PROGETTO INFANZIA: ASPETTA DI ANTOINETTE PORTIS

Buon pomeriggio Gattolettori,
eccoci qui con un altro appuntamento dedicato alle mamme e ai più piccoli.
Oggi  Alessandro ci parlerà di come a volte sia importante anche fermarsi e assaporare le emozioni che la vita ci trasmette.


Aspetta
di Antoinette Portis

Editore: Il Castoro
Prezzo: € 12,50
Pagine: 32

Una mamma esce di casa con il suo bambino, ha tante cose da fare, e deve attraversare di fretta tutta la città. Presto! Ma, aspetta!, quante cose si possono incrociare lungo la strada: un bassotto da accarezzare, una farfalla che vola via, e com'è bella la pioggia che scende sul viso... La mamma è proprio di corsa, ma quando capita qualcosa di molto speciale, è importante sapersi fermare, e aspettare. Età di lettura: da 4 anni.

Recensione

È ormai diffusa in ogni angolo, la frenesia di andare veloci, anticipando i tempi, sempre di corsa e con la sensazione che ci sia un mostro feroce a rincorrerci e pronto ad addentare le nostre gambe.
Ecco perché sia come persona, che come educatore, amo il testo di Antoine Portis fatto si di un unica parola, ma con un significato denso, importante e attuale.
Trentuno pagine infatti si susseguono con le immagini di un bambino che vuole scrutare il mondo e scoprire la bellezza che lo circonda e di un adulto che, per stare dietro ai suoi tempi incalzanti e ansiogeni, non fa altro che tappare la vista al proprio figlio.
Gesti come accarezzare un cane passante, salutare l’operaio per strada, vedere un nonno dar da mangiare alle papere o gustare il profumo e la sensazione di una lieve pioggia, ormai non sono più di uso comune.

“Buongiorno” e “grazie” sono parole superflue che tolgono tempo e spezzano i ritmi sopratutto degli adulti. Adulti che non ricordano che il loro esempio è fondamentale e che i bambini, dotati di sensi fini e di occhi che colgono il mondo da un punto di vista diverso, sono lì a guardare, a ripetere e ad assorbire ogni singolo.
Spargere un seme in un campo può far crescere un albero forte e sicuro di se’...

ASPETTA sarà un mezzo e una parola chiave per capire che un arcobaleno va gustato e guardato con un tempo lento per riportare alla mente la magia della nostra infanzia.
ASPETTA dovrà essere la parola per avviare un cambiamento, per potersi fermare e riflettere.
ASPETTA è un libro da portare con noi, nella borsa o nella valigetta di lavoro.

Nessun commento

Powered by Blogger.