RECENSIONE: L'ULTIMO DISASTRO DI JAMIE McGUIRE

Buon pomeriggio readers,
questa mattina vi ho parlato grazie alla tappa del blogtour di alcuni libri che, se avete amato la serie della McGuire, non dovete assolutamente perdere. Ora però è arrivato il momento di esprimere il mio pensiero su questo ultimo disastro...

L'ultimo disastro
di Jamie McGuire

Genere: Romance
Editore: Garzanti
Prezzo: €16,90 (ebook € 9,99)
Uscita: 26 ottobre


Non sembra passato neanche un giorno dalla prima volta che Abby e Travis si sono scambiati quello sguardo fugace nei corridoi dell’università. Da allora nulla è cambiato: la stessa intesa di un tempo brilla negli occhi di entrambi. La stessa dolcezza si legge nelle loro mani che si cercano sempre. Nessuno avrebbe mai scommesso che la loro storia sarebbe durata tanto a lungo, ma quando un Maddox si innamora è per sempre. E Abby e Travis ne sono la prova. Ora lei è una mamma modello: non solo si impegna a crescere al meglio i suoi due gemelli, ma non esita a rimboccarsi le maniche per aiutare Travis ogni volta che ne ha bisogno. Lui non si risparmia, fa di tutto per proteggere la famiglia, a qualsiasi costo. Il loro è un amore di quelli che capitano una sola volta nella vita, un esempio anche per gli altri fratelli, ora riuniti con le mogli e i figli nella casa di famiglia a Eakins.
Eppure, stare con un Maddox non è solo garanzia d’amore, ma anche di tanti guai. Dietro una vita solo apparentemente perfetta, Travis nasconde un segreto. Un segreto che per anni ha custodito con la complicità del fratello maggiore Thomas. Un segreto che, se venisse a galla, rischierebbe di mettere a nudo un’intricata rete di bugie e di far crollare tutte quelle certezze che finora hanno fatto di lui un modello da seguire. Così, quando si riaccendono vecchie tensioni e le questioni irrisolte minacciano di sconvolgere la tranquillità raggiunta con fatica, Travis si trova a dover prendere una decisione difficile che potrebbe dividere la famiglia per sempre oppure renderla ancora più forte. Perché quando ci sono in gioco gli affetti, si è pronti a tutto pur di non perderli.
RECENSIONE

Appena sono venuta a conoscenza dell'uscita del libro "L'ultimo disastro" di Jamie McGuire, non ho potuto fare a meno di accomodarmi e ritornare a sognare insieme ai miei amati fratelli Maddox. Figuratevi poi quando ho saputo che il libro era incentrato soprattutto su Abby e Travis. Di tutta la serie infatti, loro sono i protagonisti che più ho amato e ritrovarli cresciuti, in attesa del terzo figlio, è stato come rincontrare amici di vecchia data di cui non si avevano notizie da tempo.

Come abbiamo ormai scoperto attraverso i precedenti libri, Travis e Thomas sono due agenti del FBI. Insieme hanno contribuito a smantellare una cosca mafiosa ma qualcosa gli è sfuggito di mano e ora, tutta la famiglia Maddox, si trova in pericolo.
E mentre Travis viene buttato fuori strada da alcuni malavitosi, Thomas è appena diventato papà di una splendida bambina ma non sa che forse, questa è l'ultima volta che la potrà tenere in braccio, vieni infatti colpito mortalmente durante una sparatoria.
Purtropp a Liis, Abby e Travis spetta quel compito ingrato di dare la notizia alla famiglia e per questo, tutti vengono fatti arrivare presso la casa di infanzia di Eakins dove vivere ancora il loro padre Jim.

Ovviamente questa è anche la scusa per tenere la famiglia al sicuro ma gli agenti in casa non fanno che aumentare l'agitazione tra i fratelli Maddox che pretendono di avere delle spiegazioni.
Alla fine Travis sarà costretto a rivelare la verità portando così alla luce, un'intricata rete di bugie che oltre a coinvolgere in prima persona, lui e Thomas, innescherà anche la rottura tra i fratelli.
Ma siamo certi che tutta la verità verrà a galla?

In questo capitolo, non conclusivo come potrebbe sembrare dal titolo, la McGuire, secondo me, ha tirato fuori il meglio di se. E' infatti riuscita ad intrecciare i vari eventi e le vicende di tutti i membri della famiglia mantendendo sempre lo stesso filo narrativo. Non ci sono state situazione confusionarie o fatti rocamboleschi, l'autrice è stata perfetta nel rispettare tutte le sequenze temporali degli eventi di ogni personaggio.

L'amore era un sentimento maledettamente spaventoso, lasciava il cuore vunerabile e in balia dell'altro, che poteva prendersene cura oppure calpestarlo.

Ho anche apprezzato molto il fatto che la narrazione non sia stata affidata solo ad Abby e Travis, ma ad ogni componente della famiglia comprese le rispettive mogli. E' stato come rincontrare tutti quanti...
Ogni personaggio ha contribuito ad emozionarmi e a farmi venire nostalgia dei precendenti libri, non vi nascondo infatti, il fatto che sono subito corsa a sfogliarli.
Come per tutti gli altri libri anche in questo, i personaggi sono stati arricchiti da un' inaspettata introspezione, in cui ognungo è consapevole di se stesso e della propria coscienza.
Anche la scrittura, nonostante la rete ingarbugliata di bugie e di eventi degni di un thriller perfetto, è rimasta come per gli altri libri, semplice e piacevole.
Forse passare da un personaggio all'altro a volte potrebbe creare confusione ma credetemi, più andrete avanti con la lettura e più vi sembrerà di essere parte della famiglia Maddox.
Alcuni addii vi strapperanno il cuore ma infondo un "Maddox è per sempre".

7 commenti

  1. Ciao! Ho nominato il tuo blog qui per il Blogger Recognition Award! 😀

    RispondiElimina
  2. bellissima recensione, complimenti. Non vedo l'ora di leggerlo :)...

    RispondiElimina
  3. Ciao Sonia, bellissima recensione anche se non mi trovo completamente d'accordo con te. Condivido il tuo pensiero dove dici che l'autrice è stata brava a mantenere il filo narrativo e a intrecciare le vite dei personaggi e gli eventi temporali, ma io non ho apprezzato troppo i numerosi pov, e anche se ha intrecciato bene gli eventi ho trovato il tutto un pò confusionario. Non ho apprezzato molto nemmeno il finale, perchè ha lasciato in sospeso troppe questioni secondo me, come le vicende di Trent e Camy, di cui sta scrivendo un nuovo romanzo. Nonostante qualche perplessità l'ho trovato carino, ma mi ha lasciato un pò l'amaro in bocca. Se ti va di passare da me trovi la mia recensione ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Solitamente troppi POv non mi fanno impazzire ma il fatto di avere un po' il parere di tutti mi è sembrato quasi come rincontrare un gruppo di amici :-) Ora passo da te

      Elimina

Powered by Blogger.