RECENSIONE: GIOVANI INVERSI DI ROMINA LOMBARDI E ALICE WALCZER BALDINAZZO

Buongiorno Gattolettoriiii,
come state? Qui il tempo, ancora altalentante, continua a portaci pioggia e caldo...l'inverno si sta proprio avvicinando. Ora basta con le chiacchere perchè voglio parlarvi di un libro molto particolare perchè tratta un tema delicato e molto attuale come il Bullismo.


Giovani inversi
di Romina Lombardi - Alice Walczer Baldinazzo


Genere: Narrativa per ragazzi/ Poesie
Editore: Nati per Scrivere
Prezzo: € 10,00
Pagine: 64
Uscita: 28 Settembre 2018

Di bullismo si è parlato molto negli ultimi anni. E non sempre nei termini giusti. La strada per la demolizione di questo fenomeno è ancora lunga e tortuosa, ma è necessario partire da una consapevolezza: il bullismo è sempre esistito e esisterà a lungo. In passato frutto di soprusi accettati e resi leciti nel mondo di allora, nel presente e nel futuro frutto di sempre minor attenzione a processi quali empatia, inclusione, condivisione e socialità. Ecco allora una testimonianza viva e forte, di quando ancora di bullismo non si parlava. Una voce che ha scelto la poesia come mezzo di racconto e che riporta il genere nello scenario dell'attualità, facendone il protagonista di una contestazione interiore che porti avanti un cambiamento. In questo piccolo, prezioso libro si combatte il bullismo con la grazia, le texture floreali, i colori e la simbologia semplice ma diretta racchiusi nelle illustrazioni che accompagnano i versi. Declinate in un linguaggio pop, le immagini assorbono il senso della giovinezza e dell'immediatezza, mitigando la durezza di certe parole e lasciando un senso di consapevolezza che colpirà anche le menti più adulte.
RECENSIONE

FERMO-IMMAGINE

Impazzire è uguale a morire?
O dubitare equivale a morire?

Sul marciapiede
sono un fermo-immagine nella folla

Grigia, perduta, sospinta dai mille gomiti di fretta
Rimangono lì, instupidita, aggrappata al mio pezzo di marciapiede.
Stacanovista del dolore.

Esiste la terza parte di un binario?
Dubitare equivale a morire.


Giovani Inversi anche se in apparenza è un piccolo libricino, in realtà è un volume ricco di poesie che contengolo un valore immenso.
Purtroppo ci troviamo a vivere in un epoca in cui il Bullismo ormai è all'ordine del giorno. Ovviamente le prese in giro non sono mai mancate, e ricordo quasi ancora con orrore gli anni in cui alle medie, venivo schernita per la mia piattezza o perchè di origine Capoverdina, venivo chiamata "negra"... fortunatamente però il tutto finiva lì. Grazie allo sport agonistico poi devo dire che non avevo neanche il tempo di angosciarmi per queste cose ma oggi il bullissimo è diventato quasi un'arma fatale, in cui non si ferma alle semplice prese in giro e anno dopo anno non fa che mietere vittime. 
Se pensate che solo nel 2017 sono state stimate 354 vittime di bullismo.

I dati, raccolti da Skuola.net e dall'Osservatorio Nazionale Adolescenza sono sconcertanti: il 28% degli studenti delle superiori è vittima di bullismo e la percentuale sale a 30% per i ragazzi che frequentano ancora le medie. Numeri in aumento notevole rispetto al 2016, quando la percentuale era del 20%. Inoltre, solo l'8% delle vittime è perseguitato esclusivamente online, mentre la maggiorparte subisce violenze anche quotidianamente.
Attraverso queste poesie, l'autrice, Romina Lombardi, ci ha parlato di questo grandissimo problema. Ogni poesia infatti non fa che testimoniare l'ostato d'animo di un determinato periodo.
Pur avendola trovata una scelta narrativa coraggiosa, visto che, purtroppo, non viene presa spesso molto in considerazione, queste poesie sono riuscite a toccarmi l'anima, a raggiungermi nel più profondo.

L'autrice è riuscita infatti in queste poche pagine, a trasmettermi tutta la sua sofferenza e le illustrazioni di Alice Walczer Baldinazzo, mi hanno aiutato ad assimilarne meglio i concetti.
Ogni poesia è carica di emozioni e ogni poesia racconta di quanto a volte sia difficile convivere con un dolore emotivo così grande.

Non voglio andare oltre perchè questo libro va assaporato in ogni sua pagina, ogni poesia va assimilata e capita... quindi cosa aspettate?

CI SONO GIORNI

Ci sono giorni
che si dilaniano in gocce d'acqua
onde su terra
fertilizzanti di malinconia.
Dove gli anni hanno arato.
E tu sei lì, dietro una finestra,
a chiederti
se in quei giorni ci stai dentro
quando dentro quella pioggia,
anche  tu, 
ti dilani.

Ci sono giorni in cui una foto rimanda a te stessa,
sconvolta e fragile, nuda
in un'immagine che ti vede al di là, nella sua verità.

Che cosa si è disposti a perdere in una Vita?

nella mente una sola parola non è dilandiata.
Casa.
Ma casa non c'è.


Nessun commento

Powered by Blogger.