BLOGTOUR: LA PROFEZIA DI MEZZANOTTE DI IRENE BRIGNULL - 5° TAPPA

Avete visto sì?
oggi è un miracolo sono riuscita già a pubblicare due post...vediamo se riesco anche con gli altri due che ho in programma per oggi pomeriggio...
E' finalmente arrivato il mio turno di presentarvi la tappa relativa al blogtour dedicato ad un bellissimo libro per ragazzi: "La profezia di Mezzanotte" di Irena Brignull e edita da DeAgostini.
Vi confesso che ancora nonn ho letto il libro ma contino di farlo il prima possibile perchè lo trovo troppo carino.

La Profezia di Mezzanotte
Irena Brignull
                                               

Genere: Fantasy
Editore: DeA
Prezzo: Cartaceo 14,90 (ebook € 6,99)
Uscita: 29 Novembre
Per quattordici, lunghi anni Poppy ha cercato di convincere suo padre di essere una ragazza come le altre. Certo, i gatti la seguono ovunque e i ragni intrecciano tele solo per lei. Ma questo non ha nessuna importanza, perché Poppy non vuole sentirsi diversa. Anche Ember ha passato tutta la vita a cercare di sentirsi normale: una normalissima strega come le sue amiche. Eppure, mentre le altre compiono incantesimi, lei non riesce a far altro che preparare unguenti e profumi. Quando Poppy ed Ember finalmente si incontrano, scoprono la verità: le due ragazze sono legate da un unico destino. E da una profezia antica come il mondo.

FRASI, CITAZIONI E AFORISMI SULLE STREGHE

Come avete potuto vedere anche nelle altre tappe il filo conduttore di questo libro è la figura della Strega... 
Quindi dopo aver fatto un tuffo nel passato, ricordando qualche strega famosa e dopo aver approfondito il rapporto tra gatti e streghe e arrivato il momento di mostrarvi qualche citazione e aforisma legati alle streghe
Iniziamo partendo dalla definizione di Strega.

Per strega (un tempo anche lamia) si intende una figura mitologica creata in parte dalla credenza popolare e dotata di poteri non naturali. Per alcuni secoli molte persone sono state oggetto di persecuzione da parte della Chiesa quando in loro venivano erroneamente individuate le caratteristiche attribuite alle streghe. Secondo tali credenze, diffuse in varie culture, queste streghe sarebbero state dedite alla pratica della stregoneria e dotate di poteri occulti che sarebbero derivati loro dall'essere in contatto col maligno o comunque con entità soprannaturali. Queste donne (perché si è trattato per lo più di donne) avrebbero usato tali poteri quasi esclusivamente per nuocere alle persone e alle cose e talvolta per opporsi all'intera società umana.
Cit. Wikipedia


Streghe e magia svelano qualcosa di noi: l’aspirazione dell’uomo a voler cambiare il proprio destino, il desiderio di raggiungere una felicità facile e impossibile.
Dario Argento
___________________________________________________
Nei secoli bui qualche strega finiva sul rogo. Ora che siamo più civili si pianificano genocidi.
   
Alessandro Morandotti

In realtà non ci sono state streghe, ma i terribili effetti della credenza nelle streghe sono stati gli stessi che se le streghe fossero realmente esistite.
Friedrich Nietzsche
 ___________________________________________________

La psicoanalisi non è una scienza: è tutt'al più un processo medico, forse anche più simile alla stregoneria.

Richard Feynman


Non è necessario essere una stanza o una casa per essere stregata. Il cervello ha corridoi che vanno oltre gli spazi materiali.
(Emily Dickinson)


 Le streghe hanno smesso di esistere quando noi abbiamo smesso di bruciarle.
(Voltaire)


La strega incarna i desideri, i timori e le altre tendenze della nostra psiche che sono incompatibili con il nostro io.
(Carl Gustav Jung)



QUALCHE CURIOSITA' SULLE STREGHE

Stregoneria non vuol dire solo stringere un patto con il diavolo. Fin dalla notte dei tempi la magia ha espresso anche le figure mitiche di guaritori e indovini. Se le streghe rappresentavano l'incarnazione del male, esiste anche una fitta categoria di figure schierate dalla parte del bene, che grazie ai doni di chiaroveggenza, virtù taumaturgiche e poteri divinatori, poteva mettersi al servizio del benessere e della felicità. Indovini, chiaroveggenti, sibille, maghi, sacerdotesse e profeti, hanno infatti da sempre popolato a faccia della terra, fin da i tempi e dalle culture più remote.
Gli "aruspici" erano, nella religione etrusca, i sacerdoti che interpretavano il volere divino utilizzando ed analizzando il fegato dei morti. Rappresentanti di un'arte divinatoria giunta praticamente integra ai romani e da questi continuata per secoli, ci si rivolgeva a loro per interpretare i segni del cielo e i prodigi della natura. Insomma: tutto ciò che poteva essere una manifestazione del divino.
Le Sibille, invece, erano gli oracoli della cultura romana arcaica: esclusivamente di sesso femminile, isolate dal mondo, sembravano abitare in luoghi remoti sparsi fra l'Asia Minore, l'Africa e le coste occidentali del Mediterraneo. Alcuni pensavano che in realtà esistesse un'unica Sibilla, immortale, che si spostava in luoghi diversi: era la Sibilla Cumana, una delle figure più complesse e affascinanti dell'antichità. Veniva consultata solo in caso di estrema necessità e solo da un unico ordine di sacerdoti. La tradizione vuole che scrivesse i suoi responsi sulle foglie che poi il vento, penetrando nel suo antro, disperdeva. 
Ma anche in epoche recenti il fascino degli indovini non viene a mancare: basti pensare a Michel de Notre dame, noto ai più con il nome latinizzato di Nostradamus, uno tra i più famosi veggenti della storia recente. La sua figura, che ancora fa discutere, è avvolta nel mistero. La sua leggenda inizia nella Provenza francese, nella città natale di St. Remy, dove c'è ancora la sua casa. Scienziato e medico, viaggiò moltissimo in tutta Europa e raccolse le sue predizioni nelle famose "centurie", scritte con un linguaggio che, secondo alcuni, ancora deve essere correttamente decodificato.
Si dice che la notte Nostradamus guardasse in una ciotola d'acqua posata su in tripode d'ottone, finché l'ispirazione non si impossessava di lui. E i più accaniti sostenitori delle sue capacità divinatorie dichiarano che nelle sue profezie abbia previsto i fatti più importanti di questi ultimi 5 secoli: dalla parabola di Napoleone, allo scoppio delle guerre mondiali, all'omicidio del presidente degli Stati Uniti, John Fitzgerald Kennedy.
Cit. Best5.it 

CALENDARIO 

Se avete perso qualche post di questo fantastico blogtour qui sotto trovate i link alle rispettive tappe

 



28/11 PlayList Animata - Everpop
29/11 Le streghe famose - Le recensioni della libraia
30/11 Poppy e Ember - Oh ma che ansia!
1/12 Gatti e Streghe - Emozioni di una musa
2/12 Citazioni/Aforismi stregati - Il salotto del gatto libraio 
3/12 Ricetta Stregonesca - Il colore dei libri

1 commento

  1. Bell'articolo! Sto leggendo questo libro, bellissimo e queste informazioni sulla storia delle streghe sono molto interessanti in funzione di questa lettura!

    RispondiElimina

Powered by Blogger.