Pagina 69 #11

Buonaseraaaaaa,
ed eccomi qui di ritorno con Pagina69, una rubrica dedicata tutta agli autori emergenti...ma ricordate il perchè della pagina 69? Secondo leggende metropolitane potrete capire se un libro è bello o no leggendo subito la pagina 69... Che dite voi fate così?
Rubrica a cadenza settimanale (GIOVEDI') ideata da Ornella di Peccati di Penna in cui sarà dato spazio agli autori emergenti
  • prendete un libro di un autore emergente ancora da leggere
  • scrivere la pagina 69 (pagina 69 che vedo sul mio dispositivo)
  • scrivere titolo e autore per chi fosse interessato a leggere il libro
  • aspettate i commenti

CUPIDO IN LOVE - ALESSANDRO MAZZURANA

Titolo: Cupido in Love
Autore: Alessandro Mazzurana
Editore:
Youcanprint Self-Publishing 
Genere: Romance 
Prezzo: 0,99
Pagine: 222

Leo è un giovane Cupido di Verona, consapevole del proprio ruolo e dei propri poteri. La sua vita è basata sul rispetto delle regole che ne derivano, con gli annessi privilegi e i conseguenti sacrifici. Deve favorire le infatuazioni e sposare una perfetta sconosciuta appena incontrata a Milano, per sistemare vecchi dissapori, sorti prima che entrambi nascessero, tra la sua famiglia di Cupidi e quella della futura sposa. È proprio tornando in treno dopo aver pranzato con la famiglia milanese che si imbatte in Luna, rimanendone affascinato come non dovrebbe accadere con una persona comune. Allora chi è questa ragazza che lo ha abbagliato pur mostrandosi da subito sgarbata e distaccata? È un’improbabile Cupida mai vista prima oppure fa parte dei Cinici, gli odiati nemici aventi obiettivi opposti a quelli dei Cupidi? Lo scoprirà nei giorni seguenti, così come verrà a conoscenza della ragione che sta all’origine del suo matrimonio combinato, mettendo a rischio equilibri consolidati e in dubbio il suo futuro designato, tra fughe e combattimenti, morti e rapimenti, passioni e innamoramenti in una Verona che sembra essere tornata ai celebrati fasti di Romeo e Giulietta.

Ci sarà anche Rafael, essendo la sua famiglia amica di quella della sposa. È stata proprio mia sorella a presentarmelo, ricordo ora con un senso di amarezza. Avrei dovuto capire che non poteva derivarne nulla di buono avendoci messo lei lo zampino. Una storia fiacca che mi ha trasmesso flebili emozioni, che stento addirittura a rammentare. Un inconveniente in più da fronteggiare, che aggiunge valore all’ingiustificata opinione che quella gente ha di me. La pecora nera che non doveva venire al mondo. Ho sempre avuto questa impressione. Esagerata e troppo pessimistica secondo l’opinione di mia madre; ma di sicuro non lontana dalla verità, da un’antipatia, comunque reciproca, che nessuno si è mai premurato di celare. Poco male, ho sempre reputato, giungendo da parenti acquisiti o quasi. In una situazione più ideale avrei potuto contare sull’appoggio dei miei reali familiari, che hanno però anch’essi voltato le spalle a mia madre e di conseguenza pure a me. Non vedo i nonni da molto tempo, e anche in passato il rapporto è stato pessimo. Una nipote prediletta verso la quale catalizzare tutte le attenzioni esisteva già, e il mio arrivo, per di più fuori dal matrimonio, deve aver scombussolato i loro precari equilibri. Anche questa mancanza l’ho sempre gestita senza condizionamento eccessivo. Forse mi ha indotto a un generale atteggiamento diffidente nei confronti del mondo, che ho manifestato in ultima battuta con Leo, ma che mi ha sempre tenuto al riparo da cocenti delusioni. Finora, poiché ho l’impressione che questa corazza stia subendo un vorticoso e incontenibile attacco.
 

Ho provato del dispiacere per le avversioni evidenziate, ma principalmente in rapporto a mia madre, che si è vista rinnegare e ripudiare da tutti coloro sui quali aveva fatto affidamento.



Alessandro Mazzurana è nato e cresciuto a Merano. Ha molte passioni, tra cui la lettura e la scrittura, lo sport in generale con particolare attenzione verso calcio e ciclismo (ha scritto articoli per il sito specialistico cyclingtime.it), la musica rock/indie, oltre al cinema del quale però si ritiene più un umile spettatore che un vero e proprio cultore. Quando non scrive lavora come impiegato commerciale, ed è padre orgogliosissimo di Amelie, nata il primo ottobre 2015.
Cupido in Love - Un amore impossibile - è la sua prima opera autopubblicata, disponibile in versione e-book.

1 commento

  1. Ma dai...anche io lo sto leggendo!!!
    Comunque sono passata per dirti che ti ho nominata a questo link party! Sembra una cosa carina e ho pensato a te^_^ http://piccolemacchiedinchiostro.blogspot.it/2016/03/festeggiamo-insieme-il-primo-anno-di.html

    RispondiElimina

Powered by Blogger.