giovedì 25 febbraio 2016

Pagina 69 #10

Salve miei amici lettori, oggi qui a Roma c'è aria di tempesta... e dico in tutti i sensi...le persone sembrano elettriche, qui al lavoro sono tutti nevrotici e il cielo tra poco tirerà giù acqua a catinelle...
E' da tanto che non pubblico questa carinissima Rubrica, e oggi colgo l'occasione per rispolverala presentandovi ben 2 libri di un'autrice emergente, Sarah Iles.

Rubrica a cadenza settimanale (GIOVEDI') ideata da Ornella di Peccati di Penna in cui sarà dato spazio agli autori emergenti
  1. prendete un libro di un autore emergente ancora da leggere
  2. scrivere la pagina 69 (pagina 69 che vedo sul mio dispositivo)
  3. scrivere titolo e autore per chi fosse interessato a leggere il libro
  4. aspettate i commenti
Titolo: In punta di piedi
Autrice:
Sarah Iles
Casa Editrice:
Sarah Iles; Prima digitale edizione
Prezzo:
0,99 €
Genere:
  Young Adult
Sono alla perenne ricerca di equilibrio per la mia posizione nel mondo. Forse più semplicemente tutto dipende dal fatto che i miei desideri sono così fragili e incostanti che vorrei che qualcun altro lottasse per realizzarli al posto mio, ma so, purtroppo, che questa è solo la favola insulsa di chi, come me, ha paura, paura, a volte, di affrontare la vita.” nna vive la sua vita insieme al padre, Gabriel, e al suo amato cane Click. Cerca di confondersi nella nebbia di Londra e esprime le sue emozioni solo attraverso la danza.
Il giorno del suo diciassettesimo compleanno incontra per caso Romeo e da quel momento tutto cambierà.
Mentre, in punta di piedi, Romeo entra nella sua vita, Stuart irrompe con audacia e passione e il cuore di Anna vibrerà con palpiti differenti per i due ragazzi e sarà allora che la vita metterà a dura prova il suo animo.
Tutto si trasformerà e la dolce Anna non sarà più la stessa.

ESTRATTO - PAGINA 69
. . . . .  . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  . . . . . . . . . .
Abbasso lo sguardo e cerco di incassare la sconfitta,ma mentre mi dirigo verso lo spogliatoio incontro mio padre. «Tesoro, cosa è successo?»
«Vado a prendere la mia borsa» dico con un tono sottile e mi allontano. Mio padre, ha saputo tutto da Daisy ed è venuto a prendermi in accademia. Quando esco dallo spogliatoio lo vedo mentre si ferma a scambiare due chiacchiere con Romeo. Sento dall'eco del corridoio,stranamente silenzioso, che gli chiede come mai non si sia più fatto vivo.
Romeo mente dicendo che è stato troppo preso da questo spettacolo. Mi sento osservata, i suoi occhi mi sfiorano a distanza, quello stesso spazio che ci ostiniamo a mettere tra di noi.
Mi faccio una doccia, l'acqua non serve a lavar via la disperazione, il tormento e la tortura che mi opprimono. Mi guardo riflessa nello specchio appannato ed è proprio così che mi sento, velata, confusa. Scendo in cucina per cenare. Un buon profumino di patate al forno si diffonde nell'aria e vedo mio padre che si appresta ad apparecchiare. Osservo i suoi movimenti lenti e noto che respira a fatica. Si siede e si mette le mani ai capelli. Tossisce, tossisce, tossisce. Sembra non avere più fiato.
«Papà. Papà, che ti succede?»
Mi fa cenno di non avere nulla con la mano mentre con l'altra si copre la bocca.
Si allontana e fruga nella sua borsa mentre quella tosse non lo lascia. La borsa cade dalla sedia e il pavimento si riempie di schede, impegnative mediche a suo nome e quelle che riconosco essere ecografie.

. . . . .  . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  . . . . . . . . . .

Questo invece è un' altro libro sempre molto carino, a parer mio, della stessa Autrice.

Titolo: E' da te che verrò
Autrice: Sarah Iles 
Casa Editrice: Self Publishing 
Prezzo: 0,99 €
Genere:  Young Adult
Helèna Campbell seduta alla sua scrivania si sfila le Chanel nere e si sgranchisce le gambe in attesa che qualcosa cambi. Proprio in quel giorno il destino la ascolta e il cuore sussulta quando Nick Richardson, suo fidanzato per undici anni di fila, varca la soglia del suo ufficio.
Dovrà mettercela tutta per non incontrarlo, per evitarlo e far finta che non sia successo niente, che il loro passato non si esistito. Era già scappata troppe volte.
I cinquanta metri che dividono i loro uffici sembrano troppo pochi per Helèna che escogiterà ogni modo per non farsi notare.
Quando la bella Zoe Clarks, proverà a mettere le mani su Nick, qualcosa sembra venir fuori dall'animo di Helèna, qualcosa si risveglia, ma dovrà tenere a bada le avances di Jonah Miller e scoprire chi è il mittente dei bigliettini d'amore che riceve misteriosamente in ogni dove.
Sullo sfondo di New York, tra letture e sedute dallo psicologo, la tenera Helèna tenterà di non cedere all'amore per Nick per salvarlo da quello che lei non potrà mai dargli.

ESTRATTO - CAPITOLO 1 

. . . . .  . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  . . . . . . . . . .
«Perché sei di nuovo qui?» chiese Kristen togliendosi gli occhiali.
«Perché sei la mia psicologa e la mia migliore amica» ribadì Helèna.
Kristen abbassò gli occhi verso le pagine gialle del suo quaderno degli appunti e sospirò. Fare la psicologa non era semplice, tanto meno essere amica di Helèna. I suoi appuntamenti dovevano ancora cominciare, ma lei conosceva per filo e per segno tutti i suoi orari ed eccola lì a implorare una nuova seduta.
Kristen aprì il cassetto destro della scrivania e tirò fuori una scatolina rettangolare. Cercò per qualche secondo e poi porse un biglietto a Helèna.
«Tieni» disse in tono consolatorio.
«Cos'è?»
«È l'indirizzo dello studio di un amico. Psicologo. Helèna, tu non riesci a scindere la mia figura professionale da quella della tua migliore amica e io non posso più aiutarti. Va' da lui e digli che sono io che ti mando.»
Helèna prese il biglietto da visita e lo fissò. «Sono proprio senza speranze, vero?»
«No, tesoro» disse Kristen e si alzò per andare ad abbracciarla. «Hai solo bisogno di volerti più bene.»
A denti stretti Helèna annuì, anche quella le sembrò una sconfitta.
Kristen le tirò su il volto e glielo strinse tra le mani. «Facciamo così, tu vai a lavoro, io chiamo il dottor Harris e prendo un appuntamento per te.»
Gli occhi di Kristen si fecero seri, divennero tristi. Sentire il volto di Helèna appoggiato al suo ventre e percepirne la stanchezza era una debacle anche per lei. Non era in grado di aiutarla. Ne prendeva atto ancora una volta.
Ricordava la sua prima seduta. Si era tuffata sul divano in pelle color cuoio e lei si era armata di pazienza, animo e una buona dose di ottimismo. La migliore riuscita di un iter dallo psicologo dipende però anche dalla collaborazione del paziente, ma Helèna non collaborava, utilizzava Kristen come una valvola di sfogo, un calderone dentro cui bollire e ribollire tutte le sue paure, i rimpianti, i rimorsi e se stessa.

. . . . .  . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  . . . . . . . . . .


Sarah Iles vive in Sicilia. “In punta di piedi” è il suo primo romanzo Young adult. Ama scrivere, leggere e dipingere, è giudice in contest letterari e nel 2013 ha scritto la sceneggiatura del lungometraggio “Libera me”, pellicola indipendente che ha vinto il “Los Angeles CineFest” ed è stata selezionata per le terne vincenti di prestigiosi premi internazionali. Ha pubblicato: “L'amore nel pozzo” (365 storie d'amore-Delos book 2013); Gente che scrive per (racconto-Gente che scrive per, 2013); Kalyel (Qui dove camminano gli angeli-David and Matthaus 2013); In punta di piedi(David and Matthaus 2013, cartaceo); É da te che verrò (Amazon 2015).


COME CONTATTARE L'AUTORE
http://sarahilescrittrice.tumblr.com/
https://www.facebook.com/sarah.iles.1044
https://www.facebook.com/inpuntadipiediofficial/

 


Allora cosa ne pensate? Entrambe le copertine poi mi piacciono troppo...sicuramente comincerò da "In punta di piedi"

1 commento: