BLOGTOUR LIE4ME di Mariachiara Cabrini


Amici lettori oggi dovevo ospitare la tappa di Lie4me (QUI potrete trovare la recensione), un libro molto intrigate e che mi ha fatto anche divertire tanto... avrei dovuto parlarvi quindi del libro, raccontarvi un po' dei personaggi, della professione della bugiarda ecc...Ma invece mentre mi apprestavo a sedermi davanti al portatile per iniziare a scrivere il post, qualcuno ha suonato alla mia porta... Il Gatto Libraio ha iniziato subito a soffiare...immaginate la mia paura...chi sarà mai? Guardo dallo spioncino e indovinate un po'? Non ci crederete ma davanti alla mia porta c'erano Alice e Thomas i due principali protagonisti di Lie4me.mi sono Secondo voi cosa ho fatto? Sono svenuta? No quello lo farò sicuramente più tardi...ma naturalmente li ho invitati ad entrare e già che si trovavano nel mio SALOTTO perchè non intervistarli?!?

Io:  Alice, Thomas, grazie di avere accettato di partecipare a quest’intervista. I lettori di Lie4me professione bugiarda sono curiosi di saperne di più su di voi. In primis, Alice, vista la tua insolita professione, si chiedono perché tu abbia deciso di inventarti un nuovo lavoro. Non eri riuscita a trovare niente fino a quel momento? Oppure sei stata licenziata da altri posti di lavoro?


Alice:  Ho tentato altre carriere, ma non mi sono mai trovata a mio agio nelle occupazioni classiche riservate ai giovani in questo periodo di crisi. Ho lavorato in un call center, ho fatto la rappresentate di vari prodotti per diverse ditte, sono persino stata impiegata in un ufficio legale per alcuni mesi, ma ogni volta il mio approccio verso il pubblico e i clienti non veniva apprezzato. Mentivo talmente bene da mettere in ombra le capacità dell'avvocato per cui lavoravo, i suoi clienti volevano che li difendessi io, non lui, perciò mi ha licenziata in tronco. Ero estremamente persuasiva con chi chiamava il call center e piazzavo i prodotti che rappresentavo come fossero manna dal cielo. Che importa se promettevo cose che le ditte poi non potevano mantenere? L'importante era vendere... ma i miei datori di lavoro non concordavano con queste mia teoria. Ero un'incompresa. Per questo mi sono decisa a mettermi in proprio sfruttando le mie doti naturali. Dovevo pur mangiare! Dal momento che sono brava a mentire e a convincere gli altri a fare ciò che voglio, ho ideato il mestiere di accomodatrice, e finalmente guadagno bene e in modo stabile.

Io:  Giulia sembra la tua coscienza Alice... ma in realtà chi è questa ragazza burbera? E' fidanzata? Vive ancora con i suoi?

Alice:  So che molti stenteranno a crederlo, ma Giulia è sposata con Massimo, l'uomo più comprensivo e paziente che io conosca. Un sant'uomo. Non so come faccia a vivere con lei. Ma se a lui sta bene... A ognuno il suo, come si suol dire. E, non per vantarmi, ma si sono conosciuti grazie a me. Giulia mi deve un enorme favore per questo, uno che non ha ancora ripagato del tutto, come amo ricordarle ogni tanto per farla arrabbiare un po'. Avevo appena iniziato la mia attività di accomodatrice e avevo bisogno di una segretaria che mi desse una mano col lavoro d’ufficio, quando ecco che tra le varie candidate al posto si presentò Giulia. Inutile dire che non è una persona che passa inosservata. Le sue risposte alle mie domande mi stupirono. Ma pensai anche subito che sarebbe stata adatta al ruolo che volevo ricoprisse. Parliamoci chiaro, anche se qualcuno qui presente, di cui non faremo il nome, ma che di mestiere fa l’ispettore di polizia, mi crede una scriteriata che non si rende conto di ciò che fa, sono consapevole del fatto che il mio lavoro a volte mi porta ad esagerare un poco. Mi lascio trasportare dagli eventi e talvolta ideo dei piani un po’ troppo fantasiosi, impossibili da mettere in pratica. Perciò mi occorreva qualcuno che non si facesse intimidire dal mio carattere e avesse il coraggio di frenarmi all’occorrenza e Giulia sembrava adatta, ma non volevo assumerla senza prima un piccolo esame. Le affidai un incarico: procurarmi un contratto con un gioielliere di Milano, in modo che potessi noleggiare i suoi preziosi all’occorrenza. Massimo fa appunto il gioielliere e fu così che si conobbero. Lei riuscì  a convincerlo a firmare un contratto con me e il resto è storia.

Io:  Grazie Alice e ora passiamo a… Oh, aspettate un attimo, l‘autrice del libro, Mariachiara Cabrini, vuole intervenire. Prego, ci dica pure.

Mariachiara: Scusate l’interruzione, volevo aggiungere che chi fosse interessato a saperne di più riguardo Giulia e suo marito, può andare a leggere sul mio sito il racconto che narra del loro primo incontro, si intitola Un gioiello raro.
Link: http://weirdesplinder.tumblr.com/post/106224604388/piccola-anticipazione-personale-lie-for-me-di

Io:  Grazie Mariachiara, sono certa che interesserà a molti! E ora passiamo a Thomas. Siamo curiosi di sapere perché sei diventato un ispettore di Polizia? Per pura passione o per qualcosa legato al tuo passato?


Thomas: Non ci sono oscuri traumi nel mio passato, ho avuto un'infanzia del tutto normale. Banale direi e felice. Ma fin da piccolo ho sempre odiato i bulli. Non sopportavo di vedere i ragazzi più grandi prendere di mira quelli più giovani. Non ricordo nemmeno più quante volte sono tornato a casa contuso e dolorante dopo aver fatto a botte per proteggere me stesso o qualcun altro. Mio padre era esasperato. “Diventerai un delinquente o un poliziotto” mi diceva, “non ci sono altre strade per uno come te.” E fortunatamente sono diventato un poliziotto! 

Ehehehe a parte gli scherzi questa era la tappa di apertura del Blogtour di Lie4me... spero che vi abbia incuriosito e se vorrete scoprirne di più, non vi resta che continuare a seguirci anche perchè l'ultima tappa riserba una grande sorpresa.
Infatti il 23 dicembre, sulla pagina facebook dedicata al libro Lie4me Professione bugiarda: https://www.facebook.com/lie4meprofessionebugiarda/ saranno messi in palio tre copie dell'ebook per chi saprà rispondere a tre domande riguardanti informazioni contenute esclusivamente nelle interviste del blogtour.

Quindi cosa aspettate? La prossima tappa la troverete sul Blog THE BOOK BLENDER il 3 dicembre, non perdetevela!

    01/12/15 http://ilsalottodelgattolibraio.blogspot.it/

03/12/15 http://thebooksblender.altervista.org/

05/12/15 http://labibliotecadellibraio.blogspot.it/

            07/12/15 http://desperatebookswife.blogspot.it/

09/12/15 http://storicisalottiere.blogspot.it/

      11/12/15
 http://moniaiorithesecretdoor.blogspot.it

13/12/15 http://bricioleparole.blogspot.it/

15/12/15 http://chelibroleggere.blogspot.it/
17/12/15 http://bostonianlibrary.blogspot.it/

19/12/15 http://sognandotralerighe.blogspot.it/

21/12/15 http://www.sognipensieriparole.com/
23/12/15 http://newadultedintorni.blogspot.it/

 LIVE4 ME - PROFESSIONE BUGIARDA di Mariachiara Cabrini

Proprio come l'Alice del Paese delle Meraviglie, anche Alice Schiano ha un'irrefrenabile fantasia e decide di sfruttarla per inventarsi un lavoro alternativo. La sua missione è migliorare le vite altrui... una bugia alla volta. Vuoi mollare il tuo fidanzato ma non vuoi farlo di persona per non vivere un'esperienza spiacevole? Vuoi fare bella figura con il capo, sbarazzarti di una rivale, conquistare un collega? Alice è la donna che fa per te! Non c'è nulla che non possa risolvere grazie alla sua parlantina, e non prova mai rimorsi per ciò che fa, perché mentire paga, e bene! I servizi della sua agenzia sono richiestissimi, gli affari vanno alla grande e anche la vita sentimentale scorre liscia come l'olio, forse proprio perché racconta un bel po' di bugie anche al fidanzato. Finché qualcuno non fa saltare in aria la sua auto. Chi è stato? Alice non intende restare con le mani in mano ad aspettare che la polizia scopra il colpevole. Tanto più che collaborare con l'ispettore Donati, uomo affascinante quanto irritante, potrebbe portare a risvolti inaspettati. In tutti i sensi.


Nessun commento

Powered by Blogger.