giovedì 19 novembre 2015

GOLDEN GIRL di Condace Bushnell

Salve carissimi Redears qui a Roma oggi la giornata è cupa ma calda...dai su ditelo che vi sono mancate le miei informazioni sul tempo ahahaha
Oggi avrei voluto tanto starmene al calduccio sotto le coperte, invece... il dovere mi chiama e quindi eccomi qui a recensirvi anche il mio ultimo libro letto grazie alla Piemme...
Vi ricordatate la Kerry di Sex and the City, nati dalla penna della scrittrice Candace Bushnell? Penso propio di si, quindi se volete rivivere la stessa alchimia di amicizia, sentimenti e ironia? Non vi resta che leggere GOLDEN GIRL!


Data di pubblicazione: 3 Novembre 2015
Editore: Piemme
Autrice: Golden Girl
Pagine:
219
Monica è dappertutto a New York: l'intera città è tappezzata di cartelloni pubblicitari da cui lei ammicca sorridente, in bilico su tacchi altissimi, felice e bellissima. Tutte vorrebbero essere Monica, la ragazza d'oro che ha conquistato Manhattan: tutte tranne Pandy Wallis. Perché Pandy l'ha inventata, Monica: ha scritto i libri e i film che la vedono protagonista, ha ceduto i diritti a marchi di abbigliamento e di profumi. Ma di questa ragazza perfetta con le sue storie d'amore perfette, Pandy ora non ne può più... Anzi, ha deciso di smettere di scrivere le sue storie - anche perché la sua vita, con il recente divorzio, è ferma a un punto morto, e lei è decisa a voltare pagina. Peccato che né l'industria editoriale, né quella cinematografica siano disposte a uccidere Monica e perdere milioni di dollari. Non solo: per riprendersi la sua vita, Pandy dovrà fare i conti con SondraBeth, l'attrice che impersona Monica...
Tra equivoci, litigi, cattiveria tutta femminile e molto umorismo, Pandy e SondraBeth diventeranno le perfette nemiche-amiche. Ma proprio la loro guerra consentirà a entrambe di ritrovare un pezzetto di se stesse e, lungo la strada, anche una buona dose d'amore.

Premetto subito che inizialmente l'ho trovato un libro un po' lento e a volte anche noioso però più sono andata avanti e più mi sono appassionata alle avventure/disavventure di PJ Wallis.
Se avete visto almeno una volta Sex in the City potete immaginarvi bene lo scenario: PJ Wallis detta anche Pandy è una scrittrice di successo, diventata famosta grazie alla pubblicazione dei libri su Monica, un'eroina nata dalla sua penna più per gioco che per altro.
Le fan sono ormai allo stato delirante, Monica è diventata una moda, una icona...scarpe, vestiti gadget di ogni tipo...New York è tappezzata dai suoi cartelli pubblicitari, Monica è dappertutto!! Pandy che ormai è identificata da tutti nella sua eroina, decide che è tempo di riappropriarsi della sua vita.
Ridotta infatti quasi all'astrico dal divorzio con Jonny Balaga, uno chef  di cucina francese diventato famoso per essersi “costruito” da solo ma che in realtà ha contratto un sacco di debiti con la malavita, Pandy vuole reinventarsi e smettere di scrivere libri su Monica.
Ma come ci si aspettava, il suo nuovo libro viene rifiutato dalla casa editrice, Pandy disperata decide sotto consiglio del suo agente Harry (altro personaggio chiave) di trasferirisi nella sua casa estiva e proprio da questo punto il libro prende una piega diversa...viene infatti ripercorsa la vita di Pandy fino al successo di oggi  attraverso dei lunghi flashback.
Conosciamo quindi SondraBeth, l'attrice che ha dato un volto a Monica e che all'inizio della sua carriera, era molto amica di Pandy ma che un uomo, Duglas, ha provocato la rottura di questa amicizia.
Riviviamo tutto la fase dell'innamoramento tra Pandy e Jonny Balaga, la crisi, le scoperte e infine il divorzio.
Fino a concludere il ciclo dei flashback con un' illuminazione presente..."Uccidi Monica" semplice parole scritte anni prima dalla "misteriosa" sorella che conosceremo solo a piccole molliche.
L'ultima parte del libro invece, è dedicata alla decisione finale di Pandy di abbandonare i panni di Monica e indossare solo quelli di PJ Wallis e, il caso vuole che troverà come grande alleata proprio l'ex amica, SondraBeth, anche lei stufa di essere etichettata solo come Monica e mai come l'attrice SondraBeth.
E in un racambolesco finale, con scambi di identità, corse pazzesce e fan impazzite,  il lettore rimarrà a bocca aperta nel fare la conoscenza della misteriosa sorella di Pandy.
Siete curiosi di sapere chi è? Leggete il libro che è un bel colpo di scena...
Che altro dire se non che Candace Bushnell ha uno stile molto semplice e divertente e anche se inizialmente come vi ho accennato, la lettura non mi ha subito coinvolta, perchè lenta, a causa dei lunghi flashback, poi è stata veramente piacevole.
Alla fine è un bel romanzo che parla di amicizie, soprattutto quelle ritrovate, e dell'importanza di essere sempre noi stessi qualunque cosa ci accada nella vita. 





4 commenti:

  1. Io l'ho letto e recensito un paio di settimane fa, mi sembra, ma non mi era piaciuto molto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' strano questo libro...all'inizio mi stava annoiando ma poi si è ripreso :-)

      Elimina
  2. io l'ho abbandonato, mi ha annoiato tanto :(
    Cmq volevo farti i miei complimenti, bel blog. Mi sono iscritta ai lettori, se ti va di ricambiare il follower mi trovi qui ;)

    http://piccolemacchiedinchiostro.blogspot.it/

    A presto

    RispondiElimina