FUMETTILANDIA: SALVEZZA DI MARCO RIZZO E LELIO BONACCORSO

Buongiorno miei amati lettori,
oggi si schiatta... non so da voi ma qui a Roma si muore dal caldo... e giusto per rimanere in tema,  oggi vi parlerò di una fantastica Graphic Novel, in cui si affronta uno dei temi più bollenti del momento, l'immigrazione.


Salvezza
di Marco Rizzo - Lelio Bonaccorso
                                         

Genere: Drammatico - Storico
Editore:
Feltrinelli Comics
Pagine: 128
Prezzo: € 16,00

L'Aquarius è la nave bianca e arancione con cui gli operatori di SOS Mediterranée e Medici senza frontiere soccorrono i migranti al largo della Libia: l'arancione è il colore dei giubbotti di salvataggio, è il colore di una speranza. Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso sono stati a bordo per tre settimane, raggiungendo il cuore del Mediterraneo. In quel tratto di mare dove barconi e gommoni stracolmi di uomini, donne e bambini disperati possono incontrare la salvezza. O la morte. Questa storia nasce dalle testimonianze raccolte da Marco e Lelio. Ci sono loro stessi, con i loro volti e le loro emozioni, ma soprattutto ci sono i viaggi di chi ha percorso il deserto in cerca di una vita migliore, le denunce di chi fuggiva dalla guerra ed è rimasto prigioniero in Libia, i racconti di chi ce l'ha fatta e i sorrisi di chi ha salvato loro la vita. "Salvezza" è un'opera di graphic journalism nata sul campo. Un duro, realistico e poetico promemoria. Ma soprattutto, di fronte alla peggiore strage del nostro tempo, è un invito a restare umani.
RECENSIONE

In una periodo politico realmente preoccupante e allarmante, soprattutto per quanto riguarda l'immigrazione, che è ormai diventato uno dei temi più caldi del momento, Salvezza, la Graphic Novel di Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso, dovrebbe essere letta e riletta da tutte quelle persone che ad oggi, hanno ancora il coraggio di dire: "non lo sapevo... no pensavo ci fosse questa situazione"


Siamo in balia di un governo convinto che per risolvere i problemi del Paese, bisogna impedire agli immigrati di sbarcare...proprio in questi giorni infatti mi è capitato di leggere addirittura di una nave piena di immigrati, ferma in banchina a Trapani, perchè Salvini stava aspettando di sapere se a bordo ci fossero dei delinquenti... ma è possibile che gli errori della storia non ci hanno insegnato niente? E' possibile che ad oggi ancora ci sono conflitti per l'egemonia territoriale o nel nome di un Dio che se solo fosse reale, a quest'ora ci avrebbe già "donato" la giusta punizione? E' possibile che ancora esiste il Razzismo?

Salvezza pur essendo una Graphic Novel realizzata da disegni monocromatici, in cui sono ammessi solo i colori riconducibili alla salvezza come l'arancione, è riuscita a toccarmi veramente tanto, facendomi anche commuovere. Proprio per questo mi sento di ringraziare i due autori che, attraverso i disegni, l'intrattenimento e le testimonianze, ci hanno mostrato che l'essere umano, è in grado anche di fare del bene.

Attraverso i loro occhi e le loro "mani" infatti abbiamo potuto osservare da vicino quello che accade al di là del nostro comodo divano.
Rizzo e Bonaccorso, un giornalista e un fumettista, hanno scelto di imbarcarsi sull’Aquarius, una ONG, nave soccorso di SOS Méditerranée, che si impegna ogni giorno nel salvataggio di tutti quegli immigranti che cercano di attraversare il mediterraneo.


Grazie a queste tavole, che mi hanno toccato più di una qualsiasi trasmissione televisiva sull'argomento, ho avuto modo di capire realmente quello che sta accadendo lungo le nostre coste Italiane. Di toccare con mano fatti reali e non gonfiati o modificati dalla TV solo per un po' di audience... Qui ci sono storie vere, persone che pur di avere una piccola possibilità in più nella vita, hanno subito abusi, torture e perso ogni briciolo di dignità... e noi cosa facciamo? Abbiamo solo il coraggio di gridare: "rimanete nel vostro Paese siamo già troppi!"


Quanti di noi conosco realmente i veri drammi del continente Africano? Ma pensate veramente che queste persone affrontato il viaggio della speranza, consapevoli anche di poter morire, solo per toglierci il pane? Documentatevi, leggete, toccate con mano la realtà solo dopo allora potrete essere liberi di esprimere il Vostro giudizio ma vi prego, non parlate a vanvera solo per farvi grandi o per andare dietro alla corrente di pensiero del momento...

Salvezza è una Graphic Novel, un libro documentario, un faro in mare aperto e tanto altro ancora ma soprattutto è la triste e cruda realtà... solo leggendola però, potrete apprenderne il giusto valore.

"Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge senza distinzione di sesso,di razza,di lingua,di religione,di opinioni politiche,di condizioni personali e sociali.
Questo e il primo comma del 3 articolo dei 12 principi fondamentali che regolano la nostra costituzione.


Storia: 10/10
Disegni: 10/10

6 commenti

  1. Grazie! Per il coraggio delle tue parole, per ‘l’illuminismo’ del tuo pensiero. Io ho smesso di combattere contro questa inciviltà, intolleranza, cattiveria. Ma forse, leggendo questo libro, troverò la forza per oppormi a questo razzismo dilagante. Restiamo umani ....

    RispondiElimina
  2. Mi è piaciuto molto leggere la tua recensione di “Salvezza”: le riflessioni che hai proposto fanno comprende la gravità di alcuni comportamenti e pensieri scaturiti da menti chiuse. La grafica novel entra nella lista dei volumi da leggere. Gli insegnanti dovrebbero proporre testi (con componete grafica) di questo tipo.
    Complimenti.
    Erica :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Erica,
      ti ringrazio tantissimo e sono pienamente d'accordo con te, questi libri come quelli dedicati al Bullisimo, dovrebbero entrare con prepotenza tra le aule di ogni scuola e classe!

      Elimina
  3. Ogni giorno resto sempre più esterrefatta dalla situazione che stiamo vivendo in italia. A partire dal continuo confronto tra il “loro” e il “noi”, fino alla supponenza che fa credere a molte persone di essere proprietari di un certo status perché nati nella “parte giusta” di mondo. Tutto questo mi fa paura e mi fa orrore. Invece di sentirci fortunati tanto da accogliere, blindiamo l’accesso senza preoccuparci che quelle sono persone come noi. Che hanno nostri uguali diritti. Che nessuno di noi è padrone, ma ospite su questa terra.
    Meno male che esistono persone che con coraggio raccontano la verità! Bellissima recensione, un bacione. Virgi

    RispondiElimina

Powered by Blogger.