LE INDAGINI CONTINUANO...#UNODINOISTAMENTENDO

Salve gattolettori,
chi vi scrive ora è la GattaTenente! E' arrivato infatti il momento di proseguire le indagini riguardanti la morte di Simon Kheller. Il ragazzo è stato ucciso all'interno di una scuola, durante un’ora di punizione. Simon era il creatore di Senti questa, una app scandalistica in cui rivelava dettagli privati e piccanti della vita degli altri studenti. Ovviamente i ragazzi che erano in punizione con lui sono i maggiori sospettati: Bronwyn, Nate, Cooper e Addy.

Ognuno di loro ha un segreto, 
e uno di loro sta mentendo!


Uno di noi sta mentendo
di Karen M. Mcmanus
                                                       

Genere: Thriller
Editore: Mondadori
Prezzo: € 15,00 ebook 7,99
Pagine: 298
Uscita: 6 Marzo 2018

"Era una bugia che raccontavo perché era più facile della verità. E perché un po' ci credevo. So cosa significa raccontarsi una bugia così tante volte da farla diventare realtà. Ma la verità viene sempre fuori. Prima o poi." Cinque studenti sono costretti a trascorrere un'interminabile ora di punizione nella stessa aula. Bronwyn, occhiali e capelli raccolti da studentessa modello, non ha mai infranto le regole in vita sua e vive per essere ammessa a un'università prestigiosa e rendere fieri i suoi genitori. Nate, capelli scuri disordinati e un giubbino di pelle malandato, è in libertà vigilata per spaccio di erba e sembra a un passo dall'andare completamente alla deriva. Cooper, il ragazzo d'oro con cui tutte vorrebbero stare, è la star della scuola e sogna l'ingaggio in una grande squadra di baseball. Addy, una chioma di folti ricci biondi e un viso grazioso a forma di cuore, sta cercando di tenere insieme i pezzi della sua vita perfetta. Infine Simon, l'emarginato, lo strano, che, per prendersi la sua rivincita su chi lo ha sempre trattato male, si è inventato una app che rivela ogni settimana dettagli piccanti della vita privata degli studenti. Pur conoscendosi da anni, non possono certo definirsi amici. Qualcosa li unisce, però. Nessuno di loro è davvero e fino in fondo come appare. Ognuno di loro dietro alla facciata "pubblica" nasconde molto altro, un mondo di fragilità, insicurezze e paure, ma anche di segreti piccoli e grandi di cui nessuno, o quasi, è a conoscenza. Da quell'aula solo in quattro usciranno vivi. All'improvviso e senza apparente motivo, Simon cade a terra davanti ai compagni e muore. Non appena si capisce che quella che sembrava una morte dovuta a un improvviso malore in realtà è un omicidio, il mondo di Bronwyn, Nate, Cooper e Addy inizia a vacillare. E crolla definitivamente quando la polizia scopre che i protagonisti di un ultimo post mai pubblicato di Simon sono proprio loro. In men che non si dica, i quattro ragazzi da semplici testimoni diventano i principali indagati dell'omicidio...
CHI STA MENTENDO?

La nostra lettura di "Uno di noi sta mentendo" continua e la questione si fa sempre più ingarbugliata.
Purtroppo la sospetta morte di Simon sta diventanto anche un caso mediatico e proprio per questo motivo ho deciso di chiedere l'aiuto di un esperto del settore, ecco a voi il tenete Colombo.


Come ben sapete i miei sospetti iniziali sono ricaduti tutti su Cooper, è l'unico dei quattro ragazzi che, a causa delle accuse di Simon, potrebbe realmente perdere tutto. Andando avanti con la lettura le indagini però, sono emerse anche altre motivazioni che mi hanno generato altri sospettati, come la sorella di Bronwyn. Passiamo ora alla presentazione della Vittima e dei Sospettati.

LA VITTIMA

SIMON KELLEHER



17 anni, l’emarginato, lo strano, che, per vendicarsi di chi lo ha trattato male, si è inventato una app che rivela ogni settimana dettagli piccanti della vita privata degli studenti.

A quanto pare non era un ragazzo ben visto da nessuno, tutti avevano più o meno un motivo per detestarlo, in fondo spiattellava i segreti di tutti su un app, ma chi è che lo adiava così tanto a tal punto da architettare un piano così geniale per ucciderlo?

I SOSPETTATI



ADDY PRENTISS

17 anni, chioma bionda e viso grazioso, è una delle ragazze più popolari della scuola. Vive in simbiosi con il fidanzato Jake. Sta cercando di tenere insieme i pezzi della sua vita.

 NATE MACAULEY

17 anni, capelli disordinati, occhi azzurro scuro e un giubbino di pelle malandato. È in libertà vigilata per spaccio di erba. E a un passo dall’andare completamente alla deriva.

COOPER CLAY

17 anni, è il ragazzo d’oro con cui tutte vorrebbero stare. Star della scuola, sogna l’ingaggio in una grande squadra di baseball.




BRONWYN ROJAS
 
17 anni, carina, anche se non appariscente, è una studentessa modello che non ha mai infranto le regole in vita sua. Vive per essere ammessa a un’università prestigiosa e rendere fieri i suoi genitori.





E voi cosa ne pensate? Ci vediamo giovedì prossimo per la risoluzione del caso di #unodinoistamentendo
L'assassino sarà il mio indiziato n°1?
 

3 commenti

  1. Ciao, lo sto leggendo anche io e continuo ad essere fortemente convinta che nessuno dei ragazzi abbia ucciso Simon ma che ci sia qualcun'altro dietro a questa storia.
    Mi sto affezionando pagina dopo pagina ai 4 protagonisti e non posso accettare che uno di loro sia colpevole, sarebbe una delusione!
    Ciao,
    Annalisa
    Lettrice di Libri

    RispondiElimina
  2. la recensione mi piace! messo in coda tra i libri da acquistare....anche se un poco mi ricorda la serie Tredici! =P

    RispondiElimina
  3. L'avevo adocchiato in inglese... non sapevo fosse uscito in italiano! *-* ci farò un pensierino!!!

    RispondiElimina

Powered by Blogger.