mercoledì 5 luglio 2017

BLOGTOUR UN CATTIVO RAGAZZO COME TE DI HUNTLEY FITZPATRICK - 2° TAPPA

Vi sono mancata? Ahahah
ma ci pensate? Siamo già arrivati a metà settimana e le ferie sono sempre più vicine... cosa farete di bello questa estate? Io sicuramente mare e una bella città e Europea. E' arrivato però il momento di presentarvi la mia tappa del blogtour dedicato alla nuova uscita DeA "Un cattivo ragazzo come te".


Un cattivo ragazzo come te
di Huntley Fitzpatrick

Genere: Romance
Editore: DeA
Prezzo: € 14,90 (ebook 6,99)
Pagine: 392
Uscita: 11 Luglio

L’ultima cosa di cui una maniaca del controllo come Alice Garrett ha bisogno è un tipo come Tim Mason. Tim che è il migliore amico di suo fratello minore. Tim che attira i guai come una calamita. Tim che fiuta l’alcol anche bendato. Ma si sa, le cose non vanno sempre come si vorrebbe. Così, quando Tim si trasferisce nell’appartamento sopra il garage dei Garrett, Alice comincia a conoscerlo meglio. E capisce che dietro quella maschera da bad boy si nasconde un ragazzo che, dopo aver toccato il fondo, è pronto a tutto pur di cambiare. Anche a prendersi finalmente la responsabilità per il guaio che ha combinato un anno prima. Un guaio che Tim non ricorda nemmeno ma le cui conseguenze sono sotto gli occhi di tutti. Qualcosa di così scomodo che potrebbe mettere fine alla storia con Alice ancora prima che abbia inizio

ESTRATTI DAL LIBRO

Alla mamma piacciono gli oggetti “graziosi”: orsacchiotti vestiti da Babbo Natale e cuscini con proverbi ricamati che compra su QVC. Sono sparsi per tutta la casa. Tranne qui, in questa stanza che sembra uscita da un romanzo di John Grisham, dove ogni cosa è rivestita in pelle e dalle tapparelle filtra solo una luce soffusa.

  
Patsy mi agguanta un orecchio, come se fosse un valido sostituto di una tetta. 
Può anche darsi. Che ne so io di bambini? O dei lattanti, o comunque si chiamino quando hanno un anno e mezzo. Forse il segreto è proprio aggrapparsi a qualcosa, qualsiasi cosa. Nessuno lo capisce meglio di me


Non sarà la stessa cosa. Niente più notti in bianco a guardare vecchi film di Steve McQueen perchè io lo trovo un vero duro e Nan lo trovo figo.
Niente più Twizzler e Twix e dolciumi vari che appaiono per magia nella mia stanza perchè lei sa che una dose massiccia di zuccheri è l'unica terapia che funziona contro la terapia delle droghe.

Poi, non so come, mi ritrovo sul letto con Alice sdraiata davanti a me, il bambino in mezzo e le braccia di lei intorno a entrambi, e sarebbe bello vomitare, o piangere, insomma fare qualcosa, ma non mi viene niente. Sono grato ad Alice per il suo silenzio.

CALENDARIO

Mi raccomando continuate a seguirci così potrete scoprire tantissime altre curiosità riguardanti il libro.

1 commento: