RECENSIONE: A 15 ANNI SEI TROPPO VECCHIO DI MARKUS ZUSAK

Eccomi nuovamente qui,
per parlarvi della nuova trilogia di Markus Zusak che abbiamo gia conosciuto e amato attravero il libro "Storia di una ladra di libri. Oggi vi parlerò del primo libro della serie "The Wolfe brothers".

A 15 anni sei troppo vecchio
di Markus Zusak

Genere: Narrativa
Editore: Frassinelli
Prezzo: € 14,90 (€ 7,99 ebook)
Pagine: 117
Uscita: 10 Ottobre 2017

In A 15 anni sei troppo vecchio incontriamo per la prima volta i fratelli Cameron e Ruben Wolfe. I due sono tanto uniti quanto diversi, visto che mentre Ruben, il più vecchio, è forte, bello e brillante, Cameron è invece il più classico degli sfigati.
I due ragazzi passano la maggior parte del loro tempo litigando con i genitori e i fratelli maggiori, combattendo tra di loro incontri di boxe «a una mano» (possiedono un solo paio di guantoni), e progettando piani semidelinquenziali, come derubare il dentista del quartiere, che falliscono miseramente.
Ma quello che Cameron, come tutti gli adolescenti, desidera veramente, è incontrare una ragazza - una ragazza vera, non una di quelle delle riviste che guarda il fratello.
Ma la domanda che lo attanaglia è: chi può innamorarsi di un perdente come me?
Recensione

A 15 anni sei troppo vecchio...e io che ne ho 35 allora cosa devo dire? Ahahahah... A parte gli scherzi il protagonista principale della nuova serie di Zusak, The Wolf Brothers è Cameron Wolfe, un ragazzo di soli 15 anni che si trova alle prese con la classica fase adolescenziale in cui si ha il bisogno di dare una svolta alla propria vita.
Crescere e rendersi utile ma allo stesso tempo continuare a rimanere all'oscuro dei problemi che affliggono i grandi. Sarà questo ad impensierire il nostro protagonista che nel frattempo si sente un incompreso e perdente?

Di tutti fratelli, sono per l'esattezza cinque, Cameron si sente indubbiamente più vicino a Ruben, suo compagno di malefatte, scazzottate ma soprattutto di utopici piani semidelinquenziali.
Con lui trascorre la maggior parte del suo tempo, finchè non scatta proprio questo desiderio di cambiamento che lo proietterà a voler desiderare l'amore di una ragazza, Rebecca Conlon.


Tutto il libro quindi si basa proprio su questo filo invisibile di certezze e incertezze, in cui, arrivati ad un determinato percorso di vita, si è consapevoli del fatto che bisogna crescere.
Avremo quindi due differenti reazioni a questo disagio, da una parte Cameron, che tra l'altro è anche la voce narrante del libro, che tra incubi, innamoramenti e atti di compassione verso il prossimo, ci guiderà verso la consapevolezza che non sempre ciò che si desidera accade.
Dall'altra parte invece abbiamo un Ruben arrabbiato, insoddisfatto, che vorrebbe fare qualcosa di eclatante per dare una svolta alla sua vita anche a costo di intraprendere attività poco legali.

Essendo quindi la voce narrante quella di un ragazzo di 15 anni, Zusak ha usato una scrittura molto semplice, a tratti esuberante, che si adatta perfettamente ad un pubblico giovanile. Devo dire quindi che Camerone e Ruben, a parte suscitarmi una grande tenerezza, non mi hanno toccato proprio nel profondo forse proprio perchè ormai lontani dalla mia adolescenza ma nonostante questo sono troppo curiosa di andare avanti con la serie per conoscere meglio gli altri due fratelli.
 . 

calendario

Con questa tappa si conclude il Review Party che vi ha tenuti compagnia per tutta la settimana. Se volete conoscere gli altri pareri su questo libro qui troverete le recensioni:

| La recensione della libraia | Il salotto del gatto libraio

Nessun commento

Powered by Blogger.