RECENSIONE: TI HO TROVATO FRA LE STELLE DI FRANCESCA ZAPPIA

Buongiorno readers,
come avete passato questo week end, come vi avevo anticipato, io mi sono solo riposata...finalmente!
Ho avuto modo anche di leggere tantissimo quindi eccomi qui per parlarvidi un libro che mi ha emozionato tantissimo e mi ha tenuta incollata alle sue pagine fino al termine.


Ti ho trovato fra le stelle
di Francesca Zappia
                                                       

Genere: Narrativa per ragazzi
Editore: Giunti
Prezzo: € 12,00 (ebook 6,99)
Pagine: 311
Uscita: 7 Marzo 2018

Nel mondo reale, Eliza Mirk è una ragazza timida e solitaria, la strana della scuola. Online, è Lady Constellation, autrice anonima di un webcomic seguito da milioni di follower. Il computer è la sua tana del Bianconiglio, internet è il suo paese delle meraviglie… Eliza è felice così, la sua web community la fa sentire amata e parte di qualcosa di importante, il mondo reale non le interessa.
Poi a scuola arriva Wallace, un ragazzo che scrive fanfiction e non parla con nessuno, ma decide di aprirsi proprio con lei. Insieme a Wallace, Eliza scopre che anche la vita offline vale la pena di essere vissuta. Ma quando accidentalmente la sua identità segreta di Lady Constellation viene svelata al mondo, tutte le sue certezze – online e offline – vanno in frantumi.
RECENSIONE

Eliza Mirk come molte adolescenti della sua età, ha difficoltà ad interagire e a rapportarsi con i compagni di scuola. Vestendo abiti di una taglia più grande e mantenendo un profilo abbastanza basso, Eliza cerca di essere il più invisibile possibile e proprio a causa di questo, viene etichettata da tutti come Eliza la "strana".

"E' questa l'immagine che do di me? Una seguace di chissà quale setta? Una fanatica religiosa? Sono davvero così strana da poter recitare la parte della psicopatica in un telefim poliziesco?"

Eliza non ha neanche un rapporto idilliaco con i proprio genitori e fratelli, ma appena arriva a casa e si rifugia nelle mura della sua camera, Eliza diventa Lady Constellation, una ormai famosissima autrice anonima di un webcomic seguito da milioni di follower. Qui Eliza, grazie ad internet, riesce ad essere quello che non è nella vita reale, una ragazza intraprendente e piena di amici virtuali, che sa destreggiarsi alla perfezione tra le pagine di Mare di Mostri, la sua creazione.

Tutto procede come sempre finchè a scuola arriva un nuovo studente, Wallace che come lei sembra aver chiuso fuori, il mondo reale. E' uno scrittore di fanfictione e alle parole preferisce la scrittura, proprio per questo motivo, inizialmente le poche conversazioni che si scambiano, avvengono su dei pezzi di carta. Wallace è anche un gran sostenitore e fan di Mare di Mostri e proprio questo, farà si che i due ragazzi si avvicineranno.


Francesca Zappia è riuscita con la sua scrittura e la sua capacità narrrativa, a travolgermi e ad emozionarmi con un libro in cui si affrontano temi molto attuali e frequenti tra i giovani di oggi. La paura, l'ansia di non essere accettati o di non farcela, sono infatti i temi principali di Ti ho trovato fra le stelle, soprattutto perchè al giorno di oggi, che viviamo in un mondo fatto di tecnologia e social media, questi problemi non fanno altro che spingere, i più deboli, a vivere una vita finta in rente, piuttosto che mettersi in gioco in quella reale.

"Sono come Mare di Mostri. Descrivono quella sensazione di trovarsi nel posto sbagliato a combattere forze impossibili da fermare, e ci dicono che il mondo è pieno di mostri, ma di solito quelli peggioli li abbiamo dentro di noi."
Ci troviamo quindi di fronte a due personaggi, Eliza e Wallace che pur essendo "emotivamente instabili", grazie all'ancora della propria creatività, riescono a ritagliarsi uno spazio per essere se stessi ed esternare così le proprie passioni senza paura di essere giudicati ma soprattutto, senza crollare.

Chi è spezzato dentro non si nasconde dai proprio mostri.
Chi è spezzato dentro si lascia divorare.

E proprio grazie alle sensazioni provate durante la lettura del libro, che posso dire che ho trovato la caratterizzazione dei personaggi perfetta.
Inoltre la Zappia a mio avviso, ha dato vita ad uno stile narrativo unico, è riuscita infatti a strutturare la storia di Eliza e Wallace, combinando alla perfezione fumetto, fanfiction e finction. Forse ci si era già avvicinata la Rowell con Fangirl, ma a livello emotivo e narrativo, la Zappia è stata nettamente superiore.

Ho amato tutto di questo libro e lo consiglio veramente a tutti quanti, soprattutto a voi ragazzi, che spesso vi trovate ad affrontare ostacoli enormi e all'apparenza insormontabili in quel mondo chiamato scuola... cercate anche voi quel qualcosa che non vi faccia mollare o crollare... io ad esempio avevo trovato la pallavolo.

"Un po' come la vita, quello che dà significato alla storia è il fatto che finisca. Le nostre storie hanno una vita a sè e sta a noi riempirle di significato. "


6 commenti

  1. Ho amato alla follia questo romanzo! Mi è piaciuto così tanto che non sono riuscita a scriverci una recensione a riguardo. Le mie parole risulterebbero troppo banali e, questa storia, non è assolutamente banale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente neanche io sono riuscita ad esternare tutto quello che ho provato...veramente bello e emozionante.

      Elimina
  2. Ogni recensione che leggo su questo libro mi convinco sempre di più ad acquistarlo per poter condividere tutto il vostro entusiasmo ... staremo a vedere quanto resisterò ahah

    RispondiElimina

Powered by Blogger.