PROGETTO INFANZIA: URLO DI MAMMA DI JUTTA BAUER

Buongiorno readers,
nuovo appuntamento con l'angolo del Progetto Infanzia, oggi Katia ci parlerà di Urlo di Mamma di Jutta Bauer.


Urlo di mamma
di Jutta Bauer


Editore: Nord-Sud Ed
Prezzo: € 10,00
Pagine: 34

Siamo nel mondo dei pinguini: la mamma si arrabbia improvvisamente e sgrida il bambino pinguino che si spaventa. Lo spavento è talmente grande che il corpo del piccolo pinguino si disfa: la testa vola nell'universo, il corpo si tuffa nel mare, le ali vanno a finire nella giungla e corrono finché arrivano nel deserto. Il viaggio termina quando la mamma riesce a raccogliere tutti i pezzi del figlio e cucirli insieme. Età di lettura: da 3 anni.
Recensione

Non ci sono perfetti angeli del focolare, le mamme sono persone reali che possono sentirsi legittimamente frustrate, arrabbiate o sotto stress. Quando però sono i nostri figli a fare le spese del nostro cattivo umore, ci sentiamo in colpa e il morale scende ancora più in basso. 



Urlo di mamma di Jutta Bauer, è un Piccolo libro che incomincia con una mamma pinguina che evidentemente sfibrata da ore di ingenue e provocatorie azioni di ammutinamento del figlioletto sbotta. Eh sì perché certe volte è inevitabile, la mamma sbotta. Solo che il suo urlo manda in mille pezzi il piccolo pinguino: le ali si perdono nella giungla, il beccuccio finisce su un’alta montagna, il culetto sparisce in città… Rimanevano le zampette che continuavano a correre, il piccolo voleva ricomporsi ma gli occhietti erano finiti in cielo. All’improvviso un’ombra gigantesca raggiunge le zampette che erano nel frattempo arrivate nel deserto. La mamma infatti, dopo aver subito vessazioni per ore, si è resa conto che comunque l’urlo non era la soluzione quindi, come ogni madre, si è rimboccata le maniche ha cercato un armatore, ha noleggiato una nave volante e ha iniziato a recuperare tutti i pezzettini del suo cuore e del suo piccolo. Poi con la cura e le precisione che hanno solo le madri ha ricucito tutto!


Un libro per confortare ogni mamma che a volte si sente una cattiva madre: non dimentichiamo che abbiamo anche ottime risorse, esempio sappiamo trovare barche volanti e impariamo a cucire alla perfezione anche la prima volta!

Il vero sollievo è che poi, una volta ricuciti, i piccoli sono di nuovo interi, mentre le povere madri pinguine devono ancora darsi il tempo per tornare alla serenità perduta e raddrizzare l’occhio storto.


Nessun commento

Powered by Blogger.