lunedì 29 agosto 2016

RIVALITA' DI SOPHIE JOMAIN

Buongiorno readers,
e da oggi si ritorna online a tutti gli effetti, anche perchè le vacanze sono finite e il lavoro è qui che mi aspetta nuovamente...voglio piangereeee

Come vi ho già accennato venerdì sono mancata quasi per tutto il mese di agosto perchè avevo bisogno di staccare un po' dal cervellone (pc) per ricaricarmi e ritornare più attiva che mai, ovviamente però non mi sono staccata dai miei amati libri, quindi in questa prima settimana mi dedicherò alle recensione dei libri letti...

Titolo: Rivalità. Le stelle di Noss Head: 2
Autore: Sophie Jomain
Editore: Fazi Lain
Genere: Fantasy
Prezzo: € 13,50 (ebook 5,99)
Pagine: 377

Hannah ha finalmente iniziato il primo anno di Storia all'Università di St Andrews. Insieme al suo bellissimo ragazzo Leith, che oltre a essere la sua anima gemella è anche un lupo mannaro, fra lezioni e nuovi amici le giornate scorrono piacevoli e meravigliose. Tuttavia, all'interno del piccolo universo di St Andrews, la confraternita del Cerchio - frequentata da studenti affascinanti e pericolosamente misteriosi - attira subito l'attenzione della ragazza, che ben presto verrà travolta da una rivelazione sconvolgente: i lupi mannari non sono le uniche creature leggendarie ad aver oltrepassato i confini del mito per entrare nella realtà. E così, la storia d'amore di Hannah e Leith, oltre a dover fronteggiare i pregiudizi del Branco, che ritiene di cattivo gusto l'unione di un lupo mannaro con un essere umano, sarà anche minacciata da una vera e propria guerra che sta per scoppiare con altre fazioni, infiammata da contrasti che si trascinano da centinaia di anni. Con maestria e seduzione, in "Rivalità", secondo capitolo della saga "Le stelle di Noss Head", Sophie Jomain dà il bentornato al lettore nel magico mondo di Leith e Hannah, ammaliandolo con nuove leggende oscure e creature spettacolari. Un libro sull'amicizia, sull'amore e sul coraggio. 
Se alcuni di Voi leggendo Vertigine hanno storto un po' il naso credendolo uguale a Twilight, credetemi, leggendo il secondo capitolo di questa saga, Rivalità, cambierete subito idea. Vi assicuro che questo secondo libro è stato così intenso e travolegente che non riuscivo più a chiudere la bocca per i tanti ohhhh!!! Per non parlare poi della lacrimuccia che mi è scesa nel finale.
Ma andiamo con ordine, in "Vertigine" (QUI potrete trovare la mia recensione) Hannah è venuta dalla Francia a Wick per passare l'estate con la nonna paterna, ma la sola vacanza estiva si è trasformata ben presto in un soggiorno a tempo indeterminato. A Wick Hannah ha fatto la conoscenza del bellissimo Leith e naturalmente tra i due sarà subito amore, ma c'è un piccolo particolare ad ostacolare inizialmente la loro unione...Leith è un Lupo Mannaro...
Superati però i primi problemi legati alla condizione "particolare" di Leith, Hannah parte per frequentare lo stesso Collage del suo amato, inizia così per lei il primo anno di Storia nell'Univeristà di St Andrews.
St. Andrews è una piccola cittadina universitaria vicino al mare e alla montagna ma tuttavia anche se il paesino sembra tranquillo e senza pericoli apparenti dietro l'angolo, Leith vieta ad Hannah di frequentare gli studenti della "Confraternita del Cerchio".
Si sa però che tutto ciò che viene vietato non può che affascinare, perciò Hannah stringerà amicizia con Minah e gli altri studenti della confraternita, legando in particolar modo con  Darius, il classico tipo affascianante e tenebroso...

“L’angelo nero. Il diavolo nero. Il vampiro alato. Il demone alato.
Lo scorticatore. Sfruttatore. Soffiatore di vita.”


Hannah farà anche la conoscenza del Branco, studenti lupi mannari e amici di Leith.
St.Andrew infatti sembra essere un punto di ritrovo per studenti Licantropi e non solo....
Ma come in tutte le "famiglie", nel branco non tutti vedono di buon occhio l'unione tra Hannah e Leith, non mancheranno quindi per Hannah le situazioni imbarazzanti soprattutto con Georgia, la bomba sexy ex ragazza di Leith.
Per fortuna la forte antipatia di Georigia per Hannah, si compenserà con la dolcezza e la simpatia di Julia, amica su cui Hannah potrà fare spesso affidamento.
Purtroppo però la tranquillità di St Andrews sarà interrotta da un assassino...Minah sarà ritrovata morta sulla spiaggia quindi Hannah e Leith oltre a dover fronteggiare i pregiudizi del branco per la loro unione, dovranno scoprire il vero assassino di Minah, ( i sospetti sono ricaduti tutti su Georgia), prima che una grossa battaglia convolga tutto il branco.


In questo secondo capitolo, il personaggio di Hannah è indubbiamente cresciuto molto rispetto al primo libro, non è più infatti la ragazzina di città fragile e spaesata, ora è più determinata, è una persona pronta a combattere per gli ideali in cui crede, come l'amicizia con Darius, talmente profonda e vera che neanche  Leith riuscirà ad influenzarla negativamente.
Rispetto a Vertigine anche se le descrizioni dei bellissimi paesaggi che mi hanno fatto desiderare di fare subito un viaggio per la Scozia, sono inferiori, la Jomain ha voluto, secondo me, dare più spazio ai colpi di scena...e che colpi di scena, il finale vi lascerà senza fiato!

“Quei maledetti cani non sono mai di parola.
Ma io sì, io manterrò la mia promessa
Quella fatta a Hannah e quella fatta a lui, quello sciacallo.”


Quindi torno a ripetervi se Vertigine non vi ha convinto date un'altra possibilità a questa saga leggendo Rivalità...se invece come me avete amato questi due primi capitoli non ci resta che aspettare "Evento".


2 commenti:

  1. Sonia ciao, io riprendo il 1 di settembre e si... lacrime a fiumi, a mari, oceani direi! Ti capisco eccome ma tant'è che ho iniziato il countdown al Natale xD bella recensione io sono stata moooolto indisciplinata e non ho ancora iniziato la serie sorry :(

    RispondiElimina
  2. Io non ho ancora iniziato la serie, ma sono qui a darti il bentornato e a festeggiare il fatto che hai letto Vertigine! xD

    RispondiElimina