BLOGTOUR: MISSIONE A MANHATTAN DI CHIARA SANTOIANNI - 8° TAPPA

Buongiorno readers,
allora come è andata la vostra giornata di festa? Io praticamente ieri non mi sono fermata un secondo ma sono molto contenta per come è venuta fuori la mia piccola bomboniera Natalizia eheheh.
Oggi purtoppo si lavora e sono quasi sicura di essere l'unica!
Per fortuna a farmi compagnia ci siete voi lettori quindi eccomi qui a presentarvi l'ottava tappa del blogtour dedicato al libro Missione a Manhattan di Chiara Santoianni


Ritornano le avventure di Penelope, la protagonista di Cocktail di cuori! Che stavolta, tra la City di Londra e i grattacieli di Manhattan, dovrà risolvere il mistero della scomparsa di un libro e salvare le sorti della sua casa editrice.

Missione a Manhattan
Chiara Santoianni
                                               

Genere: Romance
Editore: Edizione CentoAutori
Prezzo: Cartaceo 7,50
Pagine:173

La 25enne Penelope Pinto ha ormai trovato la sua strada nel mondo editoriale. Dopo aver pubblicato il suo primo romanzo con la prestigiosa Martin & Cooper di Londra, è stata assunta nella casa editrice come addetta al marketing: le sorti dei più noti autori di bestseller - dopo l'impietoso editing dello spocchioso collega Edmund Zum Thor - passano per le sue mani. Tra party letterari e serate modaiole con l'amica inglese Olivia Parker-Kensington, e il rapporto con Robin, aitante space-clearer con la mania per l'ordine, la vita di Penny scorre tranquilla, con l'obiettivo di un suo nuovo romanzo e di un probabile avanzamento di carriera. Finché la sparizione di importanti documenti dal computer di Edy Thor non mette in discussione il futuro della casa editrice e, con esso, la promozione di Penelope! Non resta che mettersi sulle tracce del misterioso hacker, attraversando l'Atlantico fino a Manhattan per incontrare uno scrittore del Bronx, un politico rampante, una stagista arrivista, in una corsa contro il tempo: riuscirà Penelope a smascherare i colpevoli, a salvare la casa editrice e ad arrivare in tempo al matrimonio della sorella Carmela a Sorrento?

RECENSIONE

E' sempre bello per me, ritrovare in un libro personaggi che già si erano conosciuto primi, ed è successo anche per Missione a Manhattanin dove Penelope è anche la protagonista del primo chick-lit di Chiara Santoianni, Cocktail di cuori.
Devo dire che anche se il primo libro mi era piaciuto abbastanza, questo è senza ombra di dubbio, molto più carino, sia perchè i personaggi non principali hanno più spazio, che per il filo narrativo che assume una sorta di lato "investigativo" molto intrigante.
Penelope infatti per risolvere la misteriosa sparizione di documenti, che comprendono anche i romanzi prossimi alla pubblicazione della casa editrice in cui lavora, dal computer di Edy Thor, si improvvisa insieme a Robin, il suo ragazzo, in un investigatrice che la porterà a volare da Londra alla grande Mela.
Ma andiamo con ordine... Penelope è la solita ragazza combinaguai che finalmente è riuscita quasi, a realizzare il suo sogno. L'abbiamo infatti lasciata che stava per pubblicare un suo libro con la Martin & Cooper di Londra, ed ora invece è stata assunta dalla stessa casa editrice come addetta al marketing.
Grazie a Penelope quindi vediamo tutto il retroscena e i passaggi che si susseguono in una casa editrice, prima della pubblicazione di un libro, l'editing, il marketing e... non ci crederete... le blogger.

Salve, miei follower, vi sono mancata, non è vero?
Oggi, vi regalo la recensione di un romance di cui tanto si parla (a torto o a ragione? Lo scoprirete leggendomi).
Ho incominciato il libro di Flower Delahorne in un momento in cui non andava affatto di leggere.
Avrei preferito, piuttosto, farmi un bel giro di shopping in Oxford Street, ma, poichè pioveva a dirotto, mi sono detta: perchè no? e ho intrapreso la lettura. Comincio col dirvi che di solito non amo questo genere di libri. Come volti di voi sanno, datemi un fantasy, un distopico o un horror e mi renderete felice.
Tuttavia, a caval donato non si guarda in bocca: l'editore mi ha mandato una copia omaggio di Estate Estatica e ho deciso di leggerla subito, anche perchè il mio comodino ha bisogno di una spolverata e devo inizia a dar via qualche volume ( a proposito, chi si prenota per il prossimo give-away?). Veniamo al libro. Lettura veloce: scorre via piacevolmente. Intreccio curato, personaggi ben delineati, un po' di approfondimento psicologico che non guasta, belle descrizioni, dialoghi efficaci.
Giudizio: 1 cuoricino e 1/2. Se mi chiedete il perchè di un voto così basso, vi dirò che la protagonista si chiama Angelica, e a me questo nome non piace.
La vostra

Vitamin B

Quando ho letto la recensione di Vitamin B, per un libro pubblicato della Martin & Cooper mi sono ammazzata dalle risate, spero proprio però di non dare l'impressione di essere come lei ahahhah.

Come vi ho già accennato Penelope è una persona abbastanza incasinata e anche se ormai vive con il suo opposto, Robin, ricordo il suo motto: "Se non si fa spazio, nulla di nuovo può entrare!", che l'aiuta a mantenere la sua vita nel più ordine possibile, nel lavoro, pur essendo molto capace, Penelope non è ancora così perfetta.
E proprio a causa della sua sbatataggine e per delle strane coincidenza che l'hanno portata a ficcanasare il naso nel pc del suo spocchioso collega Edmund Zum Thor, dei romanzi in cui lui aveva appena finito l'editing, sono spariti.

Quando mi risvegliai dal letargo in cui ero improvvisamente caduta, l'orologio segnava le 18. Dovevo aver dormito più di mezz'ora, e molto profondamente: non ero stata svegliata neppure dal passaggio dell'addetto alle pulizie, che aveva lasciato traccia del suo rapido operato nell'open space attraverso un odore acre e persistenze di detersivo spray in grado di fare concorrenza a un'arma chimica.

Penelope quindi sentendosi in colpa, anche perchè la Martin & Cooper senza quei libri editati rischia di subire delle grosse perdite, tra cui anche il taglio del personale, inizia, insieme all'aiuto della sua migliore amica Olivia, a vagliare diverse ipotesi sulla perdita di quei manoscritti, intuendo così  alla fine, che forse a far sparire i documenti è stato un hacker e non la sua disattenzione.


Attraverso messaggi "subliminali" inviategli tramite pc, capisce che l'unico libro in grado di attirare un attacco da parte di un hacker, potrebbe essere solo il thriller politico "Potere negato" di Anthony Wright, un autore che vive in America.
Penelope così, unendo l'utile al dilettevole, da Londra attraversa l'Atlantico per giungere a New York in compagnia di Robin, che con il suo Keep Calm, riuscirà a su(o)pportarla in tutte le sue idee strambe.

"Mi sentivo emozionata come James Stewart/ “Jeff” Jeffries in La finestra sul cortile, quando manda Grace Kelly/ Lisa Freemont a cercare prove nell’abitazione dell’assassino. Solo che qui non c’era nessun cadavere ma solo dei file scomparsi, nessuno di noi due aveva una gamba rotta e il nostro punto di osservazione sarebbe stato dall’interno, e non attraverso un binocolo. Suonammo al citofono."

Tra incidenti, imprevisti e figuracce Penelope alla fine riuscirà a risolvere il caso?

Lo scrittore, in uno stazzonato pigiama, si fermò sulla soglia di casa, senza l'apparente intenzione di farci entrare. "Attendete un attimo" disse. "Pure io ho un documento da farvi leggere, anche se non da firmare." Rientrò all'interno e riemerse alla luce con in mano un foglio ripiegato. "Il conto del mio idraulico. Spero lei abbia con sè 200 dollari. O magari preferisce segnarli sulla nota spese della casa editrice?"

200 dollari di idraulico...Secondo voi cosa avrà combinato la nostra protagonista? Sta a voi scoprirlo leggendo il libro e ricordate... Carmela la sorella di Penelope, si sta per sposare... la sua famiglia è di Sorrento...

Come per la nostra cara Vitamin B, è giunto il momento anche per me, di trarre la conclusione di questo romanzo... Missione a Manhattan è una lettura fresca e piacevole che potrete leggere tranquillamente anche senza aver ancora letto Cocktail di cuori.
E' vero troverete gli stessi personaggi ma rispetto al primo libro, qui sono decisamente molto più sviluppati e intraprendenti, soprattutto Robin che, anche se ancora non è riuscito a convincermi al 100%, ha finalmente trovato il suo spazio soprattutto nella parte finale del libro dove finalmente dimostra di essere più "uomo"!
Penelope invece continua ad essere un personaggio molto carino soprattutto per il suo lato pasticcione che ricorda un po' quello di Bridget Jones e molto spesso è riuscita  a strapparmi grosse risate.
Essendo un romanzo piccolo mi sembra già di avervi detto troppo, quindi cosa aspettate?


 
Chiara Santoianni si è laureata in Lettere all’Università di Napoli con una tesi sulle comunicazioni di massa. Giovanissima, ha iniziato a pubblicare come giornalista e scrittrice. È autrice di un saggio sulla popular music, di manuali di sicurezza informatica e di guide turistiche, oltre che di alcuni racconti e del libro per ragazzi Preso nella Rete. I suoi romanzi di chick lit Il Diario di Lara e Provaci ancora, Lara! sono stati selezionati al concorso ChickCult; è autrice e curatrice della raccolta di racconti di chick lit Volevo fare la casalinga (e invece sono una donna in carriera). Con Cento Autori, ha pubblicato Il lavoro più (in)adatto a una donna e Cocktail di cuori. Attualmente scrive per il magazine Dols.it e lavora nella scuola; cura inoltre il sito internet per le donne Chiara’s Angels. La sua passione, insieme alla scrittura, è la tecnologia in tutte le sue forme.

CALENDARIO E REGOLAMENTO

REGOLE PER I LETTORI

- condividere l’evento sui social network (Facebook, Twitter, Instagram ecc.) o sul proprio sito
- mettere “Mi piace” alla pagina del libro sul profilo Facebook della casa editrice Cento Autori
- diventare follower dell’autrice su Goodreads
- mettere “Like” alle citazioni del libro su Goodreads
- lasciare l'e-mail per essere contattati in caso di vittoria.

PREMIO PER I LETTORI
La vincitrice/il vincitore, scelta/o sulla base della sua partecipazione (con post, link e commenti), riceverà una copia cartacea autografata di un romanzo dell’autrice e un segnalibro in tema.

Rafflecopter giveaway
 

5 commenti

  1. mi è piaciuto il giudizio gattofilo sul libro ih ih
    spero di poterlo recensione anch'io e ...anche io da gattara doc.
    dilorenzomarianna07@gmail.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E allora aspetto anche io il tuo giudizio gattofilo eheheh

      Elimina
  2. Questo libro non ha più segreti per me :-) Tappa dopo tappa è sempre più entusiasmante :-)))
    bebatag@gmail.com

    RispondiElimina
  3. grazie per questa tappa, mi ha spiegato diverse cose
    Luigi Dinardo
    luigi8421@yahoo.it

    RispondiElimina
  4. Complimenti per la tua recensione, davvero molto accurata! Posso affermare che questo libro mi piace sempre di più!
    lauradomy@hotmail.it

    RispondiElimina

Powered by Blogger.