RECENSIONE I MERCANTI DELL' APOCALISSE

Buongiorno readers,
che fatica riniziare la settimana lavorativa...non so voi ma io sono ancora così sfasata, in più questa mattina mi si è rotta anche la macchina...e pensare che pochi giorni fa ero spalmata sul lettino a leggere...
Ma purtroppo questi sono solo dolci ricordi e invece che al mare ora mi trovo spalmata qui sulla scrivania. C'è bisogno di un po' di carica quindi eccomi qui a parlarvi di un Thriller Finanziario al cardiopalma.

I mercanti dell'Apocalisse
L.K. Brass

Editore: Giunti
Genere: Thriller
Prezzo: € 8,00 (ebook 4,99)
Pagine: 295

Daniel, geniale matematico, ha raggiunto il successo e tutto ciò che un uomo può desiderare, ma una breve telefonata cambierà la sua vita per sempre. Una terribile sciagura aerea e un attentato da cui si salva quasi per miracolo gli fanno capire di essere rimasto invischiato in qualcosa di oscuro e mortale. L’unico modo per proteggere se stesso e la figlia Isabel, la sola della sua famiglia a essere sopravvissuta, sarà scomparire. Anni dopo, vivendo sotto falso nome alla ricerca di chi gli ha distrutto la vita, si imbatterà in una nuova scia di morte e in un complotto che sta dissanguando la BCE e le economie europee. Con l'aiuto insperato di una giovane e brillante operatrice finanziaria, Daniel lotta per ottenere risposte. Fra spionaggio informatico, inseguimenti e abili travestimenti, riuscirà a ricomporre tutte le tessere di quell'inquietante mosaico?
Denaro, amore, intrighi e speculazioni si intrecciano in un mystery pieno di colpi di scena.
Nonostante sono un'amante dei thriller non ne avevo mai letto uno su questo genere, per capirci, avete presente il film con Will Smith, Nemico Pubblico? Bhè il libro verte su quel genere, e vi assicuro che, anche se non ci sono serial killer o omicidi macabri, è un genere che mi ha veramente entusiasmato lasciandomi incollata al libro fino alle ultime pagine.
Daniel un genio dell'informatica e dei calcoli matematici, per proteggere sua figlia Isabel, il suo unico familiare rimasto ancora in vita, mentre la moglie e i gemelli sono morti in un incidente aereo, è costretto a fingersi morto e a cambiare identità.
Per anni Jordan Halley, Gabriel Laffont, Roger Brennmeier, Heinrich Görlitz, sono state le sue identità, identità costruite nei minimi dettagli, dai movimenti bancari alla ricezione della posta.

"Avevo un disegno chiaro per il mio futuro e i mezzi finanziari per preparare la mia nuova vita. Chi aveva tirato i fili del destino e giocato con me e con la mia famiglia non doveva neppure immaginarlo, ma io l’avrei cercato."

E proprio grazie a queste coperture e al suo infallibile istinto "premonitore", inizia una sferrata ricerca verso le persone che lo vogliono vedere morto, finchè nei panni di Roger Brennmeier, una guida locale di montagna, farà la conoscenza della famiglia Hoffman e in particolar modo con Michael Hoffman, il capo famiglia, un altro genio dell'informatica e della finanza.
Dopo qualche giorno di soggiorno però, avviene l'imprevedibile, Michael viene trovato morto in un dirupo, nei pressi di un fuori pista, secondo la polizia si è trattato di un terribile incidente ma per Daniel, la morte di Michael non è stato assolutamente un incidente.
Attraverso accurate ricerche, scopre che Michael stava lavorando su qualcosa di grosso e che l'unica persona che può aiutarlo a capire è la collega di Michael, Anna Laein.
Anna è stata però rapita, ma Daniel riesce a portarla in salvo e tra i due, inizia una "dolce" collaborazione che lo porteranno a smascherare parte dei responsabili del grande complotto finanziario che hanno contribuito a far precipitare l'aereo in cui viaggiava la sua famiglia.


Devo dire che nonostante i tanti termini e riferimenti finanziari, l'autore è stato bravissimo a far capire i concetti più complicati e anche i meno esperti nel settore come me, possono tranquillamente comprendere tutti i passaggi di questo avvincente Cybercrime.
Mi viene da pensare tra l'altro che anche l'autore, L.K. Brass, sia un vero esperto del settore!
La voce narrante è affidata ovviamente a Daniel e già da subito sarà inevitabile non provare una grossa empatia con questo personaggio.
Quando ho visto il finale abbastanza aperto inizialmente ci sono rimasta male...pensavo  che fosse finito così... (ovviamente non vi dirò come...) ma fortunatamente, cercando in rete, ho appreso che questo è il primo libro di una trilogia, quindi non mi resta che aspettare il seguito di questo fantastico thriller finanziario Chi sono in realtà i mercanti dell'apocalisse che stanno manovrando come un burattinaio il settore finanziario?


1 commento

  1. Ciao Sonia, questo libro è nella mia Wl, da quando è uscito ma trattandosi di una trilogia, aspetterò buona buona i seguiti, non mi resta che farti i complimenti per la recensione!
    Ella

    RispondiElimina

Powered by Blogger.