DEATHDATE di Lance Rubin

Buongiorno a tutti come lo avete passato questo week end? Siete tutti riposati per iniziare una nuova settimana? :-)
Oggi ho tantissimi post da pubblicare quindi mi metto subito all'opera...
Vi ricordo anche che sul blog è attivo un simpaticissimo Giveaway quindi se vi fa piacere passate a vedere di cosa si tratta :-)
http://ilsalottodelgattolibraio.blogspot.it/2015/10/festeggiamo-con-un-giveaway.html
Ritornando a noi ecco la prima recensione della settimana.



Data di pubblicazione: 22 settembre 2015
Editore: DeAgostini
Autrice: Lance Rubin
Pagine: 258


Denton Little ha diciassette anni e una sola certezza: morirà la notte del ballo di fine anno. Ma – escluso il pessimo tempismo – nulla di strano. Perché il mondo di Denton funziona così: tutti conoscono la data della propria morte, e tutti aspettano il fatidico momento contando i minuti. Per questo, fino a oggi, la vita di Denton è stata piuttosto normale: la scuola, gli amici e Taryn, la fidanzata. Ma ora mancano due giorni al ballo... e Denton sente di non avere più un secondo da sprecare. Non soltanto perché vuole collezionare più esperienze possibili in meno di quarantotto ore – la prima sbronza, la prima volta, e il primo tradimento – ma anche perché le cose sembrano essersi improvvisamente complicate. Chi è l’uomo sbucato fuori dal nulla che dice di avere un messaggio da parte di sua madre, morta ormai da molti anni? È soltanto un pazzo? E allora perché suo padre ha iniziato a comportarsi in modo tanto bizzarro? D’un tratto le ultime ore di Denton Little si trasformano in una corsa contro il tempo, una disperata ricerca della verità. E forse di una via d’uscita. Dalla straordinaria penna di Lance Rubin, il primo romanzo di una nuova serie distopica. Una lettura brillante, irriverente e provocatoria. Una storia che vi lascerà con il fiato sospeso e che metterà in dubbio tutte le vostre certezze.
Pensate per un attimo di vivere in un futuro dove tutti già conoscono la proprio data di morte, è infatti in vigore una leggere nel quale è obbligatorio fare dei test al nascituro e scoprire quando morirà...sai che delirio?! Tutti si darebbero alla sbando e al divertimento. Invece il nostro protagonista, Denton, decide di vivere fino all'ultimo una vita precisa e normale divisa tra: scuola, amici, genitori e fidanzata.
Si avvicina quindi la data della sua morte, a diciassette anni, la sera del ballo scolastico, Denton dovrà morire. Il giorno del suo pre-funerale però, Denton, viene fermato da uno sconosciuto che dice di conoscere tante cose sulla sua vera madre biologica morta dopo averlo messo al mondo.
Denton perciò decide che è arrivato il momento di scoprire chi era realmente sua madre, informazioni che finora, non è mai riuscito a carpire da un padre introverso e taciturno.
Inizia così una rocambolesca lotta contro il tempo per trovare l' uomo misterioso e capire quello che sa su sua madre, e scoprire inoltre di che entità è la macchia rosa che ha sulla gamba ma che piano piano si sta espandendo su tutto il corpo. Forse sarà questo strano Virus la causa della Sua morte?
Ovviamente gli imprevisti inattesi, come svegliarsi nel letto di Veronica la sorella del suo migliore amico e gli incidenti quasi mortali, saranno all'ordine del giorno.
Ho trovato questo libro assolutamente strano ma entusiasmante. E' riuscito a coinvolgermi e a catturarmi già dalle prime righe, è un libro pazzesco che passa dal genere avventuroso e misterioso al genere drammatico e comico.
Denton il protagonista è magnifico e anche se so che non centra niente, mi ricorda tantissimo il protagonista di Donnie Darko.
I Dialoghi tra i personaggi sono assolutamente fantastici, diverse volte mi hanno strappato un sorriso quelli fra Denton e il suo migliore amico Paolo, anche lui prossimo alla morte, e quelli fra Denton e Veronia.
Nonostante si parli di morte già della prime righe, non è un romanzo pesante o triste anzi riesce a sdrammatizzare questo argomento e vi dirò di più, tra le righe, è inevitabile leggere il messaggio che dice: "la vita è breve di conseguenza va vissuta e non sprecata!"
A questo punto essendo il finale MOLTO aperto, spero che l'autore dia un seguito a questa storia, affinché noi lettori possiamo capire cosa sia successo al nostro protagonista.

Morirò nei prossimi cento minuti. Non voglio morire. Voglio altro tempo per ridere con Paolo nel bosco. Per baciare Veronica, e sapere che lo vuole quanto me. Per stare seduto in camera mia a non fare niente. Per farmi innervosire da mio padre e dalla sua tenera incapacità di esprimersi. Per sentirmi soffocato dalla mia matrigna. Per chiarirmi meglio con Taryn. Per capire cosa pensa davvero Felix di me. Tutti gli altri hanno tanto tempo a disposizione. Non voglio più restare al ballo. Devo trovare i miei genitori e andarmene da qui, e godermi in pace la mia Morte Rossa. 

7 commenti

  1. ...al momento sto leggendo Will ti presento Will (che se non hai letto ti consiglio ^-^)... ma questo è finito dritto dritto in WL! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco ora per colpa tua ho aggiunto un altro libro alla mia WL :-) Carina la trama ehehe... si si te lo consiglio Deathdate...a presto

      Elimina
  2. Non mi aspettavo che il libro prendesse una piega del genere! Sembra proprio carino.. unica nota magari il finale aperto, spero come te che scriva il continuo per non lasciare niente in sospeso!

    RispondiElimina
  3. Risposte
    1. carino vero :-) Ti aspetti anche tu un continuo?

      Elimina
  4. Io ho adorato Denton!Sono morta dal ridere con questo libro! :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehehe spero proprio che venga pubblicato il seguito ;-)

      Elimina

Powered by Blogger.