REVIEW PARTY: NOWHERE GIRLS DI AMY REED

Come potete vedere,
oggi è giorno di SOLO LIBRI BELLI...dopo avervi parlato infatti del bellissimo Begin Again di Mona Kasten, ecco un altro libro molto interessante e con temi rilevanti.
Sto parlando di Nowhere Girls di Amy Reed edito Piemme.


Nowhere Girls
di Amy Reed
                                                       

Genere: Narrativa
Editore: Piemme
Prezzo: € 17,00 ebook 6,99
Pagine: 368
Uscita: 30 Gennaio 2018

Chi sono le Nowhere Girls? Sono tutte le ragazze, ma per cominciare sono in tre: Grace, tenera e impacciata, è nuova in città, dove si è dovuta trasferire a causa dei pregiudizi nei confronti della madre; Rosina, lesbica e punk, sogna di diventare una rockstar, ma è costretta a lavorare nel ristorante messicano di famiglia; ed Erin, un'asperger con due fissazioni, Star Trek e la biologia marina, vorrebbe assomigliare a un androide ed essere in grado di neutralizzare le emozioni. In seguito a un episodio di stupro rimasto impunito, le tre amiche danno vita a un gruppo anonimo di ragazze per combattere il sessismo nella scuola. Le Nowhere Girls, una moltitudine di voci diverse, dovranno superare la paura e l'imbarazzo per confrontarsi con coraggiosa onestà e opporsi alle minacce di chi si sente forte e non è disposto a mettersi in discussione. Ma alla fine riusciranno in ciò che sembrava impossibile: le cose possono cambiare e tutti hanno diritto alla felicità. Senza compromessi.
RECENSIONE

Ecco qui un altro libro che come Tredici della Mondadori, dovrebbe entrare a testa alta fra i banchi di scuola. Ok i Malavoglia e ok ai Promessi Sposi i classici vanno conosciuti e studiati, ma a volte se fosse dato più spazio a libri attuali che parlano ai giovani come Nowhere Girls, probabilmente si riuscirebbe a sensibilizzare un po' di più la generazione di oggi.
Nowhere Girls è stata una lettura stupenda, spesso dura e cruda ma anche tanto emozionante.
E' un libro tutto al femminile ma non per quello che potreste pensare... si è vero si parla di amore, ma di un amore malato che spesso non è neanche ricambiato e sono tante le voci femminile a parlarne ma in particolare, spiccano quelle di tre ragazze, tanto diverse quanto speciali.
Grace la nuova arrivata è una ragazza impacciata, insicura e che ha tantissimi complessi sia per quanto riguarda il suo corpo, non è certo quella che si può definire una silhouette, che per la professione di sua madre, è il pastore di una Chiesa Battista. E proprio a causa della madre hanno dovuto lasciare la sua vecchia casa e trasferirsi qui in Oregon.

Erin nonostante sia una ragazza molto intelligente addirittura al di sopra della media, soffre di un disturbo dello spettro autistico, la sindrome dell'Asperger. Le sue giornate sono quindi pianificate al minimo dettaglio e guai farla a uscire fuori dalle sue abitudini. Non è una persona molto socievole e di certo la madre che la controlla continuamente non l'aiuta.
Infinite c'è Rosina una ragazza apparentemente normale di origine Messicana, è bella, senza peli sulla lingua e sembra non avere grossi problemi esistenziali ma conoscendola meglio, ci rendiamo conto che anche la sua esistenza non è stata per niente semplice. E' infatti prigioniera dalla sua stessa famiglia o fa da baby sitter ai cugini o lavora nel ristorante dello zio, praticamente è dedita a lavoro familiare, quindi figuriamoci se ha tempo di inseguire il suo sogno che è quello di diventare una rockstar. Non parliamo poi dell'amore... diciamo infatti che i suoi gusti sessuali si discostano molto dalle ragazze della sua età... a Rosina piacciono le donne.

Le tre ragazze quasi per caso si ritrovano a parlare di un episodio di stupro ai danni di una loro coetanea, avvenuto l'anno prima e rimasto ancora impunito. Piuttosto che credere alla ragazza infatti e alzare uno scandalo all'interno della piccola cittadina, hanno preferito credere ai ragazzi accusati.
Erin, Rosina e Grace decidono quindi di fondare un gruppo, le NOWHERE GIRLS, che possa aiutare le altre ragazze a non ritrovarsi nella stessa situazione di Lucy ma soprattutto ad imparare a non farsi sfruttate dai ragazzi solo per sentirsi accettate.

Come vi ho detto si tratta di un libro molto forte che tratta temi attuali come quelli del Bullissimo o della violenza sulle donne e il tutto, purtroppo, come nella vita reale, si svolge tra i banchi di scuola.
L'autrice con questo libro infatti ci ha raccontato una storia di adolescenti e di come a quella età, sia difficile rapportarsi con gli altri e tantomento con il sesso. Niente viene fatto più per propria scelta ma solo per sentirsi uguale agli altri o per non sentirsi diversi.
Ciò che lascia più sconcertati poi è che all'interno della scuola, gli insegnanti invece di difendere le ragazze e combattere il sessimo palese di determinati ragazzi e l'abuso nei confronti delle ragazze, nonchè alla misoginia e alla discriminazione sessuale, prendono le difese degli accusati.

"Il problema è che la gente odia ascoltare quello che le complica la vita, anche se si tratta della verità. Guai a cambiare il modo di vedere le cose! E così invece di ammettere che il mondo è uno schifo, spalano merda su chi glielo fa notare."

Amy Reed con la sua penna ci ha aperto uno spacco di quello che molte ragazze oggi si trovano ad affrontare. Le tre protagoniste perciò diventano alla fine la voce di tutte quelle ragazze che vorrebbero essere aiutate ma che alla fine hanno paura di chiedere.
Continuo quindi fermamente a dire che libri così, sono vitali per questa generazione che ormai prende tutto sottomano. Quante volte ormai sentiamo notizie di stupro o bullismo tra adolescenti? Veramente troppe!

Insomma penso che ormai abbiate capito il mio entusiasmo per quanto riguarda questo libro, è inutile quindi che continui a parlarvene, non è una campagna elettorale in cui vi devo convincere a comprarlo... questo libro DOVE ESSERE ASSOLUTAMENTE LETTO punto! e basta leggere Perchè Nowhere Girls parla di tante e complesse questioni affrontate tutte con autenticità e cuore.

Nessun commento

Powered by Blogger.