martedì 20 settembre 2016

FLAWED - GLI IMPERFETTI DI CECELIA AHERN

Buonasera amici lettori,
prendo una pausa dai blogtour che questa settimana saranno ben 4, quindi mi raccomando tenetevi sintonizzati sul blog, per parlavi di un libro che ultimamente lo si trova ovunque.
Pochi giorni fa il postino ha suonato alla mia porta, non stavo aspettando pacchi perciò immaginate la mia faccia quando scartando il pacco mi sono trovata davanti Flawed. E' stato un omaggio davvero inaspettato ma soprattutto un libro molto apprezzato. Sono sicura che anche questa nuova serie non ci deluderà...

Flawed
Gli imperfetti
di  Cecelia Ahern

Prezzo: € 14,90 (ebook € 6,99)
Pagine: 322
Genere: Distopico/Fantasy
Editore: DeAgostini
Data di pubblicazione: 13 Settembre 2016
In un futuro non molto lontano, il giudice Crevan è a capo della Gilda, uno speciale tribunale con il compito di condurre una spietata crociata contro l’immoralità. È lui e lui solo a decidere chi è un cittadino modello e chi invece è un “imperfetto”, un essere Fallato da marchiare a fuoco con una F sulla pelle e da allontanare dalla società civile. Celestine ha diciassette anni e non ha mai avuto dubbi sul suo ruolo nel mondo: è una figlia perfetta, una studentessa perfetta, ed è anche una fidanzata perfetta. La fidanzata di Art, il figlio del giudice Crevan. Ma un giorno tutto cambia. Celestine vede un Fallato in fin di vita e sente di doverlo aiutare. D’un tratto, ciò che ha sempre ritenuto giusto non lo è più, perché la compassione è più forte. Più forte della legge e delle rigide regole del giudice Crevan. Celestine decide quindi di soccorrere il pover’uomo e quel gesto si ripercuote su di lei con conseguenze drammatiche. Allontanata dalla famiglia, arrestata e umiliata, la ragazza viene trascinata in tribunale davanti a Crevan. E proprio lui, incurante delle suppliche di Art, la condanna a essere marchiata a fuoco come Fallata. Sarà durante il processo che la strada di Celestine incrocerà quella di Carrick Vane, un ragazzo misterioso e affascinante: l’unico amico su cui d’ora in poi Celestine potrà contare.




Chiudi gli occhi e pensa di essere una persona perfetta... sei sempre ligia al dovere, per te è impossibile non rispettare le regole e non resentare la perfezione... sei una studentessa modello, una figlia adorabile e una fidanzata impeccabile, poi un giorno, a causa di un piccolo sbaglio, che poi tanto sbaglio non è, la tua vita improvvisamente cambia e non sei più la ragazza perfetta che tutti hanno sempre invidiato... ora sei una FALLATA e sei solo la spazzatura di una società che vuole annientare l'immoralità.
E' questo quello che succede ad una ragazza di diciasette anni, Celestine, solo per aver deciso di aiutare un fallato.

«Il punto su cui viene impressa la F, il simbolo del fallimento, della loro imperfezione, dipende dal tipo di errore.
La tempia, in caso di decisione sbagliata.
La lingua, in caso di menzogna.
Il palmo della mano destra, in caso di furto ai danni della società.
Il petto, all'altezza del cuore, in caso di slealtà nei confronti della Gilda.
La pianta del piede destro, in caso di deviazione dalle norme della società.

I Fallati, inoltre, devono portare sul braccio una fascia rossa contrassegnata da una F, in modo da poter essere sempre identificati e servire da monito. Non vengono incarcerati: non hanno fatto nulla di illegale, ma le loro azioni sono considerate dannose per la società e per questo, pur vivendo tra le persone comuni, vengono ostracizzati e costretti a sottostare a regole diverse

Celestine ora è una fallata e da questo momento si rende conto che forse, tutto quello a cui aveva creduto fino a prima di essere marchiata, in realtà non era poi così tanto giusto. Come si può negare l'aiuto ad un anziano che sta per morire asfissiato, solo perchè questa persona è fallata? E come si possono giudicare le persone semplicemente perchè gli è stato assegnato un marchio dalla società?
E' vero ci troviamo dentro ad un mondo distopico, irreale ma se ci fermiamo per un secondo, la storia di questo libro non si allontana poi tanto dalla nostra realtà.
Siamo pronti a farci esplodere solo perchè non crediamo nello stesso Dio o a giudicare solo perchè davanti abbiamo un "diverso". In questo libro le punizione sono estremizzate da quel corpo chiamato Gilda, ma se ci fermiamo a riflettere solo per un attimo prendiamo coscienza del fatto che la Gilda... esiste veramente!
Ognuno di noi quindi potrebbe identificarsi nella dolce Celestine che solo per aver aiutato l'anziano fallato gli è stata inflitta la massima pena, ovvero 5 marchi, sentenza emessa tra l'altro dallo spietato giudice Crevan, nonchè il padre di Art, il ragazzo che tanto ama o almeno così credeva.

Celestine ormai è sola, anche Art ha scelto la fuga invece che aiutarla e capirla, è così che funziona, se sei un fallato, non conti niente per la società e soprattutto non hai nessu diritto.
Se sei un fallato ogni piccolo errore, come mangiare cibo diverso da quello prescritto o non rispettare il coprifuoco, comporterà  grosse punizioni per te e la tua famiglia.

Da bambina credevo che per poter scappare bisognasse fisicamente alzarsi e correre, come nei film...
Ho capito che tante persone scappano senza, in realtà, andare da nessuna parte...
Non sapevo si potesse fare. Ma adesso lo so.
Nella mia mente scappo via da tutto e da tutti, corro lontano in un nulla senza fine dove mi sento libera. 
Piano piano però la storia di Celestine diventa quasi un caso pubblico e da semplice fallata che è, si ritova a diventare quasi un modello da seguire, non tutti infatti vedono di buon occhio il potere che il giudice Creavan sta acquisendo di giorno in giorno e molti temono che forse proprio la Gilda, questa specie di tribunale che vuole combattere l'immoralità attraverso regole di isolamento e marchiature con il fuoco, potrebbe essere fallata.
La nostra protagonista quindi se prima vedeva tutto in nero ora inizia a intravedere uno spiraglio di luce soprattutto grazie al segreto doloroso che nasconde... cosa è successo realmente il giorno delle marchiature? Perchè tutte le persone presenti di quel giorno ora sono scomparse? Dov'è la prova che potrebbe far cadere tutto questo sistema corrotto?

"Lei dice che non fai abbastanza domande. 
Mi sembra che tu stia migliorando, sotto questo aspetto. Ma attenta, a volte è meglio non sapere, perchè anche quando sai molte cose, è difficile trovare un senso.
L'ignoranza è una vera benedizione. 
La conoscenza è spesso una responsabilità che nessuno si vuole assumere." 

Ribadisco il fatto che questo libro è stata proprio una piacevole sorpresa, è vero che amo questi generi distopici/fantasy ma l'autrice, bravissima, è stata in grado di creare un mondo particolarmente inquietante.Sfido chiunque a vivere in un posto dove devi aver paura anche a respirare... La protagonista poi, piano piano, è entrata nel mio cuore, inizialmente mi aveva dato l'impressione di essere una ragazza troppo perfettina e anche un po' stupidella, ma più andavo avanti con la lettura e più il suo personaggio è iniziato ad uscire fuori mostrando il suo lato forte e intelligente. 

Ora so che essere coraggiosi significa ascoltare la paura dentro di sé e conviverci, passo dopo passo. Il coraggio non prende il sopravvento, ma combatte con fatica a ogni parola, a ogni gesto. 
È una battaglia, una danza, per decidere chi debba dominare. 
Ci vuole coraggio per vincere, ma bisogna provare una grande paura per essere coraggiosi.

Pagina dopo pagina, nonostante il punto di forza di questo libro non sia assolutamente la celerità degli eventi, non potrete fare a meno di sospirare, soffrire e gioire con Celestine. Non vedo l'ora che esca il secondo volume anche perchè finalmente, proprio nel finale del libro, capiremo che Carrick Vane, il misterioso ragazzo che fino a quel momento abbiamo potuto intravedere solamente durante il processo, in realtà sarà una pedina molto importante. Quindi le domande sorgono spontane...chi è e perchè da questo momento in poi Celestine potrà contare solo su di lui?

Se siete amanti del genere distopico, fidatevi e iniiziate subito questo strabiliante capitolo iniziale...






5 commenti:

  1. Wow Sonia e' un libro che non vedo l'ora di leggere ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si te lo consiglio vivamente a me è piaciuto molto e sono curiosissima di leggere il seguito

      Elimina
  2. Ciao! Anche io non vedo l'ora di leggerlo e sono contenta di leggere recensioni positive *_*

    RispondiElimina
  3. Ciao Sonia! La pensiamo proprio uguale su questo libro! Anch'io come te all'inizio ero un po' scocciata da Celestine, ma poi ho cambiato completamente idea. Gli estratti che hai messo tra l'altro sono proprio i passaggi che mi sono rimasti più impressi. Sarà dura aspettare il seguito. Ma neanche una parolina su Carrick? Io sono già in love ovviamente... Ahahahahahah!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah Carrick è ancora dietro l'angolo meglio non fantasticare che se poi rispunta Art rosico ahahaah :-)

      Elimina