RECENSIONE: LA COLLEZIONISTA DI SOGNI DI VALENTINA BELLUCCI

Buongiorno amici lettori ma avete notato che finalmente le giornate si stanno allungando?
Comunque questo è stato un inverno veramente anomalo, almeno qui a Roma, abbiamo avuto sempre il sole e belle giornate, si il freddo ci ha punzecchiato, però è piovuto in pochissime occasioni.
Oggi vi voglio parlare di un libro inviatomi gentilmente da un'autrice emergente, VALENTINA BELLUCCI.

La collezionista di sogni
di Valentina Bellucci

Casa editrice: self-publishing Amazon Pagine: 428
Prezzo ebook: € 3,99 cartaceo: € 18,00
Genere: Young adult/narrativa contemporanea
Data di uscita: 1 febbraio 2016  
“Non si direbbe che Londra sia una prigione, finché non ci vivi dentro e te ne accorgi”
Per Tristan e Mary Lou, Londra è proprio come una prigione, e vittime sono proprio loro: due ragazzi adolescenti, incompresi dal resto dei compagni e testimoni di vite complicate.
Mary Lou Finger ha sedici anni, la passione per la lettura e una vita incasina; è bella ed è brava a scuola, ma non basta, a casa sua vive un inferno.
Tristan Colin, il ragazzo più sfigato della scuola, è chiuso in se stesso da un vuoto incolmabile.
Un giorno però le loro vite saranno destinate ad incrociarsi e sarà proprio mentre si imbatteranno l’uno nell’altra che Tristan avrà intenzione di invitarla ad uscire.
Ma cosa accadrebbe se lei dovesse accettare? E come mai ogni sabato mattina Tristan scompare? Dove va?
La vita di Mary Lou sembra davvero molto confusa, fino a quando un incontro inaspettato cambierà tutto il suo modo di vedere le cose. Sarà proprio lì, alla Boy and Dolphin Fountain, in Hyde Park che conoscerà Annabel, una ragazza di dodici anni, intelligente e spigliata, che dalla vita ha tutto, ma che sarà costretta a crescere troppo in fretta e ad affrontare qualcosa di molto più grande di lei.
Recensione

Mary Lou Finger e Tristan Colin sono due ragazzi che hanno delle vite problematiche.

Tristan Colin è un ragazzo di 16 anni, frequenta lo stesso liceo di Mary Lou, sembra il classico ragazzo sfigato che tutti cercano di evitare, ma in realtà è lui a non fare entrare gli altri nella propria vita.
Da piccolo ha subito una grossa perdita, se ne da colpa e per questo ha deciso di chiudersi in se stesso.

Mary Lou Finger invece è la classica adolescente che finge di essere perfetta agli occhi dei compagni di scuola e degli amici, ma in realtà anche la sua vita è in gran parte fatta di solitudine. Il padre non l'ha neanche vista nascere e la madre è costretta a lavorare in un bar dalla mattina alla sera, ritornando molto spesso anche sbronza, per permettersi di mantenere entrambe.
E indovinate un po'?

Poi Mirko finita la pioggia incontra e si scontra con Licia e così…


In questo frangente non abbiamo la pioggia perchè i due protagonisti in questione si incontrano/scontrano nel corridoio del proprio liceo...e sapete cosa succede?

Tristan
Ti è mai capitato di sentirti come chiusa in una campana di vetro, dove nessuno può entrare, perché nessuno ti capisce? (...) Sì (...) Tu sei entrata nella mia campana e l'hai infranta.
 
...da qui inizierà l'amore tormentato tra Mary Lou e Tristan.
Se devo essere sincera questa parte non mi ha entusiasmato molto, prima abbiamo lui che va dietro lei, ma che lei per vergogna o presa di posizioni dedide di ignorarlo, poi le parte si invertono e quindi inizia la solita disperazione di una ragazza di sedicianni perchè il suo amore non sembra ricambiato (qui grossi sorrisi in ricordo delle mie disperazioni amorose in adolescenza) e alla fine, per fortuna, i nostri protagonisti riescono a "trovarsi" e a ricambiare il proprio amore.
  
Mary Lou
"...La pazzia non sta nel dolore, nella morte o nel rimpianto; io sono pazza perché non so vivere senza amarlo.."

Durante questo tira e molla tra Tristan e Mary Lou, che pur essendo scritto benissimo, l'ho trovato troppo lungo e a volte forzato, c'è una piccola figura, Anabel, una dolce bambina di 12 anni, che piano piano si fa spazio nella storia d'amore e  riesce ad entrare nel cuore del lettore.

Quindi ricapitoliamo...sono solo a metà libro, Tristan e Mary Lou si sono già messi insieme quindi ora che succederà? Ricominceranno altri problemi esistenziali?
No cari lettori, da questa parte in poi del romanzo, si apre una finestra meravigliosa, quella dell'Amicizia con l'A maiuscola.
Pur essendosi conosciute da poco e per caso ad Hyde Park, luogo in cui entrambe vengono per sfuggire dalle loro realtà, tra Anabel e Mary Lou (ricordiamo la differenza di età e del fatto che a 16 anni e difficile considerare una ragazza di 12 anni alla tua pari) si crea un rapporto fantastico.
I loro discorsi e le loro riflessioni sono letteralmente poetiche ed è proprio da questo incontro che Anabel  piano piano diventa per Mary Lou, che ha la passione per la scrittura, la sua piccola musa ispiratrice.
Il finale susciterà nel lottore mille emozioni e Anabel vi farà davvero apprezzare l'importanza della vostra vita...


Per quanto riguarda la narrazione invece pur non essendoci un vero e proprio Pov, il romanzo si alterna tra i pensieri di Tristan e Mary Lou e personalmente adoro tantissimo questo stile di scrittura.
Ho apprezzato molto anche i vari riferimente di Londra (città che amo tantissimo) e le tante citazioni all'interno del libro, ma non voglio svelarvi altro, è un libro che va letto, e vi assicuro che, anche se all'inizo può sembrare noioso, alla fine ne sarete coinvolti.

"Perchè dici che sono solo sogni?", la voce mi trema "Perchè so che non si avvereranno mai...", sussurra. "Mi hanno detto che devo morire".
 






Valentina Bellucci nasce a Livorno il 13 novembre 1988, ma trascorre la sua vita a Santa Luce, un piccolo paesino sperduto tra le dolci colline pisane. Sin da piccola dimostra una particolare predisposizione per la scrittura e il disegno a matita. Adora leggere e le sue prime letture si orientano su racconti brevi e antologie, non mancano romanzi per adolescenti e articoli di arte e Frequenta una scuola professionale e si diploma nel 2008, ma le esigenze quotidiane la portano lontano dagli studi universitari, ai quali aspira; allora divora con voracità libri su libri, saggi, articoli e tutto ciò che è curioso Adora la storia antica ed è da sempre appassionata di astronomia. Nel giugno 2009 inizia a stendere il suo primo romanzo, ma non contenta di come si figurava il risultato, nel dicembre dello stesso anno decide di farlo diventare carta straccia. E' nei tre mesi successivi, che ostinata si getta anima e corpo nuovamente alla stesura del romanzo. Nel marzo 2010, finalmente, termina di riscriverlo e stavolta, estremamente soddisfatta della sua opera, decide di volerla pubblicare. Così che nel 2011 partecipa al concorso "Fantasia" bandito da Edizioni Fantasia, all'epoca ancora Agenzia Letteraria, e lo vince. Tra la fine del 2012 e l'inizio del 2013 perde la sua ispirazione e si ritrova costretta a "chiudere" con la scrittura per gravi problemi familiari, che si risolveranno mesi dopo con la separazione dalla famiglia stessa. Il 16 novembre 2013 si trasferisce in una nuova casa per convivere con il suo ragazzo, ma è solo nella metà del 2014 che ritrova la serenità e la forza di rialzarsi e decide di riaprire il suo blog (iniziato già nel gennaio dello stesso anno, ma poi abbandonato), e di ricominciare. > Nel gennaio 2015 piange la scomparsa del nonno paterno, al quale era legata da un affetto inesprimibile, che trascende l'armonia tra nonno e nipote per gettarsi letteralmente in un amore incondizionato. Nel marzo 2015 pubblica in self-Publishing il suo primo romanzo:

Black Angel - Il Figlio dei Demoni.
Primo capitolo della saga "Le Rose del Male" che prevede altri tre romanzi:
- La Rosa Nera
- La Quarta Regina
- L'ultimo Principe
Si pensa anche a un sequel di tutta la serie: Risen, il quinto libro.

Il suo secondo romanzo è uno Young Adult autoconclusivo:
La Collezionista di Sogni.

2 commenti

  1. Ciao!! Grazie mille per la recensione, mi fa piacere sapere che hai apprezzato la parte dell'amicizia, perchè in fondo è proprio quella la vera storia della collezionista di sogni.
    Un bacione e grazie ancora!
    ^_^

    RispondiElimina
  2. Ho preso questo libro durante uno dei miei tanti giretti esplorativi su amazon, la tua recensione mi ha incuriosita parecchio, appena smaltisco un pò di letture lo inizio!!
    Anche tu hai iniziato a fare i collage con le foto, li adoro!! ^_^

    RispondiElimina

Powered by Blogger.