PAGINA 69 #59

Eccomi nuovamente qui readers,
è arrivato infatti il momento della Rubrica dedicata ai nostri autori emergenti, Pagina 69.
Oggi sul blog Donatella Ceglia e il suo interessantissimo libro "Denti e ossa, carne e sangue".

Pagina 69

Se sei un autore emergente e vorresti anche tu il tuo spazio nella Pagina 69 pui inviarmi il tuo materiale a gattolibraio@libero.it

Autore Emergente se ti sei appena sintonizzato sul mio blog, il giovedì è dedicato a te quindi scegli come vuoi avere un po' di visibilità (segnalazione o pagina 69) e invia un email a gattolibraio@libero.it con il libro 

Sia per la pagina 69 che per la segnalazione dovrai inviarmi il seguente materiale:
- Libro da segnalare
- Piccolo estratto a piacere del libro
- Biografia
- Foto autore/autrice o qualcosa che vi rappresenti

Avviso: Tutte le email sprovviste di questo materiale non saranno neanche prese in considerazione

Ricordo che la rubrica è stata ideata da Ornella di Peccati di Penna.
 
DENTI E OSSA, CARNE E SANGUE
DONATELLA CEGLIA

Genere: Romance
Prezzo: € 8,32 (ebook € 1,99)
Editore: Self Publishing
Pagine: 148
Pubblicazione: 28 Maggio

Elena è stata uccisa. Basta questo, una singola notte, per strappare a Lorenzo tutto ciò per cui ha lavorato duramente: la sua immagine, i suoi amici, quel "sorriso di fossette e denti bianchi" in grado di aprirgli le porte del mondo. Suo fratello Damiano è l'unico che può salvarlo da se stesso e dalla sua vera natura, ormai emersa oltre la maschera. In una spirale di paure da affrontare e violenze da tenere a bada, Lorenzo cercherà di ricostruire i ricordi che qualcuno gli ha negato e farà di tutto per nascondere ogni scomoda verità su quella terribile notte. ATTENZIONE: questo romanzo tratta tematiche delicate e controverse che potrebbero turbare le persone impressionabili.

ESTRATTO
(DAL CAPITOLO "NULLA HA PIU' SENSO")

Lorenzo non mangia, si limita a spandere il cibo verso il bordo del piatto per poi raggrupparlo nuovamente al centro, in un gesto ripetitivo che ricalca tutto ciò che prova.
Sente su di sé lo sguardo attento di Damiano, ma lo ignora con forza. Ci legge, anche senza poterlo osservare davvero, la rabbia, la delusione e la muta evoluzione causata dagli avvenimenti della doccia. Avvenimenti che non devono esistere, a cui Lorenzo non deve pensare, che dovrebbe spingere ai bordi come il cibo sul piatto, ma che finiscono per tornare al centro. Pensieri fatti di pelle troppo simile alla sua, di mani eleganti strette sulla sua carne, di respiri e sapori. Ed è come essere spinti su un ponte traballante sospeso nel vuoto: dall’altra parte di quei ricordi recenti, ci sono ricordi di seconda mano ma vividi e concreti, di bocche e corpi e voci sconosciute. Un’intimità strappata alla sua incoscienza invece che ceduta contro ogni razionalità. Due tipi diversi di orrore.
Lorenzo si alza di scatto, ribellandosi a se stesso, rovesciando il bicchiere fortuitamente vuoto.
«Io esco,» riesce a dire, in un solo singhiozzo d'aria.
«Dove vai?»
La voce di Damiano fa voltare i genitori e la sorpresa si rapprende nell'aria. Perché non gli è mai importato, non negli ultimi anni, non da quando lui e il fratello hanno smesso di seguirsi ovunque. È un interesse fuori luogo, surreale, stonato, ma c'è l'intera situazione a spiegarlo, c'è la straordinaria capacità che ha la morte di giustificare molte cose.
Così dura giusto un attimo, quello strano momento, mentre Lorenzo si allontana ignorando tutto, per arraffare cellulare, chiavi e portafoglio e guadagnare l’uscita.
[…]
DONATELLA CEGLIA
Donatella Ceglia nasce a Milano nel 1990. Lettrice accanita da quando ha imparato a distinguere le lettere, scrittrice involontaria sin da bambina - quando immaginava terribili assassinii fra le bambole e i pupazzi - e disegnatrice per emulazione genitoriale più che per natura. Nel 2017 pubblica la raccolta di racconti "Macerie Umane".
Allora che cosa ve ne sembra? Vi ho incuriosito? Se volete potete acquistarlo direttamente dal link sottostante.


Nessun commento

Powered by Blogger.