DENTRO SOFFIA IL VENTO DI FRANCESCA DIOTALLEVI

Salve readers,
dai che ce l'abbiamo fatta anche questa settimana lavorativa finalmente è finita...
Non vedo l'ora che arrivi il week end per recuperare tutte le forze che mi hanno abbandonato la scorsa settimana ahahah ma nel frattempo eccomi qui per parlavi di un libro stupendo.

Titolo: Dentro soffia il vento
Autore: Francesca Diotallevi
Editore: Neri Pozza
Genere: Romanzo
Pagine: 222
In un avvallamento tra due montagne della Val d'Aosta, al tempo della Grande Guerra, sorge il borgo di Saint Rhémy: un piccolo gruppo di case affastellate le une sulle altre, in mezzo alle quali spunta uno sparuto campanile. Al calare della sera, da una di quelle case, con il volto opportunamente protetto dall'oscurità, qualche "anima pia" esce a volte per avventurarsi nel bosco e andare a bussare alla porta di un capanno dove vive Fiamma, una ragazza dai capelli così rossi che sembrano guizzare come lingue di fuoco in un camino. Come faceva sua madre quand'era ancora in vita, Fiamma prepara decotti per curare ogni malanno: asma, reumatismi, cattiva digestione, insonnia, infezioni... Infusi d'erbe che, in bocca alla gente del borgo diventano "pozioni" approntate da una "strega" che ha venduto l'anima al diavolo. Così, mentre al calare delle ombre gli abitanti di Saint Rhémy compaiono furtivi alla sua porta, alla luce del sole si segnano al passaggio della ragazza ed evitano persino di guardarla negli occhi. Il piccolo e inospitale capanno e il bosco sono perciò l'unica realtà che Fiamma conosce, l'unico luogo in cui si sente al sicuro. La solitudine, però, a volte le pesa addosso come un macigno, soprattutto da quando Raphael Rosset se n'è andato. Era inaspettatamente comparso un giorno al suo cospetto, Raphael, quando era ancora un bambino sparuto, con una folta matassa di capelli biondi come il grano e una spruzzata di lentiggini sul naso a patata...

E' la prima volta che leggo qualcosa di questa autrice e ringrazio tantissimo la Neri Pozza, per avermela fatta scoprire.
Sto parlando di Francesca Diotallevi e il suo ultimo Romanzo "Dentro soffia il vento".
Devo essere sincera, inizialmente, durante la lettura dei primi tre capitoli, ho storto un po' la bocca quando ho visto che si parlava di Chiesa, Cristiani, Zingari ecc.
Non fraintendetemi non ho niente contro la Chiesa o i Zingari, ma ammettetelo, sono temi molto "importanti e grandi" da trattare, quindi è stato inevitabile pensare di trovarmi di fronte ad un Romanzo pesante, e invece...
L'autrice è stata talmente abile e profonda che, attraverso la sua scrittura fluida e semplice, è riuscita a farmi emozionare e a tenermi incollata al libro.
La narrazione è affidata ai tre protagonisti principali, Don Agape, un parroco che è sfuggito per non sentire il peso della vita che si era cucito addosso e si è rifugiato a Saint Rhemy, un piccolo paesino della Val D'Aosta; Yann è nato e cresciuto a Saint Rhemy, è il fratello maggione di Agnes e Raphael morto durante la Grande Guerra.
Yann è divorato dal dolore e dai sensi di colpa per aver fatto partire in guerra al posto suo, il fratello minore, infatti a causa di un incidente avvenuto in montagna che lo ha reso zoppo, Yann non ha potuto seguire il richiamo alle armi.
Infine abbiamo Fiamma, la ragazza dai capelli rossi, che pur appartenendo al villaggio di Saint Rhemy è sempre vissuta insieme alla madre, come una emarginata ai piedi della montagna.
Unica persona che l'ha sempre trattata come una ragazza normale è Raphael ma ora, oltre alla madre, Fiamma ha perso anche lui e non avendo mai conosciuto neanche il padre, che i pettegoli del villaggio dichiarano essere uno zingaro, Fiamma rimane da sola con il suo dono, ossia quello di trasformare le piante in rimedi curativi e da qui anche l'appellativo di strega.

Le vite dei tre protagonisti ovviamente si intrecceranno ma la narrazione seguirà il proprio corso.
E proprio Fiamma e Yann divisi da odi diversi ma allo stesso tempo uniti a causa del dolore comune per la perdita di Raphael, ci faranno sognare ad occhi aperti.
Ognuno nel suo piccolo aiuterà l'altro ad avere una diversa visione della vita.
Don Agape riuscirà finalmente ad avere più fiducia in se stesso ammettendo che quella che ha fatto è stata la scelta giusta... "Dio è nei dettagli"... questo riuscirà a farlo capire anche agli abitanti del villaggio che, guidati fino a quel momento da un vecchio parroco bigotto, hanno dato spazio solo ai pregiudizi e alle superstizioni.
Yann riuscirà finalmente ad ammettere i suoi sentimenti per Fiamma e a liberarsi dal senso di colpa per la morte del fratello.
La nostra ragazza dai capelli rossi invece, pur dovendo rinunciare alla libertà e alla serenità che i boschi gli hanno sempre trasmesso, non si ritroverà più ad essere trattata come un' esclusa.
Ovviamente anche il cuore degli abitanti di Saint Rhemy cambierà insieme a quello dei nostri protagonisti.
Insomma è un libro che fa veramente riflettere e infatti non c'è frase di questo libro che non ho sottolineato per poterci poi ritornare a riflettere in un secondo momento...alcune vi assicuro che sono proprio vere perle di saggezza...
"Dio, bambina mia, non è qui. Dio è la montagna che ci tiene al sicuro, pur esponendoci a tanti pericoli. E' l'acqua e il cibo che ci permettono di vivere, il fuoco che ci riscalda. Dio è la pioggia che bagna i campi e il sole che scioglie la neve. Dio è nei dettagli, figlia mia".

Dentro soffia il vento è stato per me un uragano di emozioni e sentimenti forti a volte anche contrastanti tra loro, ma capitolo dopo capitolo sono stata accompagnata dalle parole della Diotallevi, verso un finale splendido e sorprendente.
Lo consiglio veramente a tutti quanti.



14 commenti

  1. E' il prossimo in programma! Non vedo l'ora... *__* Bellissime immagini Sonia! :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazieeee :-* si si leggilo é veramente bello ^_^

      Elimina
    2. Grazieeee :-* si si leggilo é veramente bello ^_^

      Elimina
  2. Meravigliosa recensione! :) Amato anch'io <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefania ^_^ grazie mille veramente un bel libro <3

      Elimina
  3. Ma che bello! Io l'ho visto al Salone e volevo comprarlo per farlo firmare a Francesca, ma non c'era il giorno in cui sono andata. Allora l'ho comprato ieri pomeriggio alla feltrinelli *-* non vedo l'ora di leggerlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non pensavo ma è stata veramente una bellissima lettura :-)
      Poi fammi sapere

      Elimina
  4. La trama sembra interessante e le immagini che hai postato sono bellissime! Penso proprio che ci darò un'occhiata! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille ^_^
      E si te lo consiglio tantissimo!

      Elimina
  5. Che bello leggere pareri entusiasti su questa storia...Francesca è una delle mie autrici preferite, amo il suo stile e l'atmosfera che sa creare con le sue storie, uniche in ognuno dei suoi gioiellini.
    Se non hai letto Le stanze buie fallo, è un una perla preziosa e Amedeo je t'aime ti struggerà il cuore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa era la prima volta che leggevo qualcosa di suo infatti vorrei recuperare gli altri libri e a questo punto inizio subito con quelli che mi hai detto ^_^

      Elimina
  6. Questo libro mi attira davvero molto, sarà uno dei prossimi acquisti.

    RispondiElimina
  7. Concordo in pieno con il tuo voto! 😉

    RispondiElimina

Powered by Blogger.