BITTEN RELEASE PARTY

Buongiorno amici miei lettori,
eccoci qui alle porte, ormai avanzate, di una nuova giornata...e che dire...oggi faccio concorenza anche agli zombie, dopo 3 anni di inattività pallavolistica ieri mi sono prestata a fare il libero per una serie C, ma mi ero dimenticata cosa vuol dire giocare alle 21.00 e ritornare a casa all' una di notte...non ho più il fisico ormai è un dato di fatto ahahah...
Ma torniamo a noi...è arrivato finalmente il giorno tanto atteso, oggi esce la ristampa di Bitten di Kelley Armstrong quindi con altre colleghe blogger abbiamo deciso di organizzare un piccolo Release Party dove ognuna di noi vi  farà conoscere un personaggi del libro.

TROVERETE GLI ALTRI PERSONAGGI NEI SEGUENTI BLOG:
 

Jeremy Danvers su Romance & Fantasy for Cosmopolitan Girls, Elena Michaels su Devilishly Stylish,
Clayton Danvers su Everpop, Antonio Sorrentino su Liber Arcanus, Nicholas Sorrentino su Chiacchere letterarie, Logan Jonsen su Paranormal Books Lover, Peter Myers su Il colore dei Libri,
Karl Marsten su Regin La Radiosa, Daniel Santos su Bookish Advisor, Thomas LeBlanc su Emozioni di una Musa, Jimmy Koenig su Bibliophilie


Titolo: Bitten: La notte dei lupi
Autrice: Kelley Armstrong
Casa editrice: Fazi Lain
Collana: Lainya
Prezzo: € 12,00 (ebook: € 4,99)
Data di uscita: 9 giugno 2016
Toronto, oggi. Elena Michaels è una giornalista di successo, ha un ragazzo che la vorrebbe sposare e ama correre di notte, veloce come il vento. Non sono certo le strade buie o i tipi loschi a farle paura, perché dalla sua ha qualcosa di straordinario. È l’unica donna licantropo al mondo. Ha abbandonato il suo clan d’appartenenza e i comfort della villa, suo quartier generale, per una vita ordinaria, lasciandosi alle spalle non solo il Branco ma anche Clay, colui che l’ha tradita trasformandola in un licantropo. Saranno l’amore per l’unico uomo che davvero le abbia toccato il cuore e il forte sentimento di appartenenza ai licantropi a ricondurla indietro, quando il Branco avrà bisogno di lei. È giunto per Elena il momento di scegliere tra l’amore per Clay e quello per il ragazzo della porta accanto, tra la sua nuova vita, tessuta su una tela labile e costellata di bugie, e la sua natura che, come la luna chiama le maree, la sta attirando a sé. Potenti, passionali e seducenti: sono le Donne dell’altromondo, acclamata saga bestseller elogiata da autrici di culto come Charlaine Harris e Melissa Marr e capostipite di un genere unico che fonde i tratti magici dell’urban fantasy e quelli più sensuali del paranormal romance.

Bitten: La notte dei luipi è solo il primo volume della serie che è così composta:

1. Bitten (Bitten. La notte dei lupi)
2. Stolen (Stolen. Figlia della Luna)
3. Dime Store Magic (Il destino di una strega)
4. Industrial Magic
5. Haunted
6. Broken
7. No Humans Involved
8. Personal Demon
9. Living with the Dead
10. Frostbitten
11. Waking the Witch
12. Spell Bound
13. Thirteen


Prima di lasciarvi alla presentazione del mio personaggio volevo condividere con voi una piccola curiosità che ho trovato in rete su i licantropi secondo "Women of the Oterworld"


Nella serie “Women of the Otherworld” la trasformazione in licantropi è molto dolorosa con il risultato di diventare lupi molto grandi. I licantropi originari sono coloro che hanno ereditato il gene dal padre licantropo, appena nati vengono separati dalla madre al fine di essere cresciuti esclusivamente dal padre. I licantropi hanno bisogno di trasformarsi regolarmente, possono farlo quando lo desiderano indipendentemente dalle fasi lunari anche se, in un momento di grande paura per la sua incolumità Elena inizia a trasformarsi pur non volendo e, prova a fermarsi ma non ne è in grado! Con il tempo i licantropi riescono a trasformare anche solo una parte del loro corpo e, possono essere uccisi da qualsiasi cosa possa uccidere un essere umano. Invecchiano più lentamente dagli umani, ad esempio Antonio e Nick Sorrentino hanno 17 anni di differenza ma sembrano fratelli. I licantropi in forma umana hanno reazioni istintive e mantengono acuti i sensi dell'udito e dell'olfatto invece, quando si trasformano, mantengono la loro intelligenza. In entrambe le forme hanno una forza e riflessi maggiori di qualsiasi altro umano o normale lupo inoltre, possono guarire molto rapidamente. I licantropi ereditari acquisiscono queste capacità gradualmente seguendo la pubertà, la prima trasformazione è attorno ai 20 anni; i licantropi non ereditari iniziano a trasformarsi poco dopo il morso ma non tutti sono in grado di sopravvivere a tale processo.
__________________________________________________________________________________

E' arrivato il momento di conoscere il mio lupachiotto...per la giornata del adotta un lupo anche tu ihihi ho scelto Scott Brandon, chi è Scott Brandon? Andiamo subito a conoscerlo





Scott Brandon è un componente del "branco cattivo" e come gli altri appartenenti al branco, ancor prima di diventare un lupo, era un assassino seriale.
Viene infatti trasformato subito dopo essere uscito di prigione da Karl Marsten.
Nonostante la giovane età, dimostra di possedere una crudeltà che va al di là di ogni limite possibile ed è stata proprio questa sua attitudine a spingere Marsten a trasformarlo in lupo in modo che potesse diventare un membro del suo branco.
A causa però della sua inesperienza e ferocia e della sua scarsa capacità di controllare le trasformazioni, Scott Brandon avrà vita breve...



"...Sono scattata verso l’autostrada e, purtroppo, ho dimenticato una regola fondamentale dell’asilo: non ho guardato da tutte e due le parti prima di attraversare. Sono sfrecciata davanti a un autorimorchio, così vicina che la corrente d’aria mi ha fatto perdere l’equilibrio. Sono rotolata sul ciglio e mi sono rialzata. Mentre mi voltavo, uno sparo è risuonato nella notte. Brandon era in mezzo alla carreggiata quando il proiettile lo ha colpito. La sua testa è esplosa schizzando sangue e materia cerebrale. La potenza dell’impatto lo ha scaraventato a terra sulla traiettoria di un camion che stava per arrivare. Il mezzo l’ha colpito con un rumore nauseante, prima di sbandare fuori controllo. Mi ha superato a grande velocità, il corpo di Brandon ormai quasi completamente privo di testa contro la griglia del radiatore, altri brandelli che schizzavano in aria mentre il camion faceva un testacoda. Per la forza centrifuga il corpo di Brandon si è staccato dal camion ed è volato dall’altro lato della strada. La maggior parte, perlomeno. Mentre il conducente riacquistava il controllo del suo mezzo e frenava, ho visto ciuffi di pelliccia e brandelli di pelle sanguinolenta ancora attaccati alla griglia del radiatore. Per un attimo ho sperato che tutte quelle leggende sui licantropi fossero vere, che non si poteva uccidere un lupo mannaro con i metodi tradizionali e che da qualche parte in quell’ammasso sanguinolento di carne dilaniata che giaceva sulla carreggiata Scott Brandon fosse ancora vivo, cosciente e incapace di urlare il suo dolore: una fine quanto mai appropriata per un sadico. Purtroppo era bastato il primo colpo di pistola a freddarlo immediatamente. I proiettili d’argento aggiungono un grazioso tocco gotico, ma non sono necessari per uccidere un licantropo. Tutto quello che poteva uccidere un uomo o un lupo era sufficiente per farci fuori definitivamente.
  Una folla si stava raccogliendo attorno ai resti del corpo di Brandon. Tutto quello che si riusciva a vedere era un cane marrone, molto grosso e molto morto. Non si sarebbe trasformato in un uomo. Ecco un’altra menzogna sul nostro conto: secondo il mito i licantropi dovrebbero tornare alla forma umana quando vengono uccisi. Ci sono un’infinità di leggende di contadini o cacciatori che hanno sparato a un lupo ma, quando sono andati a cercare la bestia ferita, hanno trovato impronte umane insanguinate. Un trucchetto carino, certo, peccato che non funzioni esattamente così. Per nostra fortuna, altrimenti dovremmo cambiare forma ogni volta che un fratello del Branco ci mordicchia con troppo trasporto. Sarebbe maledettamente scomodo. La verità è che se muori in forma di lupo puoi dire addio ai funerali a bara scoperta. E anche i resti di Brandon sarebbero stati trasportati via dalla Croce Verde di Bear Valley e smaltiti senza alcuna cerimonia o autopsia. Nessuno avrebbe più trovato Scott Brandon, il killer in fuga del North Carolina..."

Vi ricordo che ancora per pochissimi giorni è attivo un Giveaway legato al Blogtour di Bitten se volete provare a vincere due copie del libro compilate il format qui sotto...
L'estrazione avverrà il 13 Giugno e potrete sapere chi ha vinto sia sulle pagine Facebook dei blog partecipanti, che nei post del blogtour (direttamente dal form)


a Rafflecopter giveaway

3 commenti

  1. Come avrà vita breve??? Mi stuzzicava questo personaggio,nonostante il suo ruolo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E si molto breve...ahahaha :-) Dai ci sono altri personaggi molto ma molto più carini ;-)

      Elimina
  2. L'attore è molto carino, ma non posso dire lo stesso del personaggio XD

    RispondiElimina

Powered by Blogger.