REVIEW PARTY: L'INFINITO TRA ME E TE DI MARIANA ZAPATA

Buongiorno readers,
inizio proprio a pensare che in questo week end avrò problemi ad andare al mare...guardate che tempo... vediamo il lato positivo oggi è venerdì!
Inizio subito la giornata con un libro che, nonostante la mole ho adorato veramente tanto...
Uscito ieri in libreria potrete trovare questa autrice spagnola anche al Rare di Roma.


L'infinito tra me e te
di Marianna Zapata

Genere: Romance
Prezzo: € 9,90 (€ 4,99 ebook)
Pagine: 512
Uscita: 14 Giugno 2018
Vanessa Mazur sa che sta facendo la cosa giusta. Non ha alcuna intenzione di sentirsi in colpa per aver mollato. Il lavoro di assistente tuttofare di Aidan Graves è sempre stato un impiego temporaneo. Lei ha altri piani per il futuro, ha delle ambizioni, e di certo non comprendono il ruolo di fatina personale di una star del football. E allora perché quando Aidan si presenta alla sua porta, pregandola di ripensarci, Vanessa esita? Per due anni, l'uomo che le televisioni chiamano "il muro di Winnipeg" è stato il suo incubo: neanche un buongiorno al mattino, o un sorriso il giorno del suo compleanno. Era talmente concentrato sullo sport che sembrava non accorgersi nemmeno di chi o cosa lo circondasse. Cos'è cambiato, allora? Quello che Aidan chiede, per Vanessa è semplicemente incomprensibile. Dopo il modo in cui è stata trattata, lei desidera solo dedicarsi alla sua vera passione, il design, e lasciarsi alle spalle l'indifferenza. La perseveranza di Aidan sarà in grado di farle cambiare idea? In questo genere di partite, segnare un punto richiede pazienza, gioco di squadra e una buona dose di determinazione.
RECENSIONE

Bello, ricco, famoso, sportivo... insomma Aidan Graves è tutto ciò che una donna può desiderare in un uomo, eppure Vanessa Mazur, la sua assistente tutto fare da più di due anni, ha deciso di lasciare la star del football e il suo impiego sicuro e ben remunerato, per seguire le proprie  ambinzioni.
Del resto Vanessa ha sopportato per ben troppo tempo la Miranda Priestly al maschile... Aidan infatti è stato un capo esigente, irritabile, perfezionista, stacanovista, arrogante, distaccato e stravangante.
Si può dire quindi che "il muro di Winnipeg", chiamato così da tutte le testate giornalistiche, ha messo a dura prova, con i suoi continui sbalzi d'umore, la pazienza di Vanessa.

"Per sua fortuna, avevo una piccola, minuscola, microscopica cotta per lui; altrimenti lo avrei accoltellato anni prima."
Aidan è una persona veramente esigente, sa cosa vuole dalla vita ma ha sempre mantenuto le distanze da tutti, soprattutto con lei, trattandola quasi fosse un'estranea. Finalmente però Vanessa ha trovato il coraggio di licenziarsi per seguire la sua passione, ovvero fare la grafica. Dopo diverse settimana sembra essersi riappropriata della propria vita se non fosse che... a bussare alla sua porta si presenta Aidan con una richiesta veramente bizzarra... Riuscirà Vanessa ad accettare e aiutare Aidan dopo essere stata ignorata per tutti questi anni da lui?
La Zapata, autrice americana, fa il suo esordio in Italia con questa storia semplice e delicata.
La storia parte molto lentamente, in alcuni casi forse rischia anche di annoiare ma permettetemi...finalmente non siamo alla prese con il solito Instant Love o con qualche protagonista decelebrata...
L'infinito tra me e te è una storia d'amore che, anche se parte lentamente, da al lettore l'impressione di trovarsi davanti ad una coppia credibile e reale.
La storia tra Aiden e Vanessa infatti è partita gradualmente ma in modo naturale. Mi è piaciuto vederli diventare prima amici e confidenti e poi qualcosa di più.
Entrambi i personaggi si sono fatti adorare, ed è stato facile per me comprendere la dedizione di Aidan per lo sport essendo stata anche io per anni così con la pallavolo, ma Vanessa con la sua personalità divertente e la sua caparbietà mi ha letteralmente conquistata.

"Tra tutte le persone che avrei voluto nel mio angolo per offrirmi sostegno morale, ecco la più inaspettata... e più importante. Il mio amico. Il custode dei miei segreti. Il mio sostegno. Il mio contratto."
Nonostante le quasi 500 pagine del libro e molti punti che avrei tagliuzzato per rendere il libro più breve, tipo i millemila monologhi amletici di Vanessa, il romanzo scorre abbastanza velocemente e la scrittura della Zapata, pur lasciando poco spazio ai dialoghi, non mi è dispiaciuta affatto, trovando anzi nella lentezza, una tortura dolce da assaporare.
La storia è tutta dal punto di vista della protagonista femminile, certo avrei preferito anche il punto di vista di Aidan ma la simpatia di Vanessa non me lo ha fatto rimpiangere affatto.

Non mi resta che consigliare questo libro a tutte le sognatrici e alle amanti dell'amore vero... se invece amate solo gli Istan love questo libro non fa per voi oppure chissà... magari imparerete ad assaporare tutta la magia che c'è intorno all'innamoramento...

Nessun commento

Powered by Blogger.