RECENSIONE: PAPER HEIR - ERIN WATT

Buongiorno readers,
se vi sono mancati i fantastici fratelli Royals questa è la giornata giusta per passare sul blog. Troverete infatti il mio parere sia per Paper Heir che per Paper Kingdom uscito in Italia proprio oggi.

Paper Heir
di Erin Watt


Genere: Romance - YA
Editore: Sperling & Kupfer
Serie: The Royals #4
Prezzo: € 17,90 (ebook € 8,99)
Pagine: 291
Uscita: 30 Gennaio

È nel silenzio che senti il battito del cuore. Lo senti però anche spezzarsi. Easton Royal ha tutto. È bello, divertente; possiede soldi, macchine, ragazze e un cognome che gli permette di ottenere sempre ciò che vuole. Eppure il passato gli ha lasciato parecchie cicatrici, e il suo presente è più incasinato di sempre. Gli eccessi sembrano non bastargli mai: ogni pretesto è buono per fare a botte e concedersi un bicchiere di troppo, senza pensare alle conseguenze. Tutto lo annoia ed è costantemente alla ricerca di una nuova sfida da affrontare. Forse è per questo che è così attratto dalla sua nuova compagna di scuola, Hartley Wright. Con i suoi occhi grandi e il naso all'insù, Hartley piomba nella vita di Easton in un giorno come tanti. È molto diversa dalle altre studentesse marionette della Astor Park e, soprattutto, non sembra interessata a lui. Per la prima volta, il nome dei Royal non è abbastanza. Ma Hartley è solo l'ennesima sfida, una distrazione gradita nella noia quotidiana, o davvero il più difficile da domare tra i fratelli Royal prova qualcosa per lei?
Recensione

Ed eccoci nuovamente qui con le due regine del Romance che anche per questa volta sono riuscite a farci amare e disperare per uno dei fratelli Royal. Abbiamo infatti sicuramente adorato il bello e tenebroso Reed e la sua storia con Ella ma ora tutti gli occhi sono puntati su Easton, il giovane ribelle amante del peccato e della trasgressione.

Per Easton ogni pretesto è quello giusto per lanciarsi in qualche rissa o ubriacarsi fino allo stordimento. Ogni cosa sembra annoiarlo e qualsiasi pretesto è buono per combinare qualche guaio. Tutti i suoi fratelli, compresa la "sorella" adottiva Ella, sembrano aver trovato uno scopo nella propria vita, tranne a lui, a cui è stato rimosso anche il permesso di pilotare a causa delle sue continue scorribande.

All' Astor Park però arriva una nuova ragazza, Hartley Wright, che a quanto pare dopo aver beccato l'irresistibile Eston con la professoressa di matematica, si ritroverà ad essere perseguitata da lui.
Da prima il coinvolgimento di Eston verso la reagazza sembra racchiudersi nell'ennesima sfida, Harley infatti a differenza di tutte le ragazze dell'Astor, sembra non cadere facilmente ai piedi di Eston, ma mano a mano che i due si conosco inizia a nascere anche l'amiciza.
Peccato però che Easton non riesce a stare fuori dai guai e che Felicity, la strega maligna dell'Astor ha deciso di vendicarsi del rifiuto di Easton a discapito di Hartley.
Riuscirà finalmente Easton a provare qualcosa per qualcuno o fino alla fine si dimostrerà un eterno Peter Pan?


Sinceramente dopo Reed non credevo che mi sarei appassionata nuovamente ad un altro Royals eppure l'immensa bravura delle due autrici, hanno fatto in modo che anche Easton facesse breccia nel mio cuore.
Lo stile narrativo di Erin Watt ormai è inutile menzionarlo, le autrici hanno dimostrato ampiamente di sapersi destreggiare e far sognare le proprie lettrici.

"Se stare con Hartley mi facesse sprofondare in una voragine emotiva in grado di inghiottirmi, scapperei a gambe levate. Ma la sua compagnia mi fa stare bene. È divertente, non sopporta granché le mie cazzate e… mi pare abbia bisogno di me. Nessuno ne ha mai avuto davvero. Ella aveva bisogno di Reed. Mia madre delle pasticche e dell’alcol. I gemelli l’uno dell’altro. Hartley è sola. E c’è qualcosa nella sua solitudine che mi colpisce nel profondo."

Oltre a focalizzare la storia su Easton e Hartley, ritroveremo anche il resto della famiglia Royals, peccato solo che il mio amato Reed si intravede solo in qualche fugace fragente. Attraverso il punto di vista di Eston però avremo modo di approfondire meglio l'unione e il carattere dei gemelli.
Ovviamente le autrici amano far disperare le loro lettrici quindi preparatevi che questo quarto capitolo finirà proprio con il botto... altro che cliffangher qui i vostri cuori saranno a rischio infarto.

Nonostante dal punto narrativo la storia sia abbastanza semplice e romanzata, devo dire che le autrici hanno saputo accennare, velatamente, a temi molto delicati come quello dell'alcolismo o dei maltrattamenti.
I dialoghi, fluidi, vivi e ironici, come sempre sono l'arma vincente di queste due scrittrici. 

"Mi gira la testa, mi manca il fiato e provo un sacco di emozioni strane che non riesco e non voglio analizzare. Ho afferrato il concetto: sono felice. Questo è uno sballo che non ho mai raggiunto con le pasticche, l'alcol o altre persone."

Detto ciò se avete sofferto quando avete letto la parola fine nel terzo capitolo ma se soprattutto vi sono mancati i Royals e il sarcasmo pungente di Easton, allora non potete assolutamente perdervi questo quarto volume.


Nessun commento

Powered by Blogger.