REVIEW PARTY: L'OSPITE IN ATTESO DI PATRICIA GIBNEY

Eccomi nuovamente qui readers,
prima vi ho parlato del mio "incontro" con la Premoli, ora invece è arrivato il momento di presentarvi un'altra uscita di oggi ma passiamo dal Romance al Thriller.


L'ospite inatteso
di Patricia Gibney

Genere: Thriller
Editore: Newton Compton Editori
Prezzo: € 10,00 (€ 2,99 ebook)
Pagine: 500
Uscita: 4 Gennaio 2018
La buca non era profonda. Un sacchetto di farina avvolgeva il piccolo corpo. Tre faccine guardavano dalla finestra, gli occhi neri di terrore. Uno dei bambini disse: «Chi sarà il prossimo?»
La detective Lottie Parker cerca un collegamento tra la morte di una donna assassinata in una cattedrale e quella di un uomo impiccato a un albero del suo giardino. Le vittime hanno infatti un passato oscuro in comune. Ma nel corso delle indagini Lottie vede man mano riaffiorare antichi dolori che ben conosce, e quello strano caso sembra iniziare a riguardarla personalmente. Solo muovendosi in fretta potrà fermare l’allungarsi della scia di sangue, ma andare fino in fondo potrebbe farle correre un pericolo terribile che la riguarda molto da vicino…
Recensione

Nel giro di 48 ore la cittadina di Ragmullin viene messa sotto i riflettori per la morte di una donna assassinata nella cattedrale principale della città e da quella di un uomo impiccato a un albero del suo giardino. La detective Lottie Parker e la sua sua squadra sono chiamati ad occuparsi dei casi e a scoprire il collegamento tra le due vittime. Entrambi infatti, Susan Sullivan e James Brown, sono dipendenti del consiglio della contea.

Iniziano così le indagine della nostra protagonista che, con l'aiuto di Mark Boyd, Maria Lynch e Larry Kirby, si ritroverà coinvolta in un qualcosa più grosso di lei e che, se inizialmente ne era solo la spettatrice, si ritroverà poi coinvolta in prima persona.
Lottie oltre ad essere una brava detective, con forse qualche tipo di disturbo ossessivo compulsivo, visto che ama contare tutto quello che gli si pona davanti, è anche una mamma single di tre figli, il marito infatti è venuto a mancare tre anni fa a causa di una brutta malattia.
Lottie quindi oltre che con il crimine, deve lottare anche per trovare il giusto equilibrio tra il crescere i propri figli e farsi rispettare al lavoro.

Un' ora dopo Lottie era pienamente soddisfatta, tutti sapevano cosa dovevano fare. Alcuni agenti iniziarono le indagini porta a porta. Progressi. Era tempo di scoprire di più a proposito di Susan Sullivan.
Inizialmente come tutti i thriller degni di nota, il ritmo è abbastanza lento, il lettore infatti viene calato piano piano dentro a quello che andando avanti con la lettura, si dimostrerà essere una storia intrigante, misteriosa, piena di suspense e ben strutturata. I colpi di scena sorprendenti poi, vi lasceranno a bocca aperta.
E' vero il libro è un po' lunghetto, si parla quasi di 500 pagine, ma non spaventatevi per la sua lunghezza perchè superato lo scoglio iniziale delle cento pagine che, come vi ho detto, servono solo da introduzione a quello che poi sarà il vero mistero, il libro scorrerà senza sforzo soprattutto per la brevità dei capitoli.

In fatto di thriller in genere sono molto esigente, guai a deludermi, ma la Gibney ha superato l'esame a pieni voti. Il suo stile narrativo mi è piaciuto moltissimo e anche se a volte mi sono un po' persa a causa delle troppe voci narranti, la trama è stata misteriosa e intrigante al punto giusto. La storia ovviamente è più complessa di quello che vi ho raccontato in poche parole ma quando si ha per le mani un thriller meno si dice e meglio è. Vi anticipo solo che le indagini della detective, porteranno alla luce anche una serie di omicidi di bambini scomparsi da un Orfanotrofio/Casa Famiglie 40 anni prima...Orfanotrofio che in qualche modo, sembra essere legato anche al passato di Lottie...


Sicuro questa non sarà né la prima né l'ultima volta che incontreremo la nostra detective, infatti da quanto ho potuto intuire, questo è solo il primo capitolo di una serie, quindi che cosa aspettate? Venite a fare la sua conoscenza perchè vi assicuro, che se siete degli amanti del genere, la penna della Gibney, non vi deluderà.

Nessun commento

Powered by Blogger.