa è vuota, come lo è la mia anima di metallo, ma che tutto si può ancora riempire
e il mio contachilometri non ha intenzione di fermarsi."
Il canto aritmico di un motore bicilindrico è in grado di convincere una persona a cambiare strada e a rivoluzionare le sue certezze?
Lo Sportster ha una lunga storia da raccontare e la sua nuova inusuale proprietaria sembra intenzionata ad ascoltarla.


PICCOLO ESTRATTO

Matt aveva l’abitudine di portarmi in cima alla strada di Tremosine a osservare il lago di Garda, al tramonto, in un piazzale che consideravamo nostro. Era un solitario e, anche se non aveva mai voluto togliere il Sissy-Bar, capivo che la paura di condividere che lo ingabbiava era più forte della volontà di esprimere le sue vere emozioni. Mille volte ho udito quel nome di donna, in note, sussurrato o urlato al vento. Giulia, o mia cara, non vedi dentro ai miei occhi la tristezza che mi fulmina... La canzone attribuita a Gianni Togni è stata riproposta in versione moderna e, a distanza di anni è tornata a far ballare i giovani e ad accendere i sogni.
Ma Matt e io ultimamente di sogni ne avevamo pochi. Io, appoggiata al cavalletto, e lui, seduto in bilico sulle rocce ad accendersi una sigaretta dopo l’altra e a osservare la linea dell’orizzonte, perso in ricordi che quasi lo soffocavano. Nascondeva gli occhi dietro a lenti scure e, quando pareva sul punto di aver preso un’importantissima decisione, si alzava e accendeva il motore. Si era sempre preso cura di me, sapeva smontarmi e rimontarmi pezzo per pezzo, senza l’aiuto di nessuno. Quante donne possono vantarsi del fatto che il proprio uomo conosca ogni minuscola parte di loro?
 
Sara Goria è nata a Torino e vive da più di vent'anni in Valle d'Aosta con i suoi due figli, due cani e
una gatta che ha preso in prestito il nome da una favola di Beatrix Potter.
I suoi racconti sono stati pubblicati nelle raccolte "Lupus in Fabula" (2011) e "Venti di montagna"
(2014 ' Echos Edizioni).
Nel 2013 ha pubblicato il suo romanzo "Seconda classe, lato finestrino" con l'editore Lineadaria, la
versione ebook è edita da Elmi's World.
Le piace leggere, osservare, ascoltare e reinventare il mondo, che sia dall'alto dei suoi monti oppure
a cavallo di una lucida e rombante Harley, con la stessa fantasia, ma cambiando prospettiva.

 

UN CERTO TIPO DI TRISTEZZA - SARA GAVIOLI


Titolo: Un certo tipo di tristezza
Autore: Sara Gavioli
Editore: Inspired Digital Publishing
Genere: Narrativa Contemporanea
Prezzo: Ebook € 1,99
Convinta che il mondo lì fuori la rifiuti, Anna decide di chiudersi in una tana fatta di incertezze e fragilità. Un giorno, però, un'opportunità inaspettata la trascina in quello che impara a considerare il suo ambiente naturale: una casa isolata in montagna, con accanto un paesino in cui ogni persona ha una storia.
Sarà in particolare una di queste storie, sigillata fra le pagine di vecchi diari ingialliti, che la porterà ad interrompere la sua staticità, spronandola a reagire per cominciare, finalmente, a camminare con le proprie gambe.

PICCOLO ESTRATTO

"Ero convinta che sarei morta così, immersa nel caos che mi circondava, e dal nulla sarebbero sbucati dei levrieri che mi avrebbero mangiato la faccia. La gente sola finiva sempre in questo modo, più o meno. Di certo non sarei mai diventata una persona vera. Gli annunci di lavoro scorrevano sullo schermo, ma erano tutti falsi. Non c'era niente per me. Non volevo vendere roba porta a porta, non avevo intenzione di fare l'animatrice. Era inutile. La società era un cubo blindato e nero, che mi limitavo a guardare con disapprovazione." 

Sara nasce a Siracusa nel settembre del 1984, in una casa piena di libri e gatti. Figlia unica, coltiva da sempre l'interesse per le scienze umane e la letteratura. Dopo la laurea in Scienze dell'Educazione e della Formazione si trasferisce a Milano in cerca di un lavoro, che a volte serve. Nell'attesa di trovarlo vive in un bilocale sfornito di librerie, circondata da colonne di romanzi ancora da leggere.
Come tutti ha scritto poesie, racconti, poemi epici, ha vinto concorsi con pubblicazioni di antologie e anche una coppa del catechismo negli anni '90, ma "Un certo tipo di tristezza" è il suo primo romanzo e non sarà l'ultimo.


 
SANGUE AMARO - ANGELA D'ANGELO

Titolo: Sangue Amaro
Autore: Angela D'Angelo
Editore: Self Publishing
Genere: Romance
Prezzo: €10,00 ebook GRATIS
Ci sono luoghi in cui ogni giorno è una lotta alla sopravvivenza, dove l'aria avvelena il sangue.
Antonio vive a Scampia, un quartiere dimenticato da Dio e dallo Stato. Sulle sue spalle grava la responsabilità di crescere il fratellino Gabriele, inserito in un programma di recupero per minori a rischio.
Ci sono persone che combattono e non si arrendono al senso di impotenza.
Greta è una psicologa. La sua vita non l'aveva preparata al degrado delle Vele, alla silenziosa battaglia ingaggiata da un ragazzo cresciuto troppo in fretta e da un bambino che fatica a riconoscersi nei suoi coetanei.
Ci sono legami che nascono a dispetto delle barriere innalzate dai pregiudizi e dalla società.
Antonio, Greta e Gabriele sono tre figli di una terra amara. Le loro esistenze si intrecciano, si scontrano e si completano sullo sfondo di una realtà difficile e pericolosa, che li minaccia e sembra precludere loro ogni possibilità di avere un futuro.



I proventi della vendita del formato cartaceo di Sangue Amaro saranno devoluti alla Onlus SalvaBimbi, operante sul territorio di Scampia.



Non voleva stare male e rendere amare quelle ultime ore con pensieri tortuosi, malsani, nemici della sua salvezza psicologica. Desiderava un po’ di spensieratezza ma anche sincerità, un valore per lei di vitale importanza. Ne aveva bisogno. I tagli sul suo cuore erano ancora sanguinanti, ferite aperte mai rimarginate del tutto, aveva sofferto tanto, forse troppo per la sua età. Aveva detto basta a quel dolore. Aveva anche lei il diritto di godersi attimi di giovinezza mai vissuti veramente. Era in macchina con uno sconosciuto, viveva in un paese straniero, non era una situazione del tutto normale, ma le erano state strappate l’adolescenza e la gioventù. Quello era il momento di vivere la spensieratezza mancata o almeno, doveva provarci. Nulla avrebbe potuto darle più tormento di quanto patito anni addietro. Era come sospirare sottovoce in un limbo, non sapeva dove quell’amicizia l’avrebbe portata, ma le illusioni erano state bandite da tempo. Era forte, consapevole e non aveva bisogno di essere protetta, pensò.

Angela D’Angelo è nata a Napoli. Laureata in Biotecnologie mediche, fin da bambina scopre la passione per la lettura grazie alle fiabe di Andersen. Ha esordito nel settembre 2014 con “Finalmente mio”, un racconto erotico che è stato per oltre un mese ai vertici della classifica Amazon della sua categoria. Nel gennaio 2015 pubblica per Rizzoli Editore, nella collana only digital You Feel, "A letto con il nemico", a cui segue “Ogni maledetta volta”. “Quello che non ti ho ancora detto” è l’ultimo capitolo della “Trilogia del nemico”.
Il suo racconto a puntate, “Sangue Amaro”, è ora diventato un ebook gratuito. “Sangue Amaro” può anche essere acquistato in versione cartacea.


Allora che ne dite di queste proposte? Quale libro vi attira di più?

1 commento

  1. Ciao Sonia, mi ispira molto "Uno strano tipo di tristezza", mi piacerebbe molto leggerlo <3

    RispondiElimina

Powered by Blogger.