IL MIO SPLENDIDO MIGLIORE AMICO di A.G. Howard

Buongiorno a tutti come stiamo di umore oggi? Sicuramente meglio del tragico lunedì ahahha
finalmente ecco la recensione del Mio Splendido migliore amico. Molte di voi lo hanno già letto parecchio tempo fa e grazie alle vostre recensioni mi sono talmente incuriosita da volerlo leggere anche io. Ho letto tra l'altro che proprio in questi giorni, per essere precisi domani, uscirà sempre con la Newton Compton Editori, "Tra le braccia di Morfeo". E la storia riguarderà proprio uno dei personaggi chiave di questo fantastico libro, quindi a questo punto sono stata proprio fortuna a leggerlo ora almeno sono ancora fresca fresca di racconto.

 Il mio splendido migliore amico
 di A.G. Howard

Genere: Fantasy
Editore: Newton Compton Editori
Pagine: 371
Uscita: 23 ottobre 2017

Alyssa Gardner riesce a sentire i sussurri dei fiori e degli insetti. Peccato che per lo stesso dono sua madre sia finita in un ospedale psichiatrico. Questa maledizione affligge la famiglia di Alyssa fin dai tempi della sua antenata Alice Liddell, colei che ha ispirato a Lewis Carroll il suo Alice nel Paese delle Meraviglie. Chissà, forse anche Alyssa è pazza, ma niente sembra ancora compromesso, almeno per ora, almeno fin quando riuscirà a ignorare quei sussurri. Quando la malattia mentale della madre peggiora improvvisamente, però, Alyssa scopre che quello che lei pensava fosse solo finzione è un’incredibile verità: il Paese delle Meraviglie esiste davvero, è molto più oscuro di come l’abbia dipinto Carroll e quasi tutti i personaggi sono in realtà perfidi e mostruosi. Per sopravvivere e per salvare sua madre da un crudele destino che non merita, Alyssa dovrà rimediare ai guai provocati da Alice e superare una serie di prove: prosciugare un oceano di lacrime, risvegliare i partecipanti a un tè soporifero, domare un feroce Serpente. Di chi potrà fidarsi? Di Jeb, il suo migliore amico, di cui è segretamente innamorata? Oppure dell’ambiguo e attraente Morpheus, la sua guida nel Paese delle Meraviglie?
Recensione
 
Che dire del "Il mio splendido migliore amico" se non che è il mio splendido libro? ahahha 
Ho letto tantissimi pareri su questo libro sono partita quindi con il piede giusto, sapevo che mi sarebbe piaciuto ma ha superato in pieno qualsiasi mia aspettativa.
Sicuramente ha contribuito il mio amore per la favola di Lewis Carroll anche se i personaggi non sono proprio quelli descritti da lui...del resto Alice potrebbe aver scambiato il Bianconiglio con un altro animale...

Il mio splendido migliore amico si può definire quasi come un Ramake della favola nei giorni nostri infatti Alice quando se ne è andata via dal paese delle meraviglie ha lasciato dietro di se molti guai, un esempio calzante è l'oceano creato dalle sue lacrime.
Aspetterà quindi alla nostra protagonista Alyssa a rimettere ordine nel paese delle meraviglie per spezzare la maledizione che ha colpito Alice Liddle e che si tramanda per tutte le donne della famiglia, ma prima di convincersi che 
questo luogo esiste davvero dovrà ricordarsi della sua infanzia e non credere di aver perso la ragione proprio come sua madre rinchiusa in un manicomio.
Ad aiutarla nell'impresa, anche se involontariamente, ci sarà Jeb, il ragazzo del quale è perdutamente innamorata da quando è piccola.
Ritroverà anche il suo amico d'infanzia del sottomondo, Morfeo, che l'aiuterà a superare tutte le prove per spezzare la maledizione. Ma Alyssa potrà fidarsi delle promesse di Morfeo? Potrà aiutare sua madre? Troverà finalmente il coraggio di confessare a Jeb i suoi sentimenti?
 
 
E' impossibile non trovare questo libro bello e coinvolgente è un tuffo nell'infanzia di tutti ma niente in questo libro è come sembra quindi se pensate di trovarvi di fronte ad un libro che descriva per filo e per segno i personaggi della Disney, come il cappellaio matto o lo stregatto...siete fuori strada. 
L'autrice infatti ha dato vita ad un nuovo mondo, diciamo un versione "oscura" del paese delle Meravigle e in questo mondo un po' dark il lettore sarà, in più occasioni, allontanato dalla verità.
E quando finalmente arriverete alle ultime pagine ne rimarrete assolutamente scioccati.
La narrazione scorre magicamente anche se a volte le descrizioni degli avvenimenti sono un po' troppo prolisse e a causa di questo in alcuni momenti mi sono persa e annoiata ma poi arriva sempre quella sterzata che riporta il libro su un ritmo coinvolgente.
A questo punto non vedo l'ora di leggere Morfeo e se voi amate gli Urban Fantasy non potete assolutamente perdervi“Il Mio Splendido Migliore Amico”.


«Ti odio». «No, odi quello che provi quando sei con me». Stringo i pugni finché le unghie non affondano nei palmi. «Certo, perché tu tiri fuori il peggio di me». «Oh no, amore. Io tiro fuori la vita che c’è in te». (Alyssa & Morpheus)

3 commenti

  1. Son contenta che ti sia piaciuto :D anche io attendo con ansia il secondo della serie :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E si è stata una lettura veramente piacevole quindi ora sono curiosissima di sapere cosa succedere con Morfeo :-)

      Elimina
  2. Anche a me è piaciuto molto, anche le descrizioni che non mi hanno annoiata, e dire che l'ho letto quasi senza nessuna aspettativa ^^ Non vedo l'ora di leggere il seguito!

    RispondiElimina

Powered by Blogger.