Pagina 69 #12

Buon Pomeriggio,
amici lettori, qui a Roma oggi è estate cosa da non crederci si muore dal caldo, certo se iniziamo così già adesso voglio vedere a fine maggio come boccheggiamo...
Alla libreria Ibs-libraccio c'è l'incontro con Veronica Roth, io mi sono portata dietro uno dei libri "Quattro"...provo a passarci ma se c'è il delirio come ho visto nelle vostre foto di Milano e Bologna me ne ritorno a casetta eheheh...
Mentre decido vi lascio con la Rubrica della Pagina 69.

Rubrica a cadenza settimanale (GIOVEDI') ideata da Ornella di Peccati di Penna in cui sarà dato spazio agli autori emergenti
  • prendete un libro di un autore emergente ancora da leggere
  • scrivere la pagina 69 (pagina 69 che vedo sul mio dispositivo)
  • scrivere titolo e autore per chi fosse interessato a leggere il libro
  • aspettate i commenti

TI AMO MA NIENTE DI SERIO - ANNA CHIATTO

Titolo: Ti amo ma niente di serio
Autore: Anna Chiatto
Editore:
Piemme
Genere: Romance 
Prezzo: Cartaceo € 17,50 Ebook € 9,99
Pagine: 324

Emma non crede nell'amore. Forse perché in passato si è preso gioco di lei più di una volta e l'ha convinta a non cadere mai più nelle sue spire. Decisa a fare carriera, l'unica cosa che conta davvero, ha pensato di trasformare la sua visione cinica e razionale dei sentimenti in un punto di forza e, soprattutto, in una professione: la wedding planner. Certo l'apprendistato non è stato facile, alle dipendenze di un pazzo affetto da manie di grandezza che con l'intento di "formarla" le ha fatto pagare bollette, ritirare i vestiti in tintoria, comprare sonniferi nel cuore della notte e assecondare ogni bisogno di Fru e Fru, i suoi deliziosi chihuahua. Ma ora che Emma si è messa in proprio, il sogno sembra quasi divenuto realtà. Lavora senza sosta, esaudendo i desideri delle spose con le richieste più svariate: dal matrimonio medievale a quello vegano, dall'armatura alle slitte trainate da cavalli sulla sabbia, il tutto condito da un'unica, immancabile e falsissima frase: "Vorrei che fosse una cosa semplice". Emma, però, non ha calcolato che nella sua vita apparentemente perfetta e priva di coinvolgimenti emotivi possa arrivare un uomo misterioso e irresistibile, capace di far desistere il suo fervente credo anti-amore. E forse, per una volta, sarà lei a dover dire qualche sì.
Mi sono rotta qualche osso di sicuro, o come minimo non potrò sedermi mai più.
io odio la neve. La odio!
«ti hanno mai detto che non puoi attraversare la pista senza guardare?» mi dice la valanga che ha ancora la ma- schera sugli occhi.
«mi sono dimenticata una regola elementare: in mon- tagna non ci sono le strisce pedonali.»
e lui ride.
non può essere vero.
esiste una conferma matematica, una costante nella

vita di ogni uomo: al pensiero non può andare peggio di così segue sempre un’ulteriore catastrofe.
«sei uno stalker o un agente sotto copertura che crede che sia coinvolta in un omicidio?»
«riesci a fare dello humour anche in un momento co- me questo, mai pensato di scrivere un libro?»
«magari ne scrivo uno dopo questa caduta: 101 modi per morire su una pista da sci.»
«sono io che stavo per commettere una strage. Per ri- mediare ti offro una cioccolata calda.»
«Posso avere qualcosa di più forte?»
«La puoi correggere con del cognac.»
«scusate se interrompo quello che mi sembra un mo-

mento molto romantico, ma... cosa mi sono perso?» tuo- na simone. «Come stai, tesoro? non puoi attraversare la pista come fossi Wonder Woman: devi rassegnarti al fatto che non hai i super poteri.»
«Lui è il mio amico simone.»
«e tu chi sei? investi le persone per poi accorrere in soccorso e invitarle a bere? in tal caso mi faccio travolge- re subito!»
«simo... ti prego!»
«non è un servizio che riservi solo alle donne bionde, vero?»


Femmina, napoletana e del cancro. In altre parole un uragano potrebbe prendere il suo nome.
Dice che esistono gli scrittori e quelli che raccontano storie. Lei ha sempre una storia da raccontare. Lascia il suo paesino in provincia di Napoli ad appena diciotto anni e gira il mondo. Oggi vive a Roma, l’unica città capace di adottarla.
Dice sempre quello che pensa. E poi lo scrive nel suo blog Tutti lo pensano ma io lo dico. Le cose di cui non riesce a fare a meno sono tre: la sua nonna, i grassi saturi, viaggiare.
Organizzatrice di eventi e wedding planner, con un trascorso nel meraviglioso mondo dell’editoria.
Ti amo ma niente di serio è il suo primo romanzo.






POTETE ACQUISTARE IL LIBRO CLICCANDO DIRETTAMENTE IL LINK IN BASSO



4 commenti

  1. Non ho mai fatto questa rubrica... L'autore emergente può essere anche estero o per forza italiano?

    P.s. OMG ti ho rubato il widget degli ultimi commenti *-* da tempo lo cercavo con gli avatar, ma non lo trovavo mai >.< ihihihihihih ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma si anche con gli autori emergenti stranieri va bene...tanto sempre emergenti sono eheheh...
      Hai fatto benissimo a rubarla ma mo mi spieghi che vuol dire OMG questa mi manca ahahahah ^_^

      Elimina
    2. Oh my God! ahahahahahahahahah OMFG → oh my f*cking God!

      Elimina
  2. Ciao, non conoscevo questo romanzo, sembra molto accattivante ;-)

    RispondiElimina

Powered by Blogger.