REVIEW PARTY: IL FANTASTICO VIAGGIO DI STELLA DI MICHELLE CUEVAS

Buongiorno readers,
anche questo mese sta correndo e siamo già arrivati quasi a fine gennaio...  per fortuna ogni giorno è accompagnato da qualche splendida uscita editoriale e oggi sono qui per presentarvi un'uscita della DeA, Il fantastico viaggio di stella di Michelle Cuevas.


Il fantastico viaggio di stella
di Michelle Cuevas

                                                       
Genere: Fantasy
Editore: DeA
Prezzo: € 13,90
Pagine: 223
Uscita: 23 Gennaio 2018

Stella ha undici anni e una passione sconfinata per l'astronomia. Gli astri sono infatti l'unica cosa che ancora la lega al padre, la cui morte ha lasciato un vuoto incolmabile dentro di lei. Così una sera Stella si apposta fuori dalla NASA tentando invano di incontrare Carl Sagan, lo scienziato per cui ha un'ammirazione straordinaria. Tornando a casa, però, si accorge che qualcuno - o meglio, qualcosa - la sta seguendo. È un buffo esserino nero con due occhi profondi come galassie e l'eccezionale potere di far sparire qualsiasi oggetto gli si avvicini. Stella decide di portare la strana creatura a casa con sé e, dopo averla ribattezzata Larry e studiata a lungo, capisce che si tratta di un buco nero. La cosa sembra spaventosa, ma ha anche molti lati positivi. Per esempio, Stella può far sparire gli odiosi cavoletti di Bruxelles che sua madre la costringe a mangiare a cena. Oppure il rumoroso giocattolo con cui il fratellino la infastidisce tutto il giorno. Ma soprattutto Stella capisce che, grazie a Larry, può far sparire i ricordi di suo padre, e forse può smettere di soffrire. Il tempo passa, e Larry diventa sempre più grande. Finché un giorno anche il cane di Stella scompare inghiottito da Larry, e a lei non resta che attraversare il buco nero. La ragazzina dovrà affrontare tutti i ricordi del padre per capire che, in fondo, il vero buco nero è dentro di lei e l'unico modo per chiuderlo è affrontarlo. Età di lettura: da 9 anni.
RECENSIONE

Perdere un genitore non è mai facile, figuriamoci perderlo a soli undici anni... Il fantastico viaggio di Stella ci parla in modo velato, visto che si tratta di una lettura per ragazzi, proprio di questo dolore. In questa lettura infatti ci viene raccontato l'immenso amore tra Stella, il padre e la scienza che hanno condiviso quando lui era in vita. 
E proprio in uno dei momenti più dolorosi, Stella di recherà fino alla NASA per incontrare Carl Sagan, idolo di entrambi, e donargli le risate del padre ma ovviamente, l'incontro non avverrà eppure, da quel giorno, grazie all'ospite inatteso che si è trascinata dietro dalla NASA, Stella intraprenderà un viaggio indimenticabile che l'aiuterà soprattutto a ritrovare se stessa.

Il dolore quando glielo permetti: apre una breccia dentro di te, ci fa entrare la luce e mostra cosa c'è dentro. La nostra avventura nell'oscurità mi ha mostrato ombre e sfumature di me stessa che altrimenti non sarei riuscita a vedere

Volete sapere chi è questo ospite particolare? Ma ovviamente un cucciolo di buco nero... ehm si avete capito bene... un buco nero che al momento dell'incontro è ancora molto piccolo. Stella quindi metterà momentaneamente anima e corpo per addestrare questo cucciolo bizzarro.

State pensando che leggendo questo libro vi troverete davanti alla solita lettura per bambini? Allora se lo state pensando vi assicuro che vi sbagliate di grosso... Qui si parla di perdita e di dolore ma allo stesso tempo di consapevolezza e quindi anche di rinascita.
Il fantastico viaggio di stella è stata una lettura emozionante ma allo stesso tempo anche stravagante fatto da un insolito mix di leggerezza e profondità che mi ha veramente sorpreso. Grazie a questo mix, devo dire che la lettura l'ho trovata molto scorrevole e piacevole.
In alcuni momenti è stata molto toccante e profonda in altri invece per mantenere la linea adatta ad un pubblico giovanile, è stata più leggera e spensierata, strappandomi così anche molte risate.
Naturalmente ho adorato tutti i personaggi a partire dalla protagonista Stella, a Larry il buco nero o   ai nani da giardino ahahah.


Invidio tanto i ragazzi di oggi, hanno la possibilità di leggere questi fantastici libri pieni di insegnamenti e di vita quotidiana...
Come sempre però consiglio la lettura di questi libri anche agli adulti come me... credetemi anche noi abbiamo tando da apprendere...

A volte quello che pensi essere un buco nero nella tua vita, che risucchia tutto nelle sue tenebre... si rivela in realtà un cunicolo spazio_temporale. Un portale. Uno modo per ronare a casa. Se riesci a tirare avanti e ad affrontare l'oscurità, alla fine ti porterà dove hai bisogno di andare. Ti farà ritrovare te stesso. Questo è quello che hai fatto per me.

2 commenti

Powered by Blogger.