L' ANGOLO DEGLI AUTORI EMERGENTI #11

Salve readers,
qui a Roma si sta annuvolando tutti anzi domani sono previsti temporali uffi e io che ho un week end pieno di tornei di beach... Almeno ci rinfreschiamo un po' dai!
E' da un po' che non vi segnalavo qualche autore emergente quindi eccomi qui con bene quattro donnema prima di lasciarvi alle loro segnalazioni volevo comunicarvi un'iniziativa molto interessante della Butterfly Edizioni che può interessare soprattutto gli AUTORI EMERGENTI.

"La Butterfly Edizioni apre i battenti agli autori che pubblicano in self publishing online. Dopo le numerose richieste da parte di autori emergenti, nasce quindi LOVE SELF, ma i veri protagonisti saranno i lettori! Sono infatti questi ultimi a decretare o meno il successo di un libro, per cui punteremo proprio sui gusti dei lettori. Grazie all'hashtag #loveselfforbutterfly accetteremo i consigli dei lettori per scegliere i libri pubblicati in self publishing che meritino una lettura attenta presso la nostra casa editrice e un'eventuale pubblicazione con la Butterfly Edizioni. Gli autori potranno comunque inviare liberamente i loro testi a: butterflyedizioni@yahoo.it, ma i libri sostenuti dai lettori avranno la priorità su tutto. 

Butterfly Edizioni mette al centro dell'attenzione i lettori! Partecipa anche tu con l'hashtag #loveselfforbutterfly e consigliaci un autore che ti piace! 



LETTERE FRA L'ERBA - CLARA CERRI

Titolo: Lettere fra l'erba
Autore: Clara Cerri
Editore: Lettere Animate
Genere: Romanzi Rosa
Prezzo: € 0,99
Link acquisto: Lettere fra l'erba
 

Isabella è tornata a casa dal collegio e cerca di ritrovare la normalità con suo padre, la scuola, la sua passione per il teatro. Conoscere gli amici di sua madre, morta quando aveva pochi mesi, risveglia la sua curiosità verso di lei. Con fatica ricostruisce il suo vero volto dai loro racconti, dalle lettere di un'amica lontana, dallo stesso bisogno di amore e di bellezza che sente crescere dentro di sé. Ma dovrà farsi strada tra i rimorsi e i silenzi di suo padre e di tutti quelli che la circondano, attraverso momenti di rabbia e di sconforto, per trovare la sua verità su sua madre e sulla storia d'amore che ne ha segnato la vita, una storia iniziata nel 1990 con l'occupazione dell'università e col tentativo di suicidio di un amico pieno di talento ma fragile, che rimarrà ossessionato da lei e le starà accanto quando sarà lei a vedersi cadere il mondo addosso.



Antonio la guardò severo: "Tu non hai niente di cui pentirti. Chi te l'ha messo in testa che ti devi pentire di qualcosa, quel sant'uomo di tuo marito?" Cominciò ad ammucchiare i faretti e i cavi sparsi sul proscenio.
"Che ti girano le palle, Anto'?" Tanto valeva essere franchi. "Ti rode perché ti ho detto che ho fatto la pace con Vincenzo?"
"No, Ilaria", rispose calmo. "Se fosse vero sarei contento per te e basta"
"Ma è vero"
"E allora perché non è venuto stasera? Non lo capisci che ti ha dato il suo cellulare per poterti chiamare e tenerti buona, così non lo cerchi e non ti accorgi che va dall'amante?" Si accorse che aveva alzato la voce. "Senti, scusami. Io non ti volevo dire più niente, non voglio fare lo stronzo, però non ti posso vedere così".
Ilaria restò calma. "Antonio, mi ha detto che è finita, mi ha promesso che non la vedrà più, te l'ho detto, no?"
Si alzarono, Antonio scosse la testa. "Sì, me l'hai detto, ma io non riesco a crederci. Tu gli credi perché vuoi che sia vero, perché lo ami...", aveva abbassato lo sguardo e la voce si era ridotta a un borbottio. Ilaria si sentiva commossa, si sentiva il cuore gonfio di cose che non poteva più dirgli e di gesti che non poteva più fare.
"Ci sei rimasto male, non è vero?" Gli mise una mano sulla spalla, lui la scostò bruscamente.
"Dai, lasciami stare, mi passerà... Mi è già passata una volta, no?" Ilaria non replicò. "Vado a mettere questa roba in macchina, ho quasi finito". Guardò la salopette che indossava. "No, magari è meglio se mi cambio, prima, sennò mi piglia un colpo per davvero". Si tirò giù le bretelle, si sfilò la maglietta e scomparve dietro le quinte, Ilaria tornò a sedersi sulla sua sedia. Sarebbe passata anche a lei, prima o poi.



Clara Cerri è nata e vive a Roma, ha studiato ebraico e lingue orientali antiche. Ha studiato musica classica e jazz e fa parte come cantante di diverse formazioni musicali. Ha pubblicato racconti sul web (per esempio sul blog Cronache Urbane) e in antologie come I piccoli e i grandi (edita dal sito genitoricrescono.it), Cocktail e Lunapark (edite da Lettere Animate), Strenne d'inchiostro (edita dal gruppo USE – Book lovers). Dodici posti dove non volevo andare (ed. Lettere Animate), il suo libro di esordio nella narrativa, ha vinto nel 2015 il I Premio letterario Amarganta. Nel gennaio 2016 ha pubblicato il suo secondo romanzo, Lettere fra l'erba (ed. Lettere Animate). Si occupa di editing, di promozione editoriale e di eventi culturali per il Circolo letterario Bel-Ami.

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/Clara-Cerri-836168056458764/?fref=ts
Twitter: https://twitter.com/ClaraCerri
 
Altre opere su Amazon:
Dodici posti dove non volevo andare http://amzn.to/1UA09Uf
Il primo scoglio (racconto gratuito) http://amzn.to/1PjYQGS
 

BABY LOVE CHOCOLATE DI GIORGIA ALFONSO


Titolo: Baby Love Chocolate
Autore: Giorgia Alfonso
Editore: Self Publishing
Genere: Romanzi Rosa
Prezzo: € 3,17
Link acquisto: Baby Love Chocolate

Tutti noi abbiamo un lato infantile dentro di noi. Una parte del nostro essere che è bene accogliere, abbracciare. Perché ignorarla?
Giorgina ad esempio ci si trova talmente bene da dargli pure retta, forse troppa. A causa del suo strano carattere fa scappare gli uomini … a quanto pare. O meglio loro l’accolgono, ma tenendola con sé il tempo necessario che ci impiega un bel paio di gambe lunghe a richiamarli. Come una vecchia coperta che scalda, durante le fredde notti, in attesa di comprare un bel scalda sonno. Un personaggio come lei, più simile ad una caricatura anime, definita una mocciosa persa tra le sue nuvolette di fantasia, come potrebbe mai anche solo scontrarsi con una vera figura femminile, uscendone indenne per giunta?
Ventisei anni, appassionata di latte al cioccolato, una passata storia sentimentale che tormenta ancora il suo cuore, un ragazzo di cui è invaghita da un’eternità, che continua però a farsi sfuggire, un lavoro che ama, quello della scrittrice, e… la vita sociale?
Per fortuna ci sono loro! Senza quelle cinque disgraziate e i loro singoli caratterini a quest’ora forse Giorgina si sarebbe mummificata di fronte al pc.
E poi c’è ...
Cioè, ci sarà … Lui! Un uomo venuto da distante, troppo distante, dalla cultura totalmente diversa dalla sua. Il nuovo vicino di casa sarà un elemento di disturbo o di aiuto?
Di certo il suo arrivo cambierà decisamente qualcosa …


A sottolineare la pessima giornata mancava solo qualche cattiva notizia, o qualcosa da pagare: bolletta della luce? Del gas? Dei rifiuti? Pensò addirittura ad una multa, il che era ridicolo. Non aveva né macchina né tanto meno la patente.
Allungò il braccio per afferrare la busta incastrata tra la piega del balcone, ma era talmente alta che non ci arrivava. Il postino l'aveva sicuramente bloccata lì perché non svolazzasse a causa del vento, andando inesorabilmente perduta. Molto premuroso da parte sua, solo che doveva essere un uomo di due metri per averla infilata a quell'altezza. Nanerottola com'era avrebbe dovuto arrampicarsi per afferrarla. Cercò anche di smuovere il balcone, ma niente, anche quello era incastrato per bene. Bloccato dall'interno. Così tentò di saltare e prenderla al volo, tutta fatica inutile. Avrebbe fatto meglio ad entrare e arrampicarsi dall'interno, sarebbe stato più facile.
Una mano si allungò sopra di lei, rivelando poi anche un lungo braccio. Giorgina si voltò un po' spaventata, controllando chi vi fosse alle sue spalle. Un uomo. Costui le passò subito la busta bianca. I suoi occhi rivelavano l'appartenenza etnica: asiatico.
Per ringraziarlo della cortesia annuì quasi chinandosi, come aveva fatto lui quella stessa mattina, ma lo fece con poca convinzione e molta goffaggine.
L'orientale prima sorrise mestamente, poi ricambiò con lo stesso gesto meccanico. Senza dire una parola se ne andò. Giorgina rimase perplessa, i piedi inchiodati sul terreno, la lettera in mano e lo sguardo che non voleva staccarsi da quella figura maschile ormai di spalle. Chinò la testa di lato osservandolo pensierosa, arricciando le labbra.
 
Giorgia Alfanso, classe 1986, aspirante scrittrice e blogger.
Concluse il suo primo vero romanzo all'età di 21 anni. L'inizio fu accompagnato dal genere "urban fantasy", per poi tentare con i romanzi rosa. Con i quali si butta nella sua prima pubblicazione nel 2013 con Sakura e successivamente con Babylove Chocolate nel 2014.
Alcune delle sue passioni la portano nel versante asiatico: non solo musica, cinema e televisione, ma anche le lingua. Inizio' uno studio autodidatta del coreano. Studio che le è servito per relazionarsi con il paese stesso in questi ultimi quattro anni, facendo anche un'esperienza lavorativa di un anno a Seoul, capitale Sud Coreana. Se il Giappone è l'ambientazione di uno dei due romanzi, la Corea invece diventa protagonista nell'altro, grazie ad uno dei personaggi principali della storia. Seoul diviene invece l'ambientazione ideale per il racconto originale "The Stage of Love", che pubblicò nel 2015 su efp, il famoso sito di fan fiction. (http://www.efpfanfic.net/viewstory.php?sid=2836145)

Dei suoi libri dicono che ricordino molto i manga o i drama coreani, di cui è una grandissima fan.
Proprio per il suo particolare bagaglio di esperienza, ciò che contraddistingue i romanzi di Giorgia, quasi costituisse una sorta di firma, sono gli amori interculturali, specialmente riguardante Europa ed Asia. Lei stessa infatti ha vissuto, nella vita reale, una relazione di questo tipo con un ragazzo sud Coreano.
Quel che si propone di fare per il futuro, è quello di pubblicare anche uno dei suoi romanzi urban fantasy che, in passato, tanto l'avevano emozionata durante la scrittura.

 

VUOI CONOSCERE UN CASINO? - ALEX ASTRID

Titolo: Vuoi conoscere un casino?
Autore: Alex Astrid
Editore: Il Ciliegio
Genere: Young Adult

Prezzo: € 14,45
Link acquisto: Vuoi conoscere un casino?


Giorgia è una sedicenne della provincia di Milano, scrive a Martina, la cugina morta pochi mesi prima in un incidente d’auto. Martina diventa così “un diario”, un’amica invisibile che accoglie tutte le confessioni e gli sfoghi di Giorgia. La prima lettera è datata 5 febbraio 2014 e narra gli avvenimenti accaduti subito dopo la scomparsa di Martina. Nelle lettere successive Giorgia racconta la sua vita: la famiglia, gli amici, gli amori, ma anche le delusioni e le grandi e piccole gioie. La ragazza racconta soprattutto la storia di un viaggio interiore che la porta fino alla liberazione delle proprie paure e incertezze.


In Vuoi conoscere un casino? c’è tutto il mondo dei giovani di oggi, senza filtri e ipocrisie.



Alex Astrid, pseudonimo di Giorgia Pollastri, è nata il 7 giugno 1998. Vive a Inzago, in provincia di Milano. Dopo l'asilo, la scuola elementare e le medie, è approdata sulle sponde del liceo linguistico Simone Weil di Treviglio. Che cosa ama di più? Sicuramente scrivere, ma anche il suo pesciolino rosso ha una grande importanza. L’autrice con alcuni estratti di “Vuoi conoscere un casino?” ha già ottenuto diversi riconoscimenti: miglior autore giovane al concorso “Primavera è donna” organizzato da CircumnavigArte; secondo posto nella sezione giovani scrittori under 21 alla XXVIII edizione premio internazionale “Cinque Terre – Golfo dei Poeti – Sirio Guerrieri”; terzo posto nella sezione giovani del concorso “Il litorale” premio Adriano Godano. 


 
NECROTICA - JESSICA TOMMASI

Titolo: Necrotica - Trama di un sogno e sottile raso di
Autore: Jessica Tommasi
Editore: Self Publishing
Genere: Dark Fantasy
Prezzo: € 9,36 ebook € 1,76
Link acquisto: Necrotica
"L’Immortalità ha da sempre affascinato l’uomo. Sacerdoti, alchimisti, ricercatori basano i loro studi per prolungare la vita umana quanto più possibile, per combattere la paura della morte. Poi ci sono i Vampiri.
Il lapislazzuli non protegge dalla luce del sole, che è rigorosamente vietata.
I sentimenti scemano pian piano, lasciando solamente una gran collera dentro di te, una furia incapace di essere colmata anche col sangue. Doversi attenere a Patti Antichi andando contro il tuo essere, dover rifuggire le persone che si amano, con cui si è stretto un profondo legame. Dover mentire sulla propria identità, sulla propria età, mostrarsi più stolti ed ignoranti di quanto non si è davvero. Dover custodire il segreto dei Secoli passati. Dover combattere contro superstizioni umane.
È la dannazione, non il raggiungimento della Perfezione.
I Figli vanno scelti con cura. Coloro che hanno un animo predisposto all’adattamento e alla sapienza. Coloro che sono pronti a rinunciare a tutto, senza paura, seppur con riverenza. Coloro che non pongono mai interrogativi, ma sottomettono il loro volere ai più Anziani. Coloro che sono fedeli e che mai mostrano pentimento.
Quindi pensateci. Pensateci prima di compiere un passo su un terreno instabile e pregno di dolore, di rabbia, d’insoddisfazione, di vendetta.
Questa è la Condanna più grande che Dio potesse dare."

"La malinconia è profusa in ogni verso, in un tourbillon di ambientazioni, interiori ed esteriori, dalle tinte gotiche. Eppure, se non in rari casi, le scene sono evanescenti, misteriose, sfocate e il lettore – il sognatore – vive una strana sensazione di sospensione temporale e sensoriale: pur non conoscendo il luogo e il momento, si trova catapultato in una realtà non sua, che, però, riesce a comprendere, a vivere attraverso gli occhi dei dannati, quasi il presente e la sua esistenza fossero rinchiusi negli innumerevoli versi sciolti della raccolta."(Piccolo estratto dalla prefazione di T.S. Mellony).

Jessica ScarlettRose, classe 1995, appartiene da tempo la voglia di scrivere, ovvero da quando frequentava le elementari; poi, alle superiori, divenne più consapevole. Ha pubblicato la sua prima opera (in formato cartaceo) nel 2014, un mese dopo il compimento dei diciannove anni, grazie alla casa editrice Kimerik. Partecipa ai concorsi più disparati, sia di genere narrativo sia di poesia, per i quali ha già ricevuto alcuni riconoscimenti pubblici. Riguardo al suo percorso formativo, si è diplomata presso il Liceo Psico Pedagogico Sociale; prosegue in via privata gli studi a impronta socio-umanistica, in quanto ora si diletta nello studio del linguaggio non verbale, della psiche umana e della Criminologia. Collabora anche con riviste online a favore, per esempio, della tutela dell’ambiente e degli animali. Di recente, ha incominciato a dare il proprio contributo a piccola casa editrice, in cui svolge il ruolo di Beta Reader. Ama il genere gotico in tutte sue forme e declinazioni. Infatti posa in qualità di fotomodella alternativa dal 2014, un modo attraverso cui ha potuto, a maggior ragione, esprimere se stessa.


Allora che ne dite di queste proposte? Quale libro vi attira di più?

2 commenti

  1. Io penso che leggerò presto il libro di Alex Astrid, mi incuriosisce molto ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si lo sai anche a me...questa estate voglio dare un bel po' di spazio anche a loro ;-)

      Elimina

Powered by Blogger.