lunedì 24 aprile 2017

BLOGTOUR: TRAVELLER DI ALEXANDRA BACKEN - 5° TAPPA

Buongiorno readers,
che week end...ancora devo riprendermi sono stanca morta ma il fine settimana a Milano è stato veramente fantastico, sia perchè ho potuto abbracciare e conoscere dal vivo tante amiche blogger, sia perchè ho potuto incontrare molti autori. Sicuramente ve ne parlerò meglio in questi giorni perchè ora mi voglio dedicare al fantastico Blogtour organizzato per l'uscita di Traveller, il secondo libro di Passanger. Oggi vi parlerò di PIRATI!


TRAVELLER
di Alexandra Bracken

Genere: Fantasy
Editore: Sperling & Kupfer
Prezzo:€ 18,90 (ebook 9,99)
Pagine: 480
Uscita: 18 Aprile 2017
Etta Spencer non sapeva di essere una viaggiatrice fino al giorno in cui si è ritrovata a chilometri e secoli di distanza da casa sua. Ora, di nuovo sola, in un luogo e in un tempo a lei sconosciuti, derubata dell'unico oggetto in grado di proteggere la linea temporale e salvare sua madre, e lontana da Nicholas, il ragazzo che ama, deve fare i conti con una rivelazione tanto scioccante da mettere in discussione quello per cui lei ha combattuto fino ad ora, e cambiare per sempre il suo futuro. Un futuro che Nicholas è pronto a tutto pur di salvare. Devastato dalla scomparsa di Etta, sta infatti cercando disperatamente di rintracciarla, per aiutarla a risolvere insieme questo disastro, come era destino. Ma, mentre Etta e Nicholas continuano a cercarsi ai confini del tempo e del mondo, e i viaggiatori sono impegnati in una spietata battaglia per il potere, la posta in gioco si alza. Perché esiste qualcosa di ben più potente dell'astrolabio che tutti vorrebbero. Un potere antico e pericoloso che minaccia di sradicare del tutto la linea temporale...

PIRATI TRA FINZIONE E REALTA'


Quindici uomini, quindici uomini,
sulla cassa del morto. (bis)

Yoh, oh, oh! E una bottiglia di Rhum!
Quindici uomini, quindici anime,
sulla cassa del morto.

Quindici uomini, quindici voci che
gridano per vendetta.

Del tesoro nascosto,
stan cercando le carte
ma nella cassa c’è…

Rit. Oh oh oh oh oh!
una bottiglia di, una bottiglia di
una bottiglia di Rhum.

Alzi la mano chi ha desiderato almeno una volta, di essere un pirata o una piratessa famosa e di solcare i mari e gli oceani alla ricerca di avventure e tesori... Io alzo la mano perchè ho sempre amato questa figura misteriosa e ambigua. A volte sono stati presentati come persone buone e divertenti altre invece come spietati assassini... ora io vi mostrerò 5 pirati che sono esistiti veramente e 5 pirati con cui probabilmente siamo cresciuti grazie alle loro storie.

IL PIRATA BARBAROSSA



Partiamo dal pirata più terribile e leggendario nella storia della pirateria. Il pirata Barbarossa di cui il vero nome era Khayr al-Dīn, è nato a Mitilene, sull’isola di Lesbo, nel 1466, da un funzionario dell’Impero Ottomano e una donna greca. La sua figura, in realtà, si pone a metà  tra quella di un pirata e quella di un corsaro, è un po' il Robin Hood dei mari ma lui non rubava per donare ai poveri...rubava ma allo stesso tempo collaborava con il governo. Barbarossa era soprattutto celebre perchè rapiva belle fanciulle, che o donava al sultano, Solimano I, o teneva direttamente per sé.
Morto nel 1546, è stato sepolto in un mausoleo nella zona nord di Istanbul.




IL PIRATA CALICO JACK


John Rackham
è stato un pirata britannico a cavallo di fine '600 e gli inizi del '700. Conosciuto meglio come Calico Jack, è noto per il suo Jolly Roger, che consisteva in un teschio con due sciabole incrociate sotto.
Il suo nome derivava dal tessuto calicò degli abiti che era solito indossare e dal nomignolo Jack derivato da John. John Rackham è anche noto per aver avuto nella sua ciurma due delle più famose piratesse del suo tempo: Anne Bonny e Mary Read.










PIRATESSA ANNE BONNY


Ed è proprio di Anne Bonny che vi parlerò adesso... dotata di carattere fiero e coraggioso, Anne fu subito considerata pericolosa e coraggiosa al pari di ogni altro uomo pirata. Si dice fosse diventata l’amante di Mary Read, dopo che anche lei, vestita da uomo, si unì alla nave di Calico Jack Rackham.






CHARLOTTE DE BERRY


Nata in Inghilterra nel 1636, Charlotte de Berry crebbe con il sogno di andare per mare vestita da uomo, e seguì il marito in marina, più tardi, costretta ad imbarcarsi su un vascello diretto in Africa, capeggiò un ammutinamento contro un brutale capitano che l’aveva aggredita; gli taglio la testa con un pugnale affilato, e s’impadronì della nave, sotto il suo comando, l’equipaggio si diede alla pirateria catturando navi cariche d’oro lungo le coste dell’Africa.










EDWARD TEACH  BARBANERA

Della vita di Edward Teach non si sa molto. Probabilmente nacque a Bristol attorno al 1679, ma si trasferì piuttosto giovane in Giamaica. E' stato un pirata diabolico, che ha detenuto il controllo del Mar dei Caraibi per tutti gli inizi del '600. Oggi è noto con il nome di Barbanera. Gran parte del suo successo era dovuto non solo alle sue abilità guerresche, ma anche al modo in cui si presentava. La barba, da cui derivava il suo soprannome, era lunghissima e raccolta in trecce. Sotto al cappello si dice che portasse delle micce finte, che faceva accendere durante gli assalti, in modo che la sua faccia fosse sempre circondata dal fumo, quasi a rassomigliarlo al diavolo.


Passiamo ora ai Pirati che abbiamo conosciuto attraverso la televisione o i libri.
______________________________________________________________________________

JACK SPARROW


Il primo ad essere menzionato è il pirato più strambo del cinema, Jack Sparrow interpretato dal fantastico Johnny Deep. Come si va a non amare questo protagonista immaginario della famosissima saga Pirati dei Caraibi?

CAPITAN UNCINO


Non so voi ma io sono nata mangiando pane e Wal Disney quindi devo per forza mensionarvi anche l'amico giurato di Peter Pan... Capitan Uncino

CAPITAN HARLOCK


Lo so sono matta ma io da piccola amavo questo cartone...Capitan Harlock è diventato un pirata spaziale dopo essersi ribellato contro il governo della Terra e l'apatia generale dell'umanità.

RUBBER


Probabilmente questo è l'unico pirata che non mi fa impazzire anche se la sua faccia è veramente troppo buffa. Vi state domandando chi è? Vi presento Rubber il capitano della ciurma più rocambolesca dell'anime, All'Arrembaggio.

IL CORSARO NERO


Il Corsaro Nero è un personaggio immaginario creato da Emilio Salgari nel 1898 ed è il protagonista dei primi due romanzi del ciclo I corsari delle Antille. I romanzi sono appunto Il Corsaro Nero e La regina dei Caraibi, che comincia esattamente dove finisce il primo.


La carrelata di Pirati tra finzione e realtà è finita ma ricordate, per essere un vero Pirata bisogna rispettare le seguenti regole:
  • Tutti hanno lo stesso potere decisionale
  • Non si scoreggia sul ponte di comando
  • Un tipico simbolo presente sulle navi dei pirati.
  • Bisogna lavarsi almeno una volta al mese (legge spesso trasgredita)
  • A letto prima delle 22:00
  • Si abborda solo quando lo dice il capitano
  • Chi non piscia in compagnia è un ladro o una spia
  • Non si scappa
  • Niente donne, bambini, negri, ebrei, cinesi a bordo 


CALENDARIO

Questo magico Blogtour si è concluso con questa ultima tappa ma se avete voglia di recuperare le precendenti tappe questo è il calendario.


Nessun commento:

Posta un commento