lunedì 4 gennaio 2016

UNA NATALE PER RICOMINCIARE DI EVA PALUMBO

Salve Readers, oggi sono qui a parlarvi di un libro molto carino, mi dispiace solo di non averlo fatto prima visto che anche qui si respira la magia del Natale ma come si dice, meglio tardi che mai...


Data di pubblicazione: 30 novembre 2015
Editore: 
Triskell Edizioni
Autrice: Eva Palumbo
Pagine: 
98
Amy, una libraia di Londra reduce da una terribile esperienza che l'ha portata a rivoluzionare completamente la sua vita, incontra per caso Justin, un famoso attore di Hollywood, in crisi professionale e alla ricerca di una strada per riprendere in mano la sua esistenza.
Nella magica atmosfera di una parte di Londra poco turistica, vestita a festa per l'imminente Natale, un forte sentimento nasce tra loro, ma Amy è dubbiosa, diffidente, teme la grande differenza tra i loro due mondi, vede poche prospettive per una loro relazione, e soprattutto è spaventata di soffrire ancora come in passato. Ha paura di aprire di nuovo il suo cuore all'amore, perciò, quando Justin le confessa di essersi innamorato di lei e le chiede di seguirlo negli Stati Uniti, Amy rinuncia a questa nuova possibilità che la vita sembra offrirle.
Sembra tutto finito tra loro, ma l'amore e il desiderio sono più forti della lontananza e delle differenze. Riuscirà Amy a superare la sua paura di innamorarsi di nuovo? Riuscirà a rimettere ancora tutto in gioco, per lasciarsi alle spalle il suo passato e ricominciare?
Un Natale per Ricominciare è un libro carinissimo adatto soprattutto in questo periodo di festa, ma vi assicuro che che lo potete leggere in qualsiasi momento dell'anno soprattutto se volete respirare nuovamente la magia del Natale. 
Si divora in pochissime ore, ma non vi troverete di fronte ad una storia banale o frettolosa.
L'autrice è stata bravissima a creare una storia pieno di amore e voglia di rivincita. 
La protagonista indiscussa è Amy, che ha perso il suo ragazzo medico, in un incidente d'auto. 
Purtroppo a causa di questa grossa perdita, Amy si rende conto che la vita non può essere sprecata esaudendo solo i sogni degli altri, decide quindi di abbandonare gli studi di giurisprudenza che gli avrebbero assicurato un lavoro sicuro nello studio di suo padre. Segue quindi il suo di sogno e trasferitasi nella Londra poco turistica, decide di aprire una libreria "La strada dei mattoni gialli". 
Che cosa vi ricordano questi mattoni gialli? Dai su, sforzatevi... una strada di mattoni gialli, un uomo di latta, un leone...ma naturalmente sto parlando del mago di Oz.
La nostra protagonista ama tantissimo questa storia infatti nel libro troverete molti riferimenti alla fiaba.
Ovviamente non abbiamo solo una protagonista femminile ma anche un protagonista maschile...e che protagonista, faremo la conoscenza infatti del famosissimo attore Justin Donovan, che per sfuggire da un gruppo di fan agguerrite, piomberà dentro la libreria di Amy. E immaginate lo stupore di Donovan quando si renderà conto che Amy non ha la più pallida idea di chi sia lui.
State già pensando che tra i due scoccherà l'amore vero? Probabilmente si ma il nostro "divo" non avrà vita facile sopratutto perchè il cuore di Amy è ancora tormentato.

Restammo così, in silenzio, per qualche minuto, finché Justin sospirò di nuovo e si alzò, avviandosi verso l’ingresso. 
«Devo andare, Amy.» 
«Sì.» 
Si infilò il cappotto e io lo accompagnai alla porta. Quando la aprimmo, scoprimmo che aveva cominciato a nevicare lievemente. Radi fiocchi scendevano lenti e Justin si fermò sulla soglia con il volto rivolto verso l’alto. 
All’improvviso sentii un bisogno spasmodico di abbracciarlo, così difficile da trattenere che dovetti stringermi le braccia per impedirmelo. Una vocina dentro di me, insistente, mi chiedeva perché non dovresti toccarlo? 
Ma io avevo paura. Era presto, troppo presto. O no? 
Parlai senza riflettere: «Justin?» 
Lui abbassò la testa, si girò verso di me e io mi persi nei suoi occhi, così azzurri, così limpidi. 
Lentamente, lentamente, così lentamente che lo vidi sbattere le palpebre due o tre volte, abbassò il suo viso sul mio e, dopo un tempo che mi sembrò infinito, posò le sue labbra sulla mia guancia, a un solo respiro dalla mia bocca. 
Potevo sentire il calore del suo fiato, mentre indugiava all’angolo delle mie labbra e muoveva lentamente la sua bocca in un bacio che sembrava una carezza. 
Quando si staccò, chiusi gli occhi per non guardarlo, mentre tremavo così forte che per un momento pensai che sarei caduta a terra. 
Justin alzò la mano e mi sfiorò delicatamente con un dito la fronte, il naso, le palpebre chiuse, le guance, il mento, le labbra. 
Poi si girò e, quando finalmente riuscii a trovare la forza per riaprire gli occhi, se n’era andato e io avevo i capelli ricoperti di neve leggera.


Pur essendo un romanzo breve, troverete racchiuse in queste righe tantissime tematiche, come la voglia di rinascita, la morte, l'amore ecc...
Voglio credere che Amy abbia un pizzico di tutti i protagonisti del Mago di OZ e che piano piano percorrendo la stradina di mattoni gialli, riuscirà ad avere nuovamente il coraggio di donare il suo cuore ad un'altra persona e ritornare ad essere finalmente felice.

2 commenti:

  1. Mi hai incuriosita molto con questa recensione, lo metto in WL ^.^

    RispondiElimina
  2. questo libro mi sembra proprio molto carino

    RispondiElimina